Studio comparatico onomatopee

50 %
50 %
Information about Studio comparatico onomatopee

Published on May 8, 2008

Author: jlrguasch

Source: slideshare.net

Description

Studio umoristico delle onomatopee degli animali fatto per Conxa Ferrer

STUDIO COMPARATO DELLE ONOMATOPEE IN SPAGNOLO, FRANCESE E ITALIANO. BASI SCIENTIFIQUE

1. INTRODUZIONE 2. IPOTESI 3. ESEMPI 4. CONCLUSIONE 5. CONGEDO

1. INTRODUZIONE

2. IPOTESI

3. ESEMPI

4. CONCLUSIONE

5. CONGEDO

Possiamo definire i gemelli dal fatto che provengano da una stessa gestazione, oppure dal fatto che provengano da un solo zigote.

Possiamo definire i gemelli dal fatto che provengano da una stessa gestazione, oppure dal fatto che provengano da un solo zigote.

Nel primo caso vengono chiamati “falsi gemelli”, che hanno tra di loro le stesse simlitudini o differenze che si possono trovare tra qualsiasi coppia di fratelli o sorelle. Questi sono i gemelli dizigotici.

Nel primo caso vengono chiamati “falsi gemelli”, che hanno tra di loro le stesse simlitudini o differenze che si possono trovare tra qualsiasi coppia di fratelli o sorelle. Questi sono i gemelli dizigotici.

Nel caso dei “veri gemelli” o gemelli monozigotici il patrimonio genético è rigorosamente identico.

Nel caso dei “veri gemelli” o gemelli monozigotici il patrimonio genético è rigorosamente identico.

Grazie alla nostra ricerca possiamo studiare le similitudini del patrimonio genético e anche la influenza del contesto, dell’intorno e dell’educazione sullo svilupo degli individui.

Grazie alla nostra ricerca possiamo studiare le similitudini del patrimonio genético e anche la influenza del contesto, dell’intorno e dell’educazione sullo svilupo degli individui.

L’obiettivo di questa ricerca è dimostrare l’importanza del contesto e dell’educazione sulla produzione delle onomatopee negli animali e in alcuni oggetti.

L’obiettivo di questa ricerca è dimostrare l’importanza del contesto e dell’educazione sulla produzione delle onomatopee negli animali e in alcuni oggetti.

Per la nostra ricerca abbiamo preso soggetti trigemini monozigotici. Uno di questi soggetti è stato messo in un contesto di lingua spagnola, un altro in un contesto di lingua francese e un altro in un contesto di lingua italiana. Vediamo i risultati.

Per la nostra ricerca abbiamo preso soggetti trigemini monozigotici. Uno di questi soggetti è stato messo in un contesto di lingua spagnola, un altro in un contesto di lingua francese e un altro in un contesto di lingua italiana. Vediamo i risultati.

El burro: ji, jo, ji, jo

L’Âne: hi han, hi han

L’ASINO: io, io, io

Nel primo caso si osserva che il soggetto produce il fonema /j/ della lingua spagnola. L’âne in un contesto di lingua francese acquista una /h/ muta e produce una consonante nasale. L’asino italiano mantiene le vocali della lingua spagnola ma perde la /j/, fonema inesistente in italiano.

Nel primo caso si osserva che il soggetto produce il fonema /j/ della lingua spagnola.

L’âne in un contesto di lingua francese acquista una /h/ muta e produce una consonante nasale.

L’asino italiano mantiene le vocali della lingua spagnola ma perde la /j/, fonema inesistente in italiano.

Pájaro: pío, pío

L’Oiseau: cui,cui,cui

L’UCCELLO: CIP, CIP,CIP

Si può accertare l’importanza dell’educazione nelle onomatopee prodotte per gli uccelli. In spagnolo acquista una consonante bilabiale, occlusiva, sorda e l’ultima vocale è aperta. Mentre che in francese prende una consonante velare, oclusiva, sorda e l’ultima vocale è chiusa. In italiano produce una consonante affricata. Tutto somato fa che la sonorità cambi notabilemente.

Si può accertare l’importanza dell’educazione nelle onomatopee prodotte per gli uccelli.

In spagnolo acquista una consonante bilabiale, occlusiva, sorda e l’ultima vocale è aperta.

Mentre che in francese prende una consonante velare, oclusiva, sorda e l’ultima vocale è chiusa.

In italiano produce una consonante affricata.

Tutto somato fa che la sonorità cambi notabilemente.

