Slides Egidi

50 %
50 %
Information about Slides Egidi
Education

Published on June 18, 2007

Author: Flemel

Source: authorstream.com

Slide1:  Produrre energia competitiva: una opportunità di sviluppo per le comunità e le imprese locali Felice Egidi Direttore Corporate Development Roma, 15 aprile 2003 OSSERVATORIO SULLA POLITICA ENERGETICA FONDAZIONE EINAUDI 'Il Federalismo possibile nel settore dell’energia' Slide2:  Gli obiettivi della liberalizzazione L’importanza strategica per lo sviluppo economico di un paese del servizio elettrico rende indispensabile che il sistema consegua due obiettivi che sono il fine ultimo del processo di liberalizzazione avviato in Italia Sicurezza del sistema elettrico Abbattimento dei prezzi Slide3:  I prezzi dell’elettricità in Europa Utenze industriali Utenze domestiche Slide4:  I limiti strutturali del sistema elettrico L’apertura del mercato a nuovi operatori è condizione necessaria ma non sufficiente per una maggiore economicità e sicurezza del sistema energetico italiano. I limiti del sistema energetico italiano carenza di fonti energetiche primarie rinuncia al nucleare limitato uso del carbone 9% contro una media europea del 27% dipendenza importazioni (gas/prodotti petrolif.) Slide5:  Il parco di generazione in Italia ed in Europa Il mix di produzione Slide6:  TAVAZZANO 1.280 MW FIUME SANTO 960 MW TRAPANI 170 MW MONFALCONE 976 MW OSTIGLIA 1.320 MW Nucleo di TERNI 530 MW Nucleo di COTRONEI 369 MW Nucleo di CATANZARO 115 MW Centrali termiche Centrali idrauliche Nata dalla privatizzazione della prima delle tre GENCO messe in vendita dal Gruppo ENEL tramite competizione internazionale La proprietà di Endesa Italia: Endesa 51% BSCH 34% ASM Brescia 15% E’ la terza società del settore elettrico italiano, con una potenza installata pari a 5.720 MW e una produzione annua nel 2002 di 17,5 TWh. Rappresenta il 7,5% della potenza complessiva del sistema elettrico italiano Potenza per fonte energetica Il parco produzione di Endesa Italia Olio-gas 64% Orimulsion 11% Idraulica 19% Localizzazione Impianti Slide7:  Mix di produzione prima e dopo il repowerig Olio combustibile Gas Carbone/orimulsion Idro Rinnovabili RENDIMENTO termoelettrico 2002 2007 38,5% 43,7% Slide8:  Una risposta per lo sviluppo sostenibile nel rapporto impresa – territorio: Il 'caso Fiume Santo' Slide9:  Centrale attuale Centrale termoelettrica costituita da quattro gruppi: due da 160MW e due da 320 MW Due gruppi da 160 MW in esercizio dal 1983-84 alimentati ad olio combustibile, Due gruppi da 320 MW in esercizio dal 1992-93 policombustibile (progettati: olio, carbone) Esercizio attuale Gruppi 1andamp;2 Olio Combustibile Gruppi 3andamp;4 Orimulsion La Centrale di Fiume Santo rappresenta oggi, sia in termini di potenza che di produzione, oltre il 36% del totale della Sardegna Slide10:  I numeri di Fiume Santo al 31.12.2001 NUMERO OCCUPATI INDOTTO NUMERO OCCUPATI PRODUZIONE ENERGIA ANNUA CAPITALE INVESTITO 1,570 miliardi € 3.275 GWh 330 300 ca. I gruppi 3 & 4:  I gruppi 3 andamp; 4 Viene approvato un progetto per la realizzazione di 2 gruppi da 320 MW alimentati a Carbone 1987- Investimenti per la realizzazione e l’adeguamento dei sistemi di abbattimento delle emissioni e le infrastrutture per il funzionamento a Carbone derivanti dalla normativa ambientale del 1990 770 milioni di € 500 milioni di € Contrarietà degli Enti Locali all’esercizio a Carbone. Proposta di referendum popolare del comune di Porto Torres, dichiarato inammissibile dal TAR nel gennaio 1996, nonostante ciò effettuato nel marzo dello stesso anno. L’ENEL, allora titolare dell’impianto, sottopone la questione al Presidente della Repubblica che nel gennaio 1999 decreta l’annullamento della consultazione popolare. Inizio Costruzione 1992-1993 - I° parallelo 1995 - Uso dell’Orimulsion, autorizzato in virtù del DPCM recante: 'Disciplina delle caratteristiche merceologiche dei combustibili aventi rilevanza ai fini dell’inquinamento atmosferico, nonché delle caratteristiche tecnologiche degli impianti di combustione' Marzo1999 - Utilizzo Orimulsion Non sono necessarie ulteriori autorizzazioni per l’uso del Carbone Inizio lavori di Adeguamento Ambientale Marzo 1997 - Adeguamento ambientale Slide12:  La Centrale di Fiume Santo INFRASTRUTTURE INUTILIZZATE Effetto negativo sul bilancio energetico della Sardegna INEFFICENZA INDISPONIBILITA’ DEFICIT ENERGETICO OBSOLESCENZA ACCELERATA Funzionamento dei gruppi al di sotto degli standard di efficienza previsti Problemi crescenti di manutenzione con frequenti interruzioni nella continuità della produzione inutilizzo degli avanzati sistemi per la movimentazione del carbone (porto, carbondotto,ecc.) realizzati nel triennio 1995-97 (con un investimento di 500 milioni di euro). Danni agli impianti che ne anticipano il processo di obsolescenza Slide13:  La Centrale di Fiume Santo UN ASSET STRATEGICO NON ADEGUATAMENTE VALORIZZATO per il mancato utilizzo del combustibile previsto dal progetto Slide14:  Rapporto impresa-territorio Aspettative Esigenze Proposte COMUNITA’ LOCALI / COMMISSIONI TECNICHE DI CONTROLLO IMPRESA GENERAZIONE COMUNICAZIONE BIUNIVOCA CONFRONTO COSTANTE, MONITORAGGIO e ADEGUAMENTO delle AZIONI SVILUPPO DINAMISMO CONSENSO SINERGIE Attivita’ Ambiente Opportunità Know-how Slide15:  DDL Energia Nel nuovo schema di legge per la 'Riforma e Riordino del Settore Energetico' è espressamente previsto che: 'Le regioni e gli enti locali territorialmente interessati alla localizzazione di nuove infrastrutture energetiche ovvero al potenziamento o trasformazione di infrastrutture esistenti possono concludere accordi che individuino misure di compensazione e riequilibrio ambientale, nonché eventuali condizioni di fornitura di energia ai clienti dell’area …...' (art.4 comma 2) Slide16:  Rapporto impresa-territorio apertura e confronto con le autorità locali informazione ai cittadini sulla politica energetica del paese, sull’evoluzione tecnologica, sull’impatto ambientale delle attività, conseguenze occupazionali positività e trasparenza nella comunicazione delle scelte dialogo e ricerca di opportunità con l’imprenditoria locale sinergie con associazioni, centri di aggregazione dialogo aperto con i media locali COMUNICAZIONE: UNA NUOVA ENERGIA PER IMPRESA E TERRITORIO Strumenti di collaborazione:  Strumenti di collaborazione PROPOSTA DI ENDESA ITALIA I nostri impegni verso il territorio Patto per l’ambiente Convenzione tra Endesa Italia ed i Comuni di Sassari e Porto Torres Contributo allo sviluppo delle imprese e della occupazione locale Slide18:  Patto per l’ambiente I principali impegni ambientali utilizzare i desolforatori attuali con carbone a tenore di zolfo non superiore a 1% rispettare per le emissioni della nuova centrale i limiti del DM. 12/7/90 garantire livelli di rumorosità che non determinino danni ai residenti evitare variazioni dannose dell’ecosistema marino dovute allo scarico delle acque di raffreddamento attivare apparecchiature per il rilevamento in continuo della temperatura delle acque di raffreddamento e dei loro fattori di inquinamento integrare, se richiesto, la rete di monitoraggio provinciale dell’inquinamento atmosferico, attivando un Osservatorio Indipendente. Slide19:  Imprese e Occupazione INDOTTO PER LE IMPRESE 15 milioni di euro di nuovi investimenti 1,5-2 milioni di tonnellate/anno di carbone 40-50.000 tonnellate/anno di gesso 200.000 tonnellate/anno di ceneri I NUMERI TRASPORTI MOVIMENTAZIONE MERCI EDILIZIA CEMENTIFICI Le attività MAGGIORE OCCUPAZIONE IN CENTRALE 4 addetti centrale a carbone 1 addetto centrale ciclo combinato-gas RIPRISTINO CARBONDOTTO/ SISTEMI COMBUSTIONE Slide20:  PER ENDESA ITALIA tale accordo costituisce una premessa importante per dare una prospettiva certa e stabile agli investimenti che dovrà affrontare per mettere in efficienza la Centrale, garantendo la continuità del servizio elettrico al territorio ed offrendo nuove opportunità di sviluppo economico locale. Convenzione con i Comuni Slide21:  PER I COMUNI DI SASSARI E PORTO TORRES costituisce una opportunità per concordare un programma di azioni mirate allo sviluppo sostenibile del territorio ed alla realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità. Convenzione con i Comuni Slide22:  Convenzione con i Comuni La convenzione tra Endesa Italia ed i Comuni di Sassari e Porto Torres ha permesso di armonizzare la strategia aziendale con le istanze delle comunità locali.

