Presentazione Fini Sie-l 2007

50 %
50 %
Information about Presentazione Fini Sie-l 2007
Education

Published on July 6, 2007

Author: anto

Source: slideshare.net

Antonio Calvani, Giovanni Bonaiuti, Antonio Fini , Maria Ranieri Università di Firenze [email_address] I Personal Learning Environment: una “chiave di volta” per il Lifelong Learning? Congresso Sie-l 2007 - Macerata

Il paradigma dominante dell’e-learning E’ il modello formale-istituzionale : Il corso è solitamente l’unità base dell’e-learning formal I sistemi tecnologici si sono “adeguati” a questa visione Da qui il concetto di piattaforma LMS o VLE (Virtual Learning Environment) Isomorfismo tra “istituzione” e LMS/VLE Un sistema software che ricrea virtualmente l’ambiente reale di apprendimento di una “istituzione” (scuola, università, azienda,..): Centralizzazione Accesso controllato e riservato Walled garden Focus su contenuti precostituiti Asimmetria tra docenti e studenti Ambiente “uguale per tutti” Aderenza agli standard Tracciamento , controllo , … Durata limitata Finito il corso…

E’ il modello formale-istituzionale :

Il corso è solitamente l’unità base dell’e-learning formal

I sistemi tecnologici si sono “adeguati” a questa visione

Da qui il concetto di piattaforma LMS o VLE (Virtual Learning Environment)

Isomorfismo tra “istituzione” e LMS/VLE

Un sistema software che ricrea virtualmente l’ambiente reale di apprendimento di una “istituzione” (scuola, università, azienda,..):

Centralizzazione

Accesso controllato e riservato

Walled garden

Focus su contenuti precostituiti

Asimmetria tra docenti e studenti

Ambiente “uguale per tutti”

Aderenza agli standard

Tracciamento , controllo , …

Durata limitata

Finito il corso…

Uno sguardo più in là.. Dal paradigma c ourse-centered a quello student-centered Formal & Informal L’influenza del Web 2.0 Il web “scrivibile”, “riscrivibile”, “annotabile”, “mescolabile” Blog, Wiki, Podcasting, Video/Foto sharing, … Web come piattaforma (Office 2.0, …) Social software (bookmarking e altro…) Servizi spesso già utilizzati in modo spontaneo e collaterale da studenti online Normalmente non interagiscono con gli LMS © 2006 Jay Cross, Internet Time Group LLC, Berkeley, California Formal Informal

Dal paradigma c ourse-centered a quello student-centered

Formal & Informal

L’influenza del Web 2.0

Il web “scrivibile”, “riscrivibile”, “annotabile”, “mescolabile”

Blog, Wiki, Podcasting, Video/Foto sharing, …

Web come piattaforma (Office 2.0, …)

Social software (bookmarking e altro…)

Servizi spesso già utilizzati in modo spontaneo e collaterale da studenti online

Normalmente non interagiscono con gli LMS

E-learning: due visioni a confronto Paradigma tradizionale Piattaforme (VLE) Centratura sull’istituzione Controllo accessi, ruoli asimmetrici Comunità di studenti Separazione studio-resto della vita Strumenti selezionati Focus sugli “standard” Contenuti costruiti, chiusi Learning object Paradigma emergente Ambienti personali (PLE) Centratura sul soggetto Autonomia, simmetria Comunità aperte (studenti, amici, ecc.) Integrazione diversi momenti della vita Strumenti illimitati Focus sui “connettori” (servizi aggregabili) Contenuti aperti, dinamici, co-costruiti Everything is learning Le tecnologie sono finalizzate a supportare il processo. Funzione contenitiva. Le tecnologie si ampliano con l’evoluzione del web e si rinnovano al variare delle esigenze di chi le usa

Paradigma tradizionale

Piattaforme (VLE)

Centratura sull’istituzione

Controllo accessi, ruoli asimmetrici

Comunità di studenti

Separazione studio-resto della vita

Strumenti selezionati

Focus sugli “standard”

Contenuti costruiti, chiusi

Learning object

Paradigma emergente

Ambienti personali (PLE)

Centratura sul soggetto

Autonomia, simmetria

Comunità aperte (studenti, amici, ecc.)

