advertisement

Riproduzione

50 %
50 %
advertisement
Information about Riproduzione
Education

Published on March 15, 2014

Author: mariellarasi

Source: slideshare.net

Description

Lezione riproduzione
advertisement

PROF.SSA RASI MARIELLA CLASSE 3^B X° ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA SECONDARIA DI I° “STEFANINI” scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

RIPRODUZIONE ≠ SESSUALITÀ RIPRODUZIONE: GENESI DI UNO O PIÙ NUOVI INDIVIDUI (ORGANISMI, CELLULE) DA ORGANISMI PREESISTENTI SESSUALITA’: SCAMBIO DI MATERIALE GENETICO TRA INDIVIDUI DELLA STESSA SPECIE scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

ASESSUATA SESSUATA LA RIPRODUZIONE PUÒ ESSERE scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

RIPRODUZIONE ASESSUATA LA RIPRODUZIONE SI DICE ASESSUATA QUANDO UN SINGOLO INDIVIDUO ,CON SISTEMI DIVERSI, È IN GRADO DI ORIGINARE NUOVI VIVENTI IDENTICI A SE’ STESSO. GEMMAZIONE: l’idra genera una protuberanza che si separa e dà origine ad un nuovo individuo SCISSIONE: La scissione binaria, o in due parti, può avvenire come una semplice mitosi come in questo protozoo.scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

RIPRODUZIONE SESSUATA La riproduzione si dice sessuata quando due cellule particolari , dette gameti, provenienti da due individui di sesso diverso, unendosi, danno origine a un nuovo individuo. NEGLI ANIMALI, I GAMETI VENGONO PRODOTTI DA ORGANI SPECIALIZZATI, DEFINITI GONADI GONADI MASCHILI: TESTICOLI GONADI FEMMINILI :OVAIE scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

VANTAGGI DELLA RIPRODUZIONE SESSUATA LA RIPRODUZIONE SESSUATA HA CONSENTITO NEL TEMPO DI CONSERVARE LE VARIE SPECIE , COME DEL RESTO LA RIPRODUZIONE ASESSUATA, MA HA PERMESSO ANCHE DI AUMENTARE LA VARIABILITÀ DEGLI INDIVIDUI, CHE APPARTENGONO A QUELLA DATA SPECIE. POICHÉ NON SEMPRE GLI AMBIENTI SI MANTENGONO COSTANTI NEL TEMPO, LA DIVERSITÀ DEGLI INDIVIDUI DELLA STESSA SPECIE DETERMINA LA PRESENZA DI ESEMPLARI PiÙ ADATTI A EVENTUALI NUOVE CONDIZIONI, CHE GARANTISCONO COSÌ LA CONTINUAZIONE DELLA SPECIE. LA VARIABILITÀ È ANCHE ALLA BASE DEL PROCESSO DI EVOLUZIONE DELLE SPECIE NEL TEMPO BISTON BETULARIA scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

ACCOPPIAMENTO:MOMENTO IN CUI IL MASCHIO E LA FEMMINA DI UNA SPECIE SI INCONTRANO E SI UNISCONO PER PERMETTERE L’UNIONE DEI GAMETI. scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

NELL’UOMO CI SONO DUE TIPI DI GAMETI: UNO PICCOLO E MOBILE (SPERMATOZOO) ED UNO GROSSO ED IMMOBILE (UOVO) scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

PERCHÉ I GAMETI SONO CELLULE SPECIALI? LO SONO PERCHÉ DALLA LORO UNIONE SI ORIGINA UN NUOVO INDIVIDUO MA SOPRATTUTTO PERCHÉ POSSIEDONO SOLO METÀ DEL CORREDO CROMOSOMICO (=INSIEME DI TUTTI I CROMOSOMI DI UNA CELLULA) COMPLETO TIPICO DELLA SPECIE. L’UOMO POSSIEDE NELLE SUE CELLULE 46 CROMOSOMI (23COPPIE) ,NEI GAMETI CI SONO INVECE SOLO 23 CROMOSOMI. CORREDO CROMOSOMICO DI UNA CELLULA NON RIPRODUTTIVA ( L’INDIVIDUO È MASCHIO IN QUANTO E’ PRESENTE LA COPPIA DI CROMOSOMI SESSUALI XY) scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

