advertisement

Roma nel Piatto 2009

50 %
50 %
advertisement
Information about Roma nel Piatto 2009
Entertainment

Published on October 23, 2008

Author: pecoranera

Source: slideshare.net

Description

Questo e' un estratto della guida dei ristoranti Roma nel Piatto - ed. 2009
advertisement

Questo è un piccolo estratto della guida “Roma nel Piatto - ed. 2009”. Oltre alle pagine iniziali, abbiamo inserito ROMA un esempio di pagina per ogni sezione presente all’interno: nel Piatto - Ristoranti - Etnici - Pizzerie - Aperitivi e brunch - Mappe del centro di Roma - Indici Potete sfogliare le pagine utilizzando gli appositi cursori. Ovviamente la qualità a video delle pagi- ne è notevolmente inferiore a quella della guida cartacea.

Prefazione o dico senza giri di parole: il 2008 è stato un anno deludente per la Con il Patrocinio dell’Assessorato alle Politiche del Commercio e dell’Artigianato del Comune di Roma L ristorazione di Roma e provincia. Lo è stato sicuramente per i ristora- tori, che stanno toccando con mano gli effetti di una contrazione dei consumi ormai più che preoccupante; ma lo è stato anche per i clienti, per via di un’offerta che ha mostrato rari spunti di interesse (per fortuna non sono mancati e ve li abbiamo segnalati), incapace di rinnovarsi e schiava, Curatore: Simone Cargiani nelle nuove aperture, della formula “design-cucina rivisitata”. Coordinamento editoriale: Fernanda D’Arienzo In questo contesto ritengo che il miglior servizio che potevamo rendere al Schede a cura di: Roberta Agretti, Andrea Angiolino, Simone Cargiani, Fernanda D’Arienzo, lettore era quello di fare una guida realmente critica sulla ristorazione roma- Elisabetta De Maio, Angela Jacono, Marco Loreti, Lino Macrì, Angelo Rinna na, esprimendo chiaramente dei giudizi, lodando i ristoratori meritevoli e, Progetto grafico e impaginazione: La Pecora Nera Editore s.n.c. di Cargiani Simone e C. quando necessario, criticando quelli meno bravi. Per fare questo ci siamo messi come al solito nei panni del cliente qualsiasi (le nostre visite sono Pubblicità La Pecora Nera Editore s.n.c. di Cargiani Simone e C. effettuate sempre in anonimato) per poter ricevere un trattamento non di Via Bradano, 26/A - 00199 ROMA favore: abbiamo così potuto verificare quale è il livello dell’offerta in condi- Tel. e Fax: 06.86329583 zioni normali e darvene pieno conto nelle schede. Email: commerciale@lapecoranera.net Venendo alle cifre della guida, quest’anno abbiamo ulteriormente aumen- Contatto per i giornalisti Amarena Company s.r.l. tato il numero dei locali recensiti passando dai 416 dell’edizione 2008 ai Email: info@amarena.biz 482 attuali, con ben 149 novità, mentre è rimasta invariata la suddivisione www.amarena.biz della guida in quattro sezioni: ristoranti (302), etnici (48), pizzerie (60) e Stampa locali per aperitivi e brunch (72). La novità più importante riguarda la deter- C.S.C. Grafica S.r.l. minazione del prezzo medio. Fino ad ora avevamo calcolato, nel costo di Distribuzione un pasto, anche una mezza bottiglia di vino di livello base; da quest’anno Per l’elenco dei distributori di zona, contattare l’editore. abbiamo preferito dare un’indicazione ulteriore al lettore, evidenziando a ROMA NEL PIATTO - Pubblicazione semestrale - Registrazione Tribunale di Roma n° 262/2005 del parte il costo della bottiglia più economica e quello della più cara. In questo 18/09/2005. Direttore responsabile: Aldo Fedullo - Editore: La Pecora Nera Editore s.n.c. di Cargiani modo sia i “bevitori” che gli astemi potranno sapere con precisione quanto Simone e C. - Via Bradano, 26/A - 00199 ROMA - Tel. e Fax: 06.86329583 andranno a spendere (per maggiori dettagli sul metodo di calcolo, consul- Tutti i diritti di copyright sono di esclusiva proprietà de “La Pecora Nera Editore s.n.c. di Cargiani tate la legenda). Simone e C.”. E’ vietata la riproduzione e la traduzione, anche parziale, su qualsiasi supporto, cartaceo e non. Ogni violazione sarà perseguita a termini di legge. Entrando nel merito di un anno di mangiate, come accennato in apertura, non possiamo dire di essere rimasti molto soddisfatti. Abbiamo trovato un La guida è stata chiusa il 20 settembre 2008. La redazione non si assume alcuna responsabilità circa variazioni e/o inesattezze nei dati di sintesi (giorno di chiusura, periodo di ferie, orario cuci- livello medio piuttosto mediocre, soprattutto se comparato ai prezzi richie- na, ecc.). sti. Questo fatto è particolarmente evidente nella Capitale, mentre facendo qualche chilometro (ad esempio ai Castelli) la situazione migliora decisa- www.romanelpiatto.it mente e non è difficile imbattersi in ristoranti dall’ottimo rapporto qualità/prezzo (opportunamente segnalati). A colpirci in negativo, ritornan- Il linguaggio utilizzato è volutamente informale, diretto e schietto per far sì che il lettore possa do a Roma città, è stato un quartiere storico, San Lorenzo. Nel corso del- cogliere anche le più piccole sfumature dell’offerta complessiva (cucina, cantina, ambiente, corte- l’anno, infatti, tre dei migliori indirizzi per gourmet hanno chiuso: Uno e sia, ecc.). Vogliamo precisare che tutti i giudizi espressi sono il frutto esclusivo di una valutazione Bino, Vinarium e Arancia Blu (quest’ultimo trasferitosi sulla Prenestina). soggettiva e, pertanto, non hanno la pretesa di avere una validità assoluta. Sorte ignota, invece, per L’Altro Mastai di Fabio Baldassarre, nella passata