Integrazione diversi momenti della vita

Strumenti illimitati

Focus sui “connettori” (servizi aggregabili)

Contenuti aperti, dinamici, co-costruiti

Everything is learning

Personal Learning Environment Sistemi aperti, interconnessi Controllati e gestiti dall’utente , non-istituzionali Alcune ispirazioni e riferimenti : Lifelong learning E-portfolio Blog Presentation / CV tool Telling stories Conversations Connettivismo Tecnologie principali: RSS Web Services Scott Wilson – CETIS – 2005 http://www.cetis.ac.uk/members/scott

Sistemi aperti, interconnessi

Controllati e gestiti dall’utente , non-istituzionali

Alcune ispirazioni e riferimenti :

Lifelong learning

E-portfolio

Blog

Presentation / CV tool

Telling stories

Conversations

Connettivismo

Tecnologie principali:

RSS

Web Services

Personal Learning Environment PLE Rielaborazione di un grafico di Scott Wilson, CETIS, 2005 PLE Un idea Un concetto Un mix di tool NON UN NUOVO SISTEMA!!! Controllo a cura dell’ utente, non dell’ istituzione Tecnologie: RSS Web Service FOAF … . Problemi aperti: Interoperabilità Integrazione Standard

Tecnologie:

RSS

Web Service

FOAF

… .

Verso l’e-learning 2.0 La tecnologia come risorsa per aggregare E-learning 2.0, G.Bonaiuti , 2006

Il contesto: LTE Laboratorio di Tecnologie dell’Educazione Università di Firenze - Facoltà di Scienze della Formazione, Dipartimento di Scienze dell’Educazione, dei processi culturali e Formativi Attivo dal 1985 www.scform.unifi.it/lte

Laboratorio di Tecnologie dell’Educazione

Università di Firenze - Facoltà di Scienze della Formazione, Dipartimento di Scienze dell’Educazione, dei processi culturali e Formativi

Attivo dal 1985

www.scform.unifi.it/lte

I corsi e-learning gestiti da LTE Corsi di Perfezionamento annuali Reti e didattica online Master Progettista e Gestore di Formazione in rete Attivi da molti anni Centinaia di studenti ed ex-studenti Una comunità di alumni? Forte richiesta da parte dei partecipanti Alcune iniziative autonome nel passato Un esempio: elearningtouch

Corsi di Perfezionamento annuali

Reti e didattica online

Master

Progettista e Gestore di Formazione in rete

Attivi da molti anni

Centinaia di studenti ed ex-studenti

Una comunità di alumni?

Forte richiesta da parte dei partecipanti

Alcune iniziative autonome nel passato

Un esempio: elearningtouch

Una community ? Il LTE è di fatto una comunità! Chi sono i partecipanti? Staff Collaboratori Partecipanti ai corsi Docenti Studenti Ex-studenti ( Alumni ) Altri.. (studiosi, ospiti, dottorandi, ecc.) Esigenze: Mantenere i contatti! “ Il corso è finito, e ora? Mi raccomando, sentiamoci…” Condividere e collaborare Avere un ambiente “personale” ma anche “sociale” Uscire dai confini della “piattaforma e-learning” Gestire il proprio apprendimento informale, oltre e dopo il “corso” Un e-portfolio da affiancare alla piattaforma istituzionale Supporto tecnologico per una comunità di pratiche Sperimentare un sistema nell’ottica dei PLE LTE Staff Collaboratori Corsisti Ex-corsisti Docenti Altri

Il LTE è di fatto una comunità!

Chi sono i partecipanti?

