Reas 2016 - Le problematiche del volontariato di protezione civile

0 %
100 %
Information about Reas 2016 - Le problematiche del volontariato di protezione civile

Published on January 4, 2017

Author: gruppoaibitalia

Source: slideshare.net

1. Le problematiche del Volontariato di Protezione Civile e confronto sulle possibili soluzioni Francesco Miorin Volontario di protezione civile REAS Montichiari 8 ottobre 2016

2. Quali sono? 1. PROBLEMATICHE SOCIALI 2. PROBLEMATICHE ORGANIZZATIVE 3. PROBLEMATICHE TECNICHE

3. 1. PROBLEMATICHE SOCIALI GENERICHE ● RAPPORTI CON ENTI PUBBLICI (Regione, Provincia, Comune, Forestale, VVF, ecc.) - mancanza riconoscimento istituzionale - difficili rapporti con alcuni enti (es. VVF) ● RAPPORTI CON ALTRE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE (Distretto, Vertice, ecc.) ● RAPPORTI INTERNI ALLE SQUADRE invidie, gelosie, scaramucce

4. LA PROBLEMATICA SOCIALE IL CALO DEL NUMERO DEI VOLONTARI - nuove esigenze lavorative (interinali, stage, ecc.) - minor tempo disponibile - interessi diversi e ricerca gratificazione immediata portano ad una mancanza di ricambio generazionale... COSA POSSIAMO FARE?

5. 2. PROBLEMATICHE ORGANIZZATIVE 1/2 ● Inadeguatezza dei fondi a disposizione (soprattutto per Associazioni di Volontariato) ● Problematiche accesso finanziamenti dedicati ● Passaggio negli anni da volontariato generico a volontariato professionalizzato, non recepito da alcuni ● Mancata presa di coscienza del LIMITE operativo

6. 2. PROBLEMATICHE ORGANIZZATIVE 1/2 ● Inadeguatezza dei fondi a disposizione (soprattutto per Associazioni di Volontariato) ● Problematiche accesso finanziamenti dedicati ● Passaggio negli anni da volontariato generico a volontariato professionalizzato, non recepito da alcuni ● Mancata presa di coscienza del LIMITE operativo

7. ● Mancato adeguamento alle indicazioni Nazionali / Regionali (es. circolare DPC “funzioni vietate” disattesa) ● Mancate o scarse attività di informazione, formazione ed addestramento dei volontari e dei vertici associativi (anche mancanza voglia addestramento) ● Disomogeneità della disponibilità (es. squadre disponibili solo we) ● Mancanza copertura benefici legge per emergenze locali o AIB, se non localmente con leggi regionali/provinciali (es. artt. 9 e 10 DPR 194/2001) 2. PROBLEMATICHE ORGANIZZATIVE 2/2

8. 3. PROBLEMATICHE TECNICHE ● Disomogeneità distribuzione mezzi ed attrezzature (gruppi con 10 volontari e 20 mezzi) ● Difficoltà tecniche (es. raccordi STORZ, SITAC, fraseologia) ● Organizzazione della gestione interventi interforze (ROS, DOS, DOR, ecc)

9. COSA POSSIAMO FARE? CRESCERE INSIEME CONFRONTANDOCI

10. GRAZIE  … e voi cosa ne pensate??? Francesco Miorin Cell. 33 14 14 15 94 info@studiomiorin.it

Add a comment