Add a comment

Related presentations

Related pages

IPSOA XV UNITÀ FORMATIVA TYPICAL PROVISIONS IN ...

Avv. Simone Egidi 21 June 2013 © Franco Vigliano, ... Microsoft PowerPoint - #1467377v1_MILAN_ -Slides Master IPSOA 21.6.2013 Secured Created Date:
Read more

6000 W Egidi Ln, Libertyville, IL 60048 | Redfin

2 bath, 2866 sq. ft. house located at 6000 W Egidi Ln, Libertyville, IL 60048. View sales history, tax history, home value estimates, and overhead views.
Read more

Präsentation "1 Update neue ...

1 Update neue Thrombozytenaggregationshemmer Günther Egidi für den HÄT 2014 mit Dank an Hans Wille Wie soll die Hausärztin noch durchsteigen?
Read more

Slides di Valerio Egidi 1. κρυπτ ς grafia ...

Slides di Valerio Egidi 1. κρυπτ ς grafia γραφία Nascosto Scrittura Visuale Cè veramente bisogno di dirlo? 2 Critto.
Read more

Präsentation "© IhF/ Baum/ August 2006 – Modifikation ...

Präsentation zum Thema: "© IhF/ Baum/ August 2006 – Modifikation Oktober 2013 für die Practica Bad Orb durch Günther Egidi Mini-Modul Osteoporose ...
Read more

Presentation "Materials Research for Smart Grid ...

Materials Research for Smart Grid Applications Steve Bossart & Ryan Egidi Energy Analysts U.S. Department of Energy National Energy Technology Laboratory.
Read more

égide - Dicionário Online de Português - Dicio

slide; axoide; romboide; ascáride; molóide; heroide; lápide; revide; acetanilide; calátide; efeméride; adelaide; zebroide; sesamoide; cefaloide ...
Read more