I Migliori edizione terzo miglior ristorante della nostra guida: la vecchia sede è chiu- sa e ancora non si conosce la data di apertura della nuova location (in Via delle Terme di Traiano). In positivo segnaliamo due new entry che ci hanno 9½ La Pergola del Cavalieri Hilton Roma...............................................................................pag. 98 particolarmente ben impressionato, Pipero e Vineria 3 Bicchieri. Il primo è un indirizzo di Albano Laziale avviato da Alessandro Pipero, ex sommelier Antonello Colonna di Antonello Colonna, e subito balzato sul podio grazie ad una cucina ricer- 9 Labico.............................................................................pag. 158 cata e ricca di sapori. L’altro è invece un ottimo ristorante di pesce aperto da circa un anno e mezzo sul litorale di Ostia: se continueranno su questi Il Pagliaccio livelli, di strada ne faranno… Roma..............................................................................pag. 25 Guardando la graduatoria dall’alto, il primo nome che si incontra è una con- 8½ Pipero ferma: Heinz Beck con La Pergola del Cavalieri Rome a Monte Mario. Albano Laziale................................................................pag. 145 Anche quest’anno la sua cucina ci ha entusiasmato soprattutto per la “puli- Tordo Matto zia” dei piatti: accostamenti perfetti, tecnica magistrale e materie prime Zagarolo..........................................................................pag. 162 eccellenti, per un risultato che a Roma non ha eguali. Immutata pure la seconda posizione, con la conferma di Antonello Colonna che a Labico Acquolina riesce ancora ad emozionare nonostante le “distrazioni” dovute alla gestio- Roma..............................................................................pag. 85 ne dello spazio Open Colonna al Palazzo delle Esposizioni di Roma (peral- Agata e Romeo tro con esiti alquanto discutibili…). Sul terzo gradino del podio, oltre al sud- 8+ Roma..............................................................................pag. 37 detto Pipero, troviamo Adriano Baldassarre con il suo Tordo Matto di Il Convivio Troiani Zagarolo e Anthony Genovese con Il Pagliaccio (lieve arretramento di voto Roma..............................................................................pag. 24 per lui rispetto alla scorsa edizione). Antico Arco Questo per quanto riguarda i ristoranti top. Ovviamente nella guida trovere- Roma..............................................................................pag. 113 te anche, e soprattutto, moltissimi locali decisamente più abbordabili, ma La Rosetta contraddistinti da un buon livello di offerta. Per poter cogliere le più piccole Roma..............................................................................pag. 28 sfumature dei diversi indirizzi, vi rinnovo l’invito a non soffermarvi solamen- 8 Pascucci al Porticciolo te al voto e al prezzo: è leggendo l’intera scheda, infatti, che potrete farvi Roma..............................................................................pag. 137 un’idea più precisa di quella che sarà l’esperienza che andrete a vivere. Vineria 3 Bicchieri Da ultimo, vi invito a visitare il nostro sito internet www.romanelpiatto.it. Ostia Lido.......................................................................pag. 143 Potrete iscrivervi alla newsletter per essere aggiornati periodicamente sulla vita enogastronomica di Roma e provincia, lasciare il vostro commento su Al Presidente tutti i locali inseriti in guida e consultare quello degli altri; è sempre nel sito, Roma..............................................................................pag. 12 inoltre, che vi aggiorneremo circa chiusure, cambi di gestione e variazioni Baby sensibili nel livello della proposta. Lì troverete pure tutti i riferimenti per rivol- Roma..............................................................................pag. 80 gerci domande, suggerimenti e, perché no, critiche: approfittatene! Glass 8- Roma..............................................................................pag. 110 Vi lascio alla lettura della guida, augurandovi, come da sei anni a questa L’Arcangelo parte, buon appetito! Roma..............................................................................pag. 94 Vesta Simone Cargiani Tivoli...............................................................................pag. 160

I Consigliati Cucina regionale Cucina ricercata Giudizio Pagina L’Ortica 7½ 88 Giudizio Pagina Lumie di Sicilia 7½ 117 La Pergola del Cavalieri Rome 9½ 98 Osteria di San Cesario 7½ 159 Antonello Colonna 9 158 Colline Emiliane 7+ 16 Il Pagliaccio 8½ 25 Velando 7 102 Pipero 8½ 145 Tordo Matto 8½ 162 Trattorie Antico Arco 8 113 Glass 8- 110 Giudizio Pagina Vesta 8- 160 Da Gino 7 18 Iolanda 7½ 103 Da Enzo 7- 122 La Galleria di Sopra 7½ 144 Da Ettore 7- 67 La Grotta 7½ 149 Da Felice 7- 122 Manali 7½ 130 Da Ugo 6½ 18 Babette 7+ 14 Zampagna 6½ 124 Le Tre Zucche 7+ 117 Locanda del Gusto 7+ 156 Pesce Cucina tradizionale Giudizio Pagina Acquolina 8+ 85 Giudizio Pagina La Rosetta 8 28 Al Presidente 8- 12 Pascucci al Porticciolo 8 137 L’Arcangelo 8- 94 Vineria 3 Bicchieri 8 143 L’Oste della Bon’Ora 7½ 150 A’ Ciaramira 7½ 105 St. Teodoro 7½ 35 Da Benito e Gilberto al Falco 7½ 100 La Locanda 7+ 69 Il Tino 7½ 142 Da una cantina... 7 146 Pierino 7½ 134 Ore Dodici 7 58 Bacchus 7+ 135 Renato e Luisa 7 34 Mamma Angelina 7+ 70 Enoteche Carne Giudizio Pagina Giudizio Pagina Tramonti e Muffati 7+ 50 Mangiafuoco 7- 151 Osteria dell’Arco 7 71 Bisteak Tex Meat 6+ 55 Roscioli 7 35 La Pampa 6+ 52