Staff

Collaboratori

Partecipanti ai corsi

Docenti

Studenti

Ex-studenti ( Alumni )

Altri.. (studiosi, ospiti, dottorandi, ecc.)

Esigenze:

Mantenere i contatti!

“ Il corso è finito, e ora? Mi raccomando, sentiamoci…”

Condividere e collaborare

Avere un ambiente “personale” ma anche “sociale”

Uscire dai confini della “piattaforma e-learning”

Gestire il proprio apprendimento informale, oltre e dopo il “corso”

Un e-portfolio da affiancare alla piattaforma istituzionale

Supporto tecnologico per una comunità di pratiche

Sperimentare un sistema nell’ottica dei PLE

Bridging… La nostra ipotesi di lavoro. Con quali tecnologie? Formal Amministrazione e gestione dei corsi Moodle Informal Blog, e-portfolio, narrazioni, social networking Elgg

La nostra ipotesi di lavoro. Con quali tecnologie?

Formal

Amministrazione e gestione dei corsi

Moodle

Informal

Blog, e-portfolio, narrazioni, social networking

Elgg

LTEver si basa su Elgg Dave Tosh - 2005 http:// elgg.net / dtosh / weblog /398.html Open Source Tecnologie: Php/mySQL RSS FOAF OpenID Main Site: elgg.org Esperienze simili: Athabasca Univ . (Canada) Alpen-Adria Univ. (Austria) Univ . Of Brighton (GB)

Open Source

Tecnologie:

Php/mySQL

RSS

FOAF

OpenID

Main Site: elgg.org

Esperienze simili:

Athabasca Univ . (Canada)

Alpen-Adria Univ. (Austria)

Univ . Of Brighton (GB)

LTEver www.lte-unifi.net/elgg

Le funzioni base di LTEver Blog Spazio web personale utilizzabile liberamente per riflessioni e racconti Aggregatore automatico di altri blog personali Supporto per podcasting/video/foto sharing Tagging Cruscotto (dashboard) Una “vetrina” o pagina web totalmente personalizzabile con appositi elementi ( widget ) File Un archivio personale di file liberamente condivisibili Risorse RSS Aggancio a fonti esterne via RSS Profilo Ogni parola inserita in ogni campo diventa automaticamente un tag Network La propria “rete” di contatti Le proprie comunità Ogni utente può creare comunità aperte e/o chiuse Apertura all’esterno: ogni utente può invitare colleghi e amici

Blog

Spazio web personale utilizzabile liberamente per riflessioni e racconti

Aggregatore automatico di altri blog personali

Supporto per podcasting/video/foto sharing

Tagging

Cruscotto (dashboard)

Una “vetrina” o pagina web totalmente personalizzabile con appositi elementi ( widget )

File

Un archivio personale di file liberamente condivisibili

Risorse RSS

Aggancio a fonti esterne via RSS

Profilo

Ogni parola inserita in ogni campo diventa automaticamente un tag

Network

La propria “rete” di contatti

Le proprie comunità

Ogni utente può creare comunità aperte e/o chiuse

Apertura all’esterno: ogni utente può invitare colleghi e amici

Finalità Personali e sociali Supporto alla comunità Aggiornamento continuo Tool personale (blog, aggregatore RSS) Social networking E-portfolio Riduzione dell’information overload Point-of-presence in rete Avere un proprio URL Collegamento al LMS per i corsi formali (Moodle)

Personali e sociali

Supporto alla comunità

Aggiornamento continuo

Tool personale (blog, aggregatore RSS)

Social networking

E-portfolio

Riduzione dell’information overload

Point-of-presence in rete

Avere un proprio URL

Collegamento al LMS per i corsi formali (Moodle)