CROMOSOMI:ORGANELLI PRESENTI ALL’INTERNO DEL NUCLEO DI OGNI CELLULA DI UN ORGANISMO E CHE CONTENGONO TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE ALLE CARATTERISTICHE DELLA SPECIE E DEL SINGOLO INDIVIDUO. SONO VISIBILI SOLO DURANTE LA DIVISIONE CELLULARE. SONO COSTITUITI DA UNA SOSTANZA CHIAMATA DNA scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

IL NUCLEO DELLO SPERMATOZOO HA 23 CROMOSOMI IL NUCLEO DELLA CELLULA UOVO CONTIENE 23 CROMOSOMI La fecondazione è il momento in cui i due gameti, maschile e femminile si uniscono in un’unica cellula . Questa cellula, chiamata zigote avrà 46 cromosomi (23+23) e darà origine a un nuovo individuo per mitosi successive. La membrana esterna dell’ovulo, appena è entrato lo spermatozoo, si ispessisce (=membrana di fecondazione) rendendosi impermeabile per tutti gli altri spermatozoi scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

APPARATO GENITALE MASCHILE INSIEME DI ORGANI CHE HANNO TRE FUNZIONI :PRODURRE GLI SPERMATOZOI, PRODURRE ORMONI MASCHILI E PERMETTERE L’ATTO DELL’ACCOPPIAMENTO CORPO CAVERNOSO TESTICOLO PENE VESCICOLA SEMINALE PROSTATA DOTTO DEFERENTE URETRA scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

I TESTICOLI SONO COMPOSTI DI MOLTI TUBULI SOTTILI LA CUI LUNGHEZZA TOTALE PUÒ ARRIVARE A 800 METRI IN CIASCUN TESTICOLO: I TUBULI SEMINIFERI. ALL’INTERNO DEI TUBULI MATURANO GLI SPERMATOZOI. LA LORO VITA DURA FINO A 5 GIORNI . LE GONADI MASCHILI SONO ESTERNE PERCHÉ LA PRODUZIONE DI SPERMATOZOI AVVIENE AD UNA TEMPERATURA PIÙ BASSA DI QUELLA CORPOREA CHE È 37°. I TESTICOLI PRODUCONO GLI ORMONI SESSUALI MASCHILI TRA CUI IL PRINCIPALE RAPPRESENTANTE È IL TESTOSTERONE SPERMATOZOO TESTICOLOscuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

Pene È l'organo maschile deputato sia alla riproduzione che all'escrezione dell'urina. Le variazioni delle dimensioni del pene sono determinate geneticamente e non hanno nulla a che vedere con la virilità maschile. Il pene è privo di ossa e di cartilagini. Esso è costituito da tessuto spugnoso (corpi cavernosi) irrorato da moltissimi vasi sanguigni che durante l'eccitazione sessuale si riempiono di sangue e lo fanno gonfiare (pene eretto). Dopo l'emissione dello sperma (eiaculazione), il pene ritorna in breve tempo nello stato di "riposo". In pochi millilitri di sperma vengono emessi 200 milioni di spermatozoi che nei genitali femminili possono vivere per alcuni giorni. Il pene è ricoperto da pelle molto elastica con una parte mobile, il prepuzio, che riveste come un cappuccio il glande ed è fissato attraverso un sottile filamento che si chiama frenulo. scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

DOTTO DEFERENTE Sottile canale che, dopo un lungo percorso, conduce gli spermatozoi dall'epididimo alle vescicole seminali. I dotti deferenti sono due, chiamati anche vasi deferenti e continuano nei canali eiaculatori che, attraverso la prostata, sboccano entrambi nell'uretra. VESCICOLE SEMINALI Le vescicole seminali sono due piccole ghiandole simili a sacchettini, lunghe circa 8 centimetri, che si trovano sopra e ai lati della prostata. Il liquido che secernono forma circa il 60% del liquido seminale e contiene uno zucchero simile al fruttosio che fornisce agli spermatozoi l'energia per nuotare. PROSTATA La prostata è una ghiandola incapsulata delle dimensioni di una castagna che si trova nell'uomo sotto la vescica, ed è attraversata dall'uretra. Sboccano nella prostata le vescicole seminali. Il ruolo principale della prostata è quello di produrre una parte del liquido seminale (~ il 20%). Si pensa che il fluido prostatico stimoli la motilità degli spermatozoi e che li protegga dall'acidità dell'ambiente vaginale della donna. La secrezione della prostata, come quella delle vescicole seminali è controllata dagli ormoni maschili prodotti nei testicoli, soprattutto dal testosterone. URETRA L'uretra è il canale che trasporta l'urina dalla vescica verso l'esterno, in ambo i sessi. Nell'uomo conduce, inoltre, lo sperma. Nell'uomo l'uretra è lunga circa 24 cm, termina sul glande del pene e rappresenta l'ultimo tratto della via dello sperma. SPERMA Il secreto della prostata,quello delle vescicole seminali e gli spermatozoi formano lo sperma scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

APPARATO GENITALE FEMMINILE INSIEME DI ORGANI CHE HANNO QUESTE FUNZIONI :PRODURRE GLI OVULI , PERMETTERE L’ATTO DELL’ACCOPPIAMENTO ,PROVVEDERE ALL’EVENTUALE SVILUPPO DELL’EMBRIONE. UTERO CLITORIDE VAGINA GRANDI LABBRA PICCOLE LABBRA scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

APPARATO GENITALE FEMMINILE VAGINA OVAIA CERVICE UTERO scuola secondaria Stefanini docente Rasi Mariella

Vagina  La vagina è il condotto che mette in comunicazione la vulva con l’utero.  È l'organo femminile  dell'accoppiamento e funge da condotto per l’espulsione del flusso di sangue mestruale, all’inizio di ogni  ciclo.Il suo ingresso è parzialmente ostruito da una membrana, l’imene .Questa membrana si lacera  durante il primo rapporto sessuale, provocando in genere una piccola fuoriuscita di sangue.   Utero  L'utero è l'organo dell'apparato riproduttivo femminile dalla caratteristica forma a pera rovesciata, situato  al centro della parte più bassa dell'addome (detta anche pelvi).  La sua funzione è quella di accogliere il bambino nei nove mesi di gravidanza, permettendo l'impianto  dell'uovo fecondato, lo sviluppo dell'embrione e l'accrescimento del feto. E’infatti provvisto di una cavità  che nella parte superiore comunica con le tube (da cui giunge l'uovo fecondato) e nella parte inferiore con  la vagina (per le mestruazioni o il parto).  La cavità dell'utero è rivestita da una mucosa (endometrio) che ogni mese, sotto l'influsso degli ormoni  prodotti dalle ovaie, si ispessisce, preparandosi ad accogliere un'eventuale gravidanza. È proprio  l'endometrio che ogni mese, in assenza di gravidanza, si sfalda, dà luogo alla mestruazione e si rigenera.  L'utero possiede una spessa parete muscolare (miometrio) che consente all'organo di contrarsi  efficacemente. Durante il parto, i muscoli dell'utero si contraggono per espellere il bambino dal corpo della  madre.  Cervice Condotto del collo dell'utero che mette in comunicazione la cavità uterina con la vagina.  Vulva (PICCOLE E GRANDI LABBRA) La vulva è la parte più esterna degli organi genitali femminili, che comprende le grandi labbra, che  congiungendosi delimitano la rima vulvare, e le piccole labbra.  Clitoride  Il clitoride è un piccolo organo, simile a un piccolo pene, situato nella parte superiore della vulva, alla  congiunzione delle grandi labbra. È ricchissimo di nervi e di vasi sanguigni e influisce sulla risposta  sessuale femminile.  scuola secondaria Stefanini   docente Rasi Mariella