Legenda Etnici In questo paragrafo si vuol dare una spiegazione di come deve essere letta Giudizio Pagina la guida e dei simboli che in essa compaiono. Vogliamo comunque sottoli- Green T. 7½ 173 neare che limitare l'analisi di un ristorante alla mera consultazione del voto, Charly's Saucière 7+ 169 del prezzo e della convenienza sarebbe a dir poco riduttivo; è infatti nel testo Duke’s 7+ 172 che il lettore può percepire quelle sfumature che sono essenziali per avere Hamasei 7+ 173 un'idea fedele del locale che andrà a provare. Miyabi 7+ 180 Itaca - La Grecia in cucina 7 176 GIUDIZIO Hang Zhou 7- 174 Tale parametro varia in una scala da 0 a 10 ed è espresso in multipli di 0,25 Thien Kim 7- 186 (il + e il - valgono appunto 0,25). Il giudizio corrispondente ai vari valori, può essere estrapolato dalla seguente scala. Pizzerie Voto Giudizio corrispondente Fino a 4½ totalmente insufficiente Giudizio Pagina Bir & Fud 5/5 193 Da 5- a 5½ insufficiente Sforno 5/5 209 Da 6- a 6½ sufficiente, discreto Antica Schiacciata Romana 4/5 193 Da 7- a 7½ buono, molto buono Da Giggetto 4/5 195 Da 8- a 8½ ottimo, notevole La Gatta Mangiona 4/5 199 Sopra 8½ eccellente La Pratolina 4/5 201 Pinsa e buoi dei... 4/5 205 E' evidente che la differenza fra un ristorante posizionato nella fascia alta di una forchetta di prezzo e uno nella parte bassa della forchetta superiore, non Aperitivi Brunch è così netta come apparirebbe dai giudizi corrispondenti. Vogliamo sottolinea- re che nel dare il voto, non teniamo in minima considerazione il prezzo del ristorante recensito. Benji Urban Café pag 215 Bar-à-Book pag 214 Doppiozeroo pag 217 Bibli Caffè pag 215 PREZZO Fafiuché pag 218 Caffè delle Arti pag 215 Il prezzo riportato nella recensione, è il costo, espresso in euro, di un pasto Il Pentagrappolo pag 221 Fabrica pag 218 così composto: La Mescita pag 222 Le Pain à Table pag 222 coperto e servizio + primo + secondo + dolce + ½ acqua + caffè, L'Oasi della Birra pag 223 Papyrus café pag 225 dove i prezzi delle portate sono intesi come prezzi medi di quelli riportati nel Rerè pag 227 menù (escludendo cibi particolari quali aragoste, tartufi bianchi, e via dicendo). Riccioli Cafè pag 227 Trimani Il Wine Bar pag 229 N.B.: nel caso di ristoranti etnici, si considera il prezzo medio degli antipasti Uve e Forme pag 229 e quello dei quot;piatti principali (unici)quot;, al posto di quello del primo e quello del secondo. Per i ristoranti di alto livello, abbiamo preferito indicare, vista la par-