El gallo: kikiriki

Le coq: cocorico

IL GALLO: CHICCHIRICHÍ

Il caso del gallo è specialmente curioso perchè la base genética ha una speciale importanza. Tutti e tre galli producono un fonema velare, occlusivo sordo La differenza tra il gallo italiano e lo spagnolo è meramente ortográfica. C’è invece una differenza nel fonema /r/ che in spagnolo e italiano è alveolare, vibrante, mentre che in francese è uvulare, sonoro Possiamo constatare la tonicità dell’ultima sillaba del gallo francese

Il caso del gallo è specialmente curioso perchè la base genética ha una speciale importanza. Tutti e tre galli producono un fonema velare, occlusivo sordo

La differenza tra il gallo italiano e lo spagnolo è meramente ortográfica.

C’è invece una differenza nel fonema /r/ che in spagnolo e italiano è alveolare, vibrante, mentre che in francese è uvulare, sonoro

Possiamo constatare la tonicità dell’ultima sillaba del gallo francese

E, finalmente, chiudiamo la nostra ricerca nel mondo delle onomatopee degli oggetti. Come esempio prendiamo la porta che si chiude all’improvviso e rumorosamente. Per fare il nostro studio abbiamo preso il tronco di un albero e l’abbiamo tagliato in tre pezzi. Con ogni pezzo abbiamo fatto una porta. Ciascuna di queste porte è stata collocata in tre case site in Spagna, Francia e Italia. Ecco qua i risultati:

E, finalmente, chiudiamo la nostra ricerca nel mondo delle onomatopee degli oggetti. Come esempio prendiamo la porta che si chiude all’improvviso e rumorosamente.

Per fare il nostro studio abbiamo preso il tronco di un albero e l’abbiamo tagliato in tre pezzi. Con ogni pezzo abbiamo fatto una porta. Ciascuna di queste porte è stata collocata in tre case site in Spagna, Francia e Italia. Ecco qua i risultati:

La puerta: ¡plam!

La porte: vlam!

La porta: plam!

In questo caso il contesto ha una influenza minore nei risultati sonori. Soltanto c’è una piccola differenza nel fonema iniziale francese che no ha rilevanza nel risultato sonoro finale.

In questo caso il contesto ha una influenza minore nei risultati sonori. Soltanto c’è una piccola differenza nel fonema iniziale francese che no ha rilevanza nel risultato sonoro finale.

Per concludere diremo che gli animali hanno una forte base genetica, ma che hanno pure una forte influenza della lingua di educazione. E possiamo concludere anche che la similitudine fonetica dello spagnolo e dell’italiano è molto più grande. Non succede la stessa cosa con gli oggetti. Il materiale condiziona la loro risposta.

Per concludere diremo che gli animali hanno una forte base genetica, ma che hanno pure una forte influenza della lingua di educazione. E possiamo concludere anche che la similitudine fonetica dello spagnolo e dell’italiano è molto più grande.

Non succede la stessa cosa con gli oggetti. Il materiale condiziona la loro risposta.

E, per chiudere, vi auguro

Add a comment

Related presentations

Related pages

Full text of "Studii linguistici" - Internet Archive ...

Search the history of over 466 billion pages on the Internet. search Search the Wayback Machine
Read more

Full text of "IL Politecnico: repertorio mensile di studj ...

Search the history of over 466 billion pages on the Internet. search Search the Wayback Machine
Read more

Lessico Dialettale Viterbese Di F. Petroselli

Studio folk-lorico premiato dalla Soc. Ital. di Antropologia. La psicologia delle superstizione, ... spesso intessuta di onomatopee, ...
Read more

Ciardullo, Michele De Marco by Alfredo - issuu

Gli furono di conforto l’affetto dei familiari e degli amici e la cura dello studio apertogli nel 1922 dalla generosità dello zio cavaliere in Cosenza, ...
Read more

www.vigata.org

Sarebbe interessante condurre uno studio sistematico e approfondito sulla lingua ... onomatopee, richiami propri e ... ricorrenza di forme analogiche del ...
Read more

Lessico Dialettale Viterbese Di F. Petroselli - Documents

francesco petroselliil lessico dialettale viterbese nelle testimonianze di emilio magginiil lessico dialettale viterbese nelle testimonianze di emilio ...
Read more

Edoardo Scarfoglio - Liber Liber, http://www.liberliber.it/

Edoardo ScarfoglioIl libro di Don Chisciottewww.liberliber.itQuesto e-book è stato realizzato anche grazie al sostegno di:E-textEditoria, Web design ...
Read more