Ovaie  Le ovaie sono due, hanno la forma di una mandorla e sono localizzate nella cavità pelvica, ai due lati  dell'utero, con cui comunicano attraverso le tube di Falloppio. Costituiscono una preziosa riserva di  cellule uovo (ovuli, ovociti), che sono state prodotte durante lo sviluppo degli organi genitali e quindi  nella vita prenatale. Le cellule uovo sono contenute in cavità separate, i follicoli, e rimangono a riposo  fino al momento della pubertà. Da allora, ogni mese, un solo follicolo viene selezionato (un mese lavora  l'ovaio destro, un mese il sinistro!) e produce un uovo maturo, pronto per la fecondazione.  Le ovaie, inoltre, producono importantissimi ormoni sessuali: gli estrogeni e il progesterone.  Quando le uova si saranno esaurite, non sarà più possibile produrne di nuove e l'ovaio cesserà di  funzionare: inizierà la menopausa.  morula scuola secondaria Stefanini   docente Rasi Mariella

La fecondazione avviene nelle tube: una volta che l’ovulo viene fecondato  diventa ZIGOTE e inizia a dividersi  per MITOSI per diventare un EMBRIONE. scuola secondaria Stefanini   docente Rasi Mariella

SCHEMA DEL CICLO MESTRUALE, CON L’AZIONE DEGLI ORMONI COINVOLTI. scuola secondaria Stefanini   docente Rasi Mariella

• Tra gli 11 e i 18 anni il tuo corpo, le tue sensazioni e il tuo modo di  essere cambiano profondamente: è la pubertà o adolescenza cioè il  periodo in cui raggiungi la maturità sessuale. • L’ipotalamo , la parte del cervello che controlla anche il sistema  endocrino, inizia a stimolare l’ipofisi . Questa perciò libera nel sangue  alcuni ormoni a cui sono sensibili ovaie e testicoli .Le ghiandole sessuali  iniziano a produrre ormoni che fanno sviluppare i caratteri sessuali  secondari di ognuno di noi. L’apparato riproduttore matura e inizia a  produrre  i gameti: i maschi iniziano a produrre sperma , le femmine  hanno il primo ciclo mestruale (MENARCA).  •  I caratteri sessuali primari sono costituiti dagli organi genitali esterni.  Essi sono presenti già alla nascita e, in questo modo, permettono di  stabilire se il neonato è maschio o femmina. •  I caratteri sessuali secondari sono costituiti dalle caratteristiche fisiche  che si sviluppano durante la pubertà; essi accentuano ulteriormente, le  differenze tra maschio e femmina. torna alla 1^  diapositiva scuola secondaria Stefanini   docente Rasi Mariella

Add a comment

Related presentations

Related pages

Riproduzione - Wikipedia

La riproduzione (o procreazione), in biologia, è il processo attraverso il quale organismi viventi (chiamati genitori) generano altri individui della ...
Read more

Regnum Italicum 1918 Riproduzione | eBay

Regnum Italicum 1918 Riproduzione in Münzen, Münzen Europa, Italien | eBay
Read more

riproduzione translation English | Italian dictionary ...

riproduzione translation english, Italian - English dictionary, meaning, see also 'riprovazione',riproduttivo',riproduttore',riprodurre', example of use ...
Read more

riproduzione - Deutsch-Übersetzung - bab.la Italienisch ...

'riproduzione' auf Italienisch heißt 'Zucht'. Diese und viele weitere Übersetzungen mit Beispielsätzen im kostenlosen Deutsch-Italienisch Wörterbuch ...
Read more

riproduzione : Italienisch » Deutsch | PONS

Übersetzungen für riproduzione im Italienisch » Deutsch-Wörterbuch von PONS Online:riproduzione
Read more

riproduzione - Italienisch Wörterbuch | Übersetzung ...

Suchbegriff: riproduzione hat Eine Bedeutung, 5 Synonymgruppen & 14 Synonyme. 1 Italienisch » Deutsch riproduzione
Read more

Riproduzione sessuata - Wikipedia

La riproduzione sessuata (o sessuale, o gametica), o anfigonia, o più semplicemente gamia, è la formazione di un nuovo organismo dall'unione di due ...
Read more

riproduzione parziale - Deutsch-Übersetzung - bab.la ...

'riproduzione parziale' auf Italienisch heißt 'auszugsweiser Ausdruck'. Diese und viele weitere Übersetzungen mit Beispielsätzen im kostenlosen Deutsch ...
Read more

riproduzione - Dizionario italiano-inglese WordReference

riproduzione - Traduzione del vocabolo e dei suoi composti, e discussioni del forum.
Read more