Indice per quartiere ticolarità e ricercatezza dell'offerta, il prezzo medio di un pasto completo. Centro storico.....................................................................................pag. 12 max/min Per ogni ristorante (tradizionale ed etnico) abbiamo indica- Esquilino.............................................................................................pag. 37 to il costo della bottiglia di vino più cara e di quella più eco- € 1.500 San Giovanni - Appio.........................................................................pag. 39 nomica presenti in carta. In presenza di vino sfuso della € 15 casa, il costo è stato calcolato per una bottiglia da 0,75 l. Tuscolano...........................................................................................pag. 46 Casilino - Prenestino..........................................................................pag. 50 San Lorenzo - Tiburtino......................................................................pag. 55 CONVENIENZA Bologna - Nomentano........................................................................pag. 61 Tale indicatore viene elaborato dal nostro database tramite un algoritmo Salario - Trieste - Africano.................................................................pag. 63 complesso che ha come input il voto e il prezzo del ristorante in esame e la Prati Fiscali - Talenti - Montesacro.....................................................pag. 73 media di questi parametri calcolata su tutti i ristoranti della guida. Per rende- Veneto - Pinciano...............................................................................pag. 75 re immediata la lettura abbiamo raggruppato i ristoranti in 4 classi, contrad- Parioli..................................................................................................pag. 78 distinte dai seguenti simboli: Flaminio - Cassia................................................................................pag. 85 Prati....................................................................................................pag. 91 Balduina - Monte Mario - Trionfale.....................................................pag. 97 San Pietro - Gregorio VII....................................................................pag. 99 Eccellente Alta Media Bassa Aurelio - Boccea.................................................................................pag. 103 Trastevere..........................................................................................pag. 105 SIMBOLI Monteverde - Gianicolense - Portuense.............................................pag. 113 Aventino - Testaccio - Ostiense.........................................................pag. 119 Carte di Credito - AE American Express Garbatella - Ardeatino - Laurentino....................................................pag. 125 Tavoli all’aperto - DI Diners Club Marconi - EUR - Magliana..................................................................pag. 129 - VI Visa Litorale................................................................................................pag. 132 Accorgimenti per disabili - MC Mastercard Castelli................................................................................................pag. 144 - CS Carta Sì Laghi...................................................................................................pag. 153 Presenza sale fumatori - MA Maestro Altre zone...........................................................................................pag. 156 Quando c’è questo simbolo nella scheda della recensione, significa che il locale è da noi CONSIGLIATO. Questi indi- Altre sezioni rizzi non sono necessariamente i migliori, ma quelli che consiglieremmo ad quot;occhi chiusiquot; ad un amico per una par- Etnici...................................................................................................pag. 163 ticolare occasione o per un dato tipo di cucina. Pizzerie...............................................................................................pag. 189 12 Identifica i ristoranti che sono presenti nelle mappe collocate alla fine della guida. Aperitivi e Brunch...............................................................................pag. 211 Mappe di Roma (zone centrali)..........................................................pag. 231 Indice alfabetico Ristoranti.................................................................pag. 260 SETTORE - ZONA Indice alfabetico Etnici........................................................................pag. 266 Nelle schede, dopo l’indirizzo fra parentesi, è riportata la zona in cui il risto- Indice alfabetico Pizzerie....................................................................pag. 267 rante si trova, mentre in fondo alla pagina c'è l'indicazione del settore (macro- Indice alfabetico Aperitivi e Brunch....................................................pag. 269 zona) di Roma. Indice alfabetico per quartiere............................................................pag. 271

6½ Ed. 2008 6- 9 T. 5 A-4 7+ Ed. 2008 7+ 10 T. 11 B-1 7- Ed. 2008 7 11 T. 10 A-4 4½ Ed. 2008 novità 12 T. 10 B-3 Chinappi Colline Emiliane Crudo Cuore Via di San Basilio, 70 (Piazza Barberini) Via degli Avignonesi, 22 (Tritone) Via degli Specchi, 6 (Campo de' Fiori) Via Monterone, 14 (Largo Argentina) € 47 Tel. 06/4819005 € 42 Tel. 06/4817538 € 45 Tel. 06/6838989 € 32 Tel. 06/68801687 www.chinappi.it www.crudoroma.it www.ristorantecuore.it Cucina: pesce Cucina: emiliana Cucina: creativa - wine bar Cucina: mediterranea Chiuso: Lunedì Chiuso: Domenica sera e Lunedì Chiuso: Domenica Chiuso: Domenica max/min max/min max/min max/min Chiusura cucina: 23.30 Chiusura cucina: 22.45 Chiusura cucina: 24.00 Chiusura cucina: 23.30 € 650 € 30 € 600 € 46 Ferie: variabili Ferie: tutto Agosto Ferie: variabili in Agosto Ferie: variabili in Agosto € 20 €8 € 16 € 10 Carte di credito: tutte tranne AE Carte di credito: tutte tranne AE e DI Carte di credito: tutte Carte di credito: tutte Sensibile miglioramento per la seconda quot;creatu- Questo piccolo ristorante, situato alle spalle di C'è una bella novità e gli amanti dei primi piatti ne Cosa vi aspettereste da un ristorante che si chiama raquot; di Stefano Chinappi, che ha aperto ormai da Piazza Barberini, si è confermato come un loca- saranno ben lieti: nato come locale che offriva Cuore e che definisce la propria cucina “sentimenta- due anni anche nella Capitale. Ricordiamo, per le di qualità, dove l'apparenza e l'immagine con- esclusivamente preparazioni che richiedevano le e mediterranea”, attribuendo al cibo una forte con- chi non lo sapesse, che il ristorante storico si tano poco, dove viene data la precedenza asso- una cottura leggera, se non nulla, oggi questo notazione affettiva e consolatoria? Beh, credo che trova a Formia gestito sin dagli inizi dall'omoni- luta alla qualità dei prodotti, tutti scelti con estre- locale prevede anche una scelta di primi non andandoci avreste avuto le nostre stesse aspettati- ma famiglia. Il menù è incentrato totalmente sul ma cura, e all'attenzione posta non tanto sul ampia, ma ricercata ed originale. Sempre molto ve e cioè: passione, creatività, bontà e soprattutto mare con la particolarità di proporre i secondi palco (in sala), ma dietro le quinte (in cucina), in curato nell'arredamento, questo indirizzo alla “cuore”. Purtroppo non c’era niente di tutto ciò, anzi prima dei piatti di pasta; due proposte degusta- cui niente viene lasciato al caso e all'approssi- moda è diventato un punto di incontro per gli in questo ristorante abbiamo trovato ben poco con- zione (Tradizione Vecchia Maniera e Gran Menù mazione. L’atmosfera è calda e familiare, le due amanti dell'aperitivo che si possono comodamen- forto per il nostro stomaco e, ahinoi, anche per il Mediterraneo), completano l'offerta della cucina piccole sale arredate con semplicità rispecchiano te sistemare nella sala del piano inferiore. Le sale nostro cuore! L'ambiente è diviso in più salette, arre- che quest'anno abbiamo trovato migliorata. La il servizio agile e poco formale. Il menù offre tutti del ristorante si trovano al piano superiore e prima date in stile classico, ma dall’atmosfera fredda e lista dei vini è sempre ben strutturata con una i piatti tipici della cucina emiliana, con ampia di raggiungerle, si passa davanti ad una bella cuci- impersonale. Il servizio è stato cortese ma impreci- notevole presenza di Champagne e spumanti offerta sia di primi che di secondi, tutti orientati su na a vista dov'è possibile ammirare i cuochi all'o- so, con il vino versato senza neanche farlo assag- (passione del titolare) ed etichette note con dei preparazioni di terra. La carta dei vini, inserita nel pera! Il ristorante vero e proprio è molto gradevo- giare e scarsa informazione, da parte del cameriere, ricarichi ancora un po' alti. L'ambiente interno, menù stesso, presenta poche etichette, risultan- le ed accogliente; peccato per l'acustica non idea- sulla composizione delle pietanze proposte. Il menù composto da diverse salette, è abbastanza ano- do troppo esigua, ma i rincari sono corretti ed è le se sovraffollato. Il servizio è cortese e attento, comprende diversi piatti tradizionali e non, ed è nimo e poco curato con una denistà di tavoli che simpatica l’idea di suddividere la scelta tra vini da anche se rimane leggermente impostato e pecca equamente diviso tra carne e pesce; ci è dispiaciuto spesso va a scapito della privacy. Il servizio, abbinare alle zuppe e/o minestre piuttosto che ai un po' in precisione: è spiacevole essere avvertiti quindi, trovare tanti asterischi ad indicare che in abbastanza professionale, è svolto da camerieri cibi asciutti. Ricordatevi di prenotare! solo al momento dell'ordinazione dell'assenza di assenza del prodotto fresco c’è quello surgelato! La celeri e cortesi, nonché dal titolare. In Cucina alcuni piatti! La carta dei vini è ben strutturata con carta dei vini è ridotta ma con presenze non banali e In Cucina L'offerta degli antipasti è limitata ai soli salumi presenze nazionali e internazionali, bollicine e dai ricarichi abbastanza corretti; accanto ad alcune Il benvenuto è affidato ad un buon nodino di emiliani, tutti di eccellente qualità: da assaggia- alcuni vini da dessert, nella media i ricarichi. etichette viene riportato anche il costo al bicchiere. mozzarella di bufala con panzanella romana. re sicuramente il prosciutto di Langhirano e il Piccola lista di etichette alla mescita. In Cucina Poco dopo arriva il nostro misto di crudi e car- salame di Felino. Ardua è stata la scelta dei In Cucina Cominciamo con l’antipasto dello chef composto da pacci come antipasto: freschissimi gamberoni primi piatti, che hanno regalato alle nostre papil- In attesa dell'antipasto, ci viene servito come ben- una buona caponatina di melanzane con pinoli, un crudi, ostrica, deliziosi gamberi quot;gobbettiquot; con le gustative attimi di vera gioia. A partire dagli venuto un sorso di moijto con cubetto di tonno e discreto polpo con patate, un secco cous cous, una puntarelle, tartare di salmone, carpaccio di spi- immancabili tortellini in brodo, passando per le vellutata di verdure, fresco ed originale. Dopo ricotta pugliese mantecata con pomodorini e olive gola con chicchi di melograno e alici marinate abbondanti fettuccine al ragù, di cui avremmo poco arriva il millefoglie di gamberi con insalatina un po’ pasticciata e una frittura vegetale unta e flo- (peccato l'eccessivo sentore di aceto). Ben fatti voluto ordinare una seconda porzione (!), finen- di gobbi, che risulta delicato, ma decisamente scia. Speriamo meglio nei primi piatti: le tripoline gli spaghetti con le vongole, solo un po' asciutti; do con la lasagna verde, dall’esterno croccante troppo untuoso e con i gamberi troppo molli. Fra i con bottarga di tonno avevano un fastidioso retro- ottima, invece, la calamarata con uova di spigo- che nascondeva un cuore caldo e ricco di condi- primi, optiamo per gli spaghetti con uova di riccio, gusto di bruciato e il risotto al radicchio e Taleggio la e pomodorini. Sfizioso e tenero lo spiedino di mento. Nessuna incertezza nemmeno per quan- gradevoli anche se dal sapore poco incisivo come era anonimo, sciapo e per nulla mantecato a dove- calamari servito con scarola, pinoli e olive di to riguarda le seconde portate: succulento e invece ci si aspetterebbe da questo piatto, e dei re. Dopo questo primo attacco di “cuore”, tentiamo Gaeta, meno riuscita la ricciola in crosta di pata- saporito il brasato di manzo, ottima la faraona al paccheri con ragù di polpo e pistacchi legger- con i secondi, ma per poco non ce ne viene un te, risultata leggermente cruda. Prima del nostro forno, accompagnata da patate cotte alla perfe- mente asciutti. La tagliata di tonno su vellutata di secondo: la pastilla di pollo alla marocchina non era dessert, ci viene servito un rinfrescante raviolo zione, una conferma il giambonetto di vitella da passito di Verdicchio, scelta come secondo, è fre- altro che un pasticcio di carne sovrastato dalla can- di ananas ripieno di sorbetto a limone; poi arriva assaporare con la soffice purea di patate. schissima e ben realizzata, anche se il passito nella; l’insalata di baccalà con patate aveva il pesce la mini caprese su salsa moka rivelandosi, però, Religioso silenzio per i dolci, tutti fatti in casa: da risulta quasi impercettibile; gustosa la spigola in molliccio e dal retrogusto anch’esso di bruciato. solo una piacevole variante rispetto all'originale non perdere la torta al cioccolato, rassicurante la crosta di pistacchi, con un gradevole retrogusto di Investiamo tutte le nostre ultime speranze nel des- dolce campano. crème brûlée, appena sfornati i bignè di San limone. Eccoci in chiusura: la mousse al cioccola- sert, ma il tortino di mele era “solo” una triste sfoglia Caffè Giuseppe, arricchiti da un velo di cioccolata to è finita, peccato… scegliamo allora il tiramisù sottile con dei pezzetti di mela sopra. Perdonateci Abbiamo apprezzato la buona volontà nel rifarlo, fusa! espresso, ahimé non gradevole per via del gusto la battuta, ma per mangiare in questo ristorante più ma entrambi i caffè erano sottoestratti. Caffè dell'uovo preponderante. che “cuore” ci vuole “fegato”… Si conferma una tazzina di corretta estrazione e Caffè Caffè dall'aroma piacevole. Sovraestratto con leggero aroma di bruciato. Lievemente sottoestratto e dall'aroma poco invitante. 16 CENTRO STORICO CENTRO STORICO 17

6½ Ed. 2008 6½ 109 T. 6 B-2 6 Ed. 2008 6+ 110 T. 21 B-2 Prefazione Antichi Sapori della Turchia Asahi Via Nomentana, 81 (Porta Pia) Via S. Croce in Gerusalemme, 1/3 (S. Giovanni) € 27 Tel. 06/44251310 € 24 Tel. 06/7022158 www.antichisaporidellaturchia.com www.sushiasahi.it no degli effetti della globalizzazione è il numero crescente di ristoranti U Cucina: TURCA Cucina: GIAPPONESE etnici che continuano a fiorire anche nella nostra città. Sicuramente in max/min Chiuso: Lunedì Chiusura cucina: 23.30 max/min Chiuso: mai Chiusura cucina: 23.30 misura minore che in altre capitali europee, dotate di una cucina locale € 23 € 12 Ferie: variabili € 55 € 12 Ferie: variabili meno varia rispetto a quella italiana: ma sono comunque tanti. Spesso sono fon- Carte di credito: tutte Carte di credito: tutte tranne DI dati da stranieri che eleggono a nuova patria la Città Eterna e decidono di dedi- Con una piccola entrata nascosta tra i palazzi della Questo ristorante giapponese si presenta bene, carsi alla ristorazione, avvicinando i clienti alla cucina dei loro paesi e talvolta ai Nomentana, questo ristorante curato dall'ex-chef con le salette disposte su due livelli e arredate loro costumi: tanto che è frequente trovare un ristorante arabo che propone dell’ambasciata turca rischia di passare inosserva- con la sobria eleganza nipponica: tavolini più to. Lo segnala infatti solo l'insegna che raffigura la piccoli e modulari attorno al kaiten sushi, il danza del ventre o un greco ove si esegue musica, almeno nei giorni di punta. tradizionale vista del ponte sul Bosforo. Superata nastro trasportatore con bancone davanti al questa nota turistica (un po' kitch) all'entrata, gli quale sedersi per afferrare i piattini al passaggio; Accanto a locali più genuini non ne mancano però altri più furbetti e artificiosi, interni rivelano uno stile accogliente e curato, decli- tavoli più ampi incassati nel pavimento della sala costruiti sulla scia delle mode, magari confidando nella scarsa conoscenza del nato sui toni del bianco. Il personale di sala dà un attigua; un paio di separé al piano inferiore. Il pubblico per un paese che si trova dall'altra parte del globo. Molti sono ad benvenuto sorridente e segue i clienti con premura menù prevede la tipica gamma di pietanze giap- esempio i locali di cucina giapponese (o pseudo tali) che hanno aperto negli e pronti consigli per tutto il pasto; tuttavia, rispetto ponesi fredde e calde, eseguite onestamente. allo scorso anno, abbiamo percepito un lieve calo di La carta dei vini presenta qualche bottiglia, per ultimi tempi: in questa edizione ne abbiamo passati in rassegna più di 15 e non entusiasmo e l'attenzione dedicata alla preparazio- lo più di bianchi data la prevalenza del pesce, in sempre le apparenze sono state suffragate da adeguata sostanza. Tra le ten- ne dei piatti e alla loro presentazione risulta altale- alternativa a sake, una marca di birra nostrana e denze va notato che anche la cucina araba è di moda ed è ormai più diffusa nante. Manteniamo comunque il voto della prece- due giapponesi, di cui una con lo stesso nome di quella eritrea, presenza di lunga data qui a Roma per i trascorsi storici della dente edizione convinti che si tratti di una flessione del locale. Il servizio è simpatico e disponibile, passeggera, non in grado di inficiare l’originalità e la ma nella nostra visita è stata probabilmente la nostra nazione. I ristoranti indiani confermano la loro solida e numerosa pre- genuinità della proposta complessiva. cucina a difettare: l'attesa per ciascuna delle senza in città, a rappresentanza della quale vi citiamo due selezionati locali, In Cucina portate è stata lunghissima. Una maggior len- così come ci pare opportuno riportarne solo tre dell'ampia massa di ristoranti Abbiamo aperto la nostra cena con un meze tabağı, tezza il sabato sera è comprensibile, però in cinesi, alcuni dei quali si sono peraltro convertiti al sushi. Ma è proprio fra i un piatto misto di salse e composte a base di ceci, questo caso si è passato il limite del tollerabile, melanzane, cipolla, yogurt, menta, tutte davvero suscitando le proteste di diversi avventori. cinesi che si riconferma il miglior locale etnico di Roma secondo la nostra valu- interessanti e dalla particolare speziatura. A queste In Cucina tazione: il Green T. che, con il suo 7½ domina solitario la classifica. A solo un abbiamo aggiunto dei discreti involtini di pasta fritta Per cominciare abbiamo preso i ghioza, classici quarto di punto in meno, restano solidamente attestati al secondo posto i vete- al formaggio, leggermenti unti e avari di ripieno. Tra ravioli orientali di carne cucinati alla griglia, di rani e consolidati Charly's Saucière, francese con aperture alla Svizzera, e i risi pilaf, abbiamo apprezzato la versione con sapore deciso e piacevole; l'abbiamo affiancata mandorle e albicocca, solo un po’ asciutta, trovan- con del tako su, una rinfrescante e gradevole Duke's, locale pariolino in stile californiano. Condividono tale onore il thailan- do più blanda nei sapori invece quella con le ver- insalata a base di polpo e alghe. A seguire, dese-nipponico Miyabi, che conferma nel tempo l'ottima impressione che ci ha dure. Non ci hanno deluso le carni, in umido o allo abbiamo provato del sushi e del sashimi che non fatto al suo esordio l'anno scorso, e i giapponesi Hamasei e Zen Sushi. spiedo: gustosi e morbidi gli spiedini di polpette pic- hanno deluso le nostre aspettative: sono dispo- canti, ben assemblati anche gli involtini di melanza- nibili in assortimenti e combinazioni di varia Per il resto, rispetto al già capillare lavoro della scorsa edizione, pur avendo ne con vitella (scarsa, però, la carne) e la delizia del misura dimensionabili su tutti gli appetiti, incluse ampliato lo sguardo a nuovi locali abbandonandone alcuni dei meno interes- sultano, un delicato stufato di pollo su purè di le caratteristiche quot;barchette dell'amorequot;, costitui- melanzane (quest'ultimo troppo pungente al pala- te da coreografici vassoi in legno a forma di bat- santi, non abbiamo rilevato particolari novità degne di nota: molte conferme, to). Al momento del dessert, abbiamo optato per un tello che possono superare i sessanta pezzi di pochi lievi cambiamenti in meglio o in peggio. Qualche vera delusione ce l'ha assaggio misto di frutta e dolci (tra cui baklava, capienza. Ad essi abbiamo affiancato un chiras- riservata solo la cucina messicana, con cedimenti più o meno ampi tra i locali zucca con noci, e i kalburabastı, una sorta di can- hi, piatto non molto dissimile ma che ci ha dato già recensiti e una new entry ben poco felice. In ogni caso, la ristorazione etni- nolo sciroppato sempre alle noci): li ricordavamo una certa soddisfazione essendo costituito da più fragranti e meno stucchevoli. Assai limitata, ma un ricco strato di fette di pesce crudo sopra ca a Roma si conferma un panorama variegato e vitale che include qualche ben presentata la scelta enologica, se si opta per la un'abbondante dose di riso. Per chiudere, un locale d'eccellenza e diverse solide certezze. Basta saper scegliere: ma in quel- birra è possibile pasteggiare con una fresca e leg- curioso dolce di sesamo al vapore, delicato e lo speriamo di riuscire a darvi una mano noi. gera lager turca (la Efes, proposta purtroppo con un gradevole al palato. ricarico eccessivo). Caffè Caffè Alquanto sovraestratto. Andrea Angiolino Abbiamo provato quello tradizionale, dal fondo con- sistente: buon aroma e discreto risultato al palato. ETNICI 165

Tel. 06/86324853 Prefazione Acqua e Farina e… Via Tripolitania, 105/109 (Quartiere Africano) Profilo essenziale, come dice il nome, per questo tranquillo locale a ridosso di Viale Libia. Una pizzeria di quartiere dalla carta incentrata quasi esclusivamen- te sui quot;prodotti da fornoquot;, con un'ampia lista di antipasti classici, dai fritti alle bru- el nostro peregrinare per le tavole romane, pure quest’anno abbiamo N riscontrato una tendenza che già evidenziammo nella passata stagione: la difficoltà in cui versano tante famiglie ha prodotto un travaso di clienti dai ristoranti tradizionali verso le pizzerie e questo spiega il loro affollamento. Chiuso: Lunedì Chiusura cucina: 22.00 Ferie: variabili in Agosto Carte di credito: tutte tran- schette agli sformati. Le tre salette interne sono spaziose e arredate con cura, peccato per l'illuminazione un po' eccessiva. Per iniziare abbiamo provato un frit- to misto di verdure, olive ascolane e supplì gustoso al primo impatto, ma con un persistente sentore d'olio. Passando ai quot;piatti fortiquot; abbiamo voluto assaggiare sia una pizza con rucola, zucchine e speck, dal buon condimento, sia la varian- ne AE L’offerta della Capitale è vastissima, ma gli indirizzi di qualità non sono molti e te a calzone, quot;il canottoquot;, con parmigiana di melanzane: per entrambi l'impasto, per questo ci pare particolarmente utile confermare questa sezione, che in quello sottile tipico della tradizione romana, è uscito dal forno poco elastico tanti avete mostrato gradire. Abbiamo aumentato il numero di locali recensiti senza essere croccante, risultando, soprattutto nella versione ripiegata, slegato rispetto al ripieno. In conclusione ci ha accompagnato un tiramisù discreto, leg- arrivando alla bella cifra di 60, registrando poche sorprese rispetto alla scorsa € 19 germente asciutto. Da bere alla spina, Moretti Baffo D'Oro e MacFarland rossa. edizione. La più eclatante è la mancata riconferma nel terzetto di testa (che quindi ora è una coppia) de La Gatta Mangiona, apripista delle pizzerie di qua- lità della città, che ora sembra essersi un po’ seduta sugli allori risultando 136 T. 10 A-3 Tel. 06/6865377 “solamente” buona. In vetta si confermano invece Sforno a Cinecittà e Bir & Fud a Trastevere, prime oltre che nella nostra personalissima graduatoria, Ai Balestrari Via dei Balestrari, 41/42 (Campo de' Fiori) anche in quella della maggior parte dei romani a giudicare dalla difficoltà a tro- Ci sono dei posti che i romani hanno eletto a simbolo della città: fra le pizzerie, la suddetta è una di queste. L'ambiente è molto informale, ma nel genere caldo e vare un tavolo libero! Tante conferme (Antica Schiacciata Romana, Da ci sono pure alcuni tavoli all'aperto per mangiare nel vicoletto antistante. Il servi- Baffetto, Da Giggetto, Giacomelli e La Pratolina) e qualche novità (O’ Ciardin’ zio è anch'esso senza fronzoli, ma abbastanza efficiente. Siamo partiti con un frit- e’ Pulcinella e Pinsa e buoi…) nella fascia immediatamente sotto l’eccellenza. Chiuso: Lunedì to Balestrari, asciutto e croccante, composto da supplì, olive ascolane, crocchet- Chiusura cucina: 23.30 te di patate e fiore di zucca, e con un carciofo alla giudia, per la verità un po' unto Come per i ristoranti, anche in questo caso vi invitiamo a leggere tutte le sche- Ferie: mai e con alcune foglie dure; da dimenticare il prosciutto tagliato a mano: troppo fre- Carte di credito: tutte de e non soffermarvi al voto per scoprire così nei dettagli i punti di forza e le www.balestrari.it sco. Ci è piaciuta la pizza, bassa di tipo romano e cotta magistralmente nel forno debolezze di ogni pizzeria, dalla cucina al servizio, per arrivare ai prezzi. a legna. Abbiamo provato il classico della casa, la Balestrari, preparata con moz- zarella, pomodorini e basilico (leggero e saporito il condimento), e una semplice, Simone Cargiani quanto gustosa margherita. Negativa la prova dei primi, con una carbonara con l'uovo a mo' di frittata. In chiusura una crostata con marmellata di visciole un po' € 21 amarostica. Alla spina, birra Moretti. Da segnalare i prezzi non certo economici… Legenda 137 T. 17 A-2 Tel. 06/5800919 Ai Marmi Viale Trastevere, 53/59 (Piazza Sonnino) GIUDIZIO

Add a comment

Related presentations

Related pages

Melmo: enogastronomia tra amici: Roma nel Piatto 2009...

Melmo Staff Roma, Italy Il Melmo Blog nasce grazie alla voglia di due appassionati (Marco e Stefano) di proporre le proprie esperienze in tema ...
Read more

Il mondo nel piatto 2009 - YouTube

Il mondo nel piatto. Fortemente voluto da un gruppo di piaschesi migranti e appoggiato dalla proloco e società operaia questo video del regista ...
Read more

Roma nel piatto | o-solemio - rom-blog

Roma nel piatto. romanelpiatto.it, ein neuer restaurantfuehrer fuer rom. neben der “totholzausgabe” gibt es auch eine restaurantsuchfunktion auf der ...
Read more

Wix.com articoliombre created by in7668 based on blank ...

roma nel piatto 2009; roma nel piatto 2010; roma nel piatto 2011; This Site Was Created Using Wix.com. Create Your Own Site for Free >> Start ...
Read more

ROMA NEL PIATTO ed. 2010 - La Scrittura del Gusto di ...

ROMA NEL PIATTO ed. 2010 Notizie / Letture consigliate Inviato da GaeTav 13 Dic 2009 ... e 21 mappe del centro di Roma con collocati i locali provati.
Read more

Roma nel Piatto – buon appetito! | o-solemio - rom-blog

Roma nel Piatto – Eat as the Romans do. Dieser beitrag wurde am Montag, 16. Juni 2008 um 15.16 geschrieben und gehört zu den Kategorien Ausgehen ...
Read more

The Black Sheep of Italian Restaurant Reviews, Roma Nel Piatto

I discovered this guide thanks to Being ripped off eating in Rome? by Angelica Marin (Global Post, March 27). Angelica writes that what distinguishes this ...
Read more

Pesticidi nel piatto 2009-corretto - Il Sole 24 Ore ...

PESTICIDI NEL PIATTO 2009 Roma, 5 giugno 2009 . 2 A cura di: Daniela Sciarra Valentina Santangelo Hanno collaborato: Gemma Calamandrei Sara Di Lonardo
Read more

ARoma Nel Piatto | Facebook

ARoma Nel Piatto is on Facebook. Join Facebook to connect with ARoma Nel Piatto and others you may know. Facebook gives people the power to share and...
Read more

Amazon.it: Roma nel piatto 2009 - S. Cargiani - Libri

"Roma nel piatto" è una guida critica dei ristoranti di Roma e provincia giunta quest'anno alla quinta edizione; 482 i locali recensiti (302 ristoranti ...
Read more