Caratteristiche fondamentali Uno spazio personale liberamente gestibile Nessun ruolo privilegiato (eccetto un admin) Controllo totalmente demandato all’utente Privacy e sicurezza Ogni elemento (ad es. un post del blog, un file o un campo del profilo) è soggetto al: Controllo di accesso Pubblico: tutti possono vedere il dato Utenti loggati: solo gli altri utenti di LTEver Privato: solo l’utente ha accesso Comunità/gruppo di accesso: liberamente definibili… Il livello di accesso è sempre stabilito dall’utente Comunità e gruppi di utenti Ogni utente può: Creare e gestire nuove comunità in piena autonomia Accesso libero / controllato Invitare colleghi/amici (espansione del network)

Uno spazio personale liberamente gestibile

Nessun ruolo privilegiato (eccetto un admin)

Controllo totalmente demandato all’utente

Privacy e sicurezza

Ogni elemento (ad es. un post del blog, un file o un campo del profilo) è soggetto al:

Controllo di accesso

Pubblico: tutti possono vedere il dato

Utenti loggati: solo gli altri utenti di LTEver

Privato: solo l’utente ha accesso

Comunità/gruppo di accesso: liberamente definibili…

Il livello di accesso è sempre stabilito dall’utente

Comunità e gruppi di utenti

Ogni utente può:

Creare e gestire nuove comunità in piena autonomia

Accesso libero / controllato

Invitare colleghi/amici (espansione del network)

Sperimentazione e prospettive Il servizio è attivo da febbraio 2007 Circa 180 utenti Molto utilizzati il blog e i commenti Comunità predefinite Prossimamente: Supporto alle attività e alle conversazioni Individuazione di Animatori di comunità tematiche Non è facile!!! Ricerche: Costruzione della conoscenza Avviene? Come? Che tipo? Quali condizioni? Dinamiche relazionali (Social Network Analysis) Primo sondaggio e prime analisi sull’utilizzo Prospettive: Tecniche OpenID Un login unico per molti servizi…. Nuove feature (CV, presentation, integrazione con wiki, …) Metodologiche Un esempio di Middleware pedagogico – un ponte tra VLE e PLE

Il servizio è attivo da febbraio 2007

Circa 180 utenti

Molto utilizzati il blog e i commenti

Comunità predefinite

Prossimamente:

Supporto alle attività e alle conversazioni

Individuazione di Animatori di comunità tematiche

Non è facile!!!

Ricerche:

Costruzione della conoscenza

Avviene? Come? Che tipo? Quali condizioni?

Dinamiche relazionali (Social Network Analysis)

Primo sondaggio e prime analisi sull’utilizzo

Prospettive:

Tecniche

OpenID

Un login unico per molti servizi….

Nuove feature (CV, presentation, integrazione con wiki, …)

Metodologiche

Un esempio di Middleware pedagogico – un ponte tra VLE e PLE

Qualche domanda… Perché non usare direttamente MySpace, Facebook, …? Gli utenti sembrano preferire una via di mezzo Comunità semi-aperta Cooptazione / Reputazione / Trust Banalmente: … è in italiano!!! Dal primo sondaggio tra gli utenti di LTEver: 54% è favorevole ad invitare nuovi utenti esterni Ma il 53% è contrario all’apertura con registrazione libera da parte di chiunque Il valore aggiunto è l’ utilità professionale , il filtro costituito dai colleghi, la sensazione di far parte di una comunità Non si corre il rischio di avere un duplicato del LMS? Come implementare nuove funzioni? Internamente Collegando servizi esterni (SOA) Difficoltà tecniche Per ora manca anche la consapevolezza tra gli utenti (67% preferirebbe implementazione interna)

Perché non usare direttamente MySpace, Facebook, …?

Gli utenti sembrano preferire una via di mezzo

Comunità semi-aperta

Cooptazione / Reputazione / Trust

Banalmente: … è in italiano!!!

Dal primo sondaggio tra gli utenti di LTEver:

54% è favorevole ad invitare nuovi utenti esterni

Ma il 53% è contrario all’apertura con registrazione libera da parte di chiunque

Il valore aggiunto è l’ utilità professionale , il filtro costituito dai colleghi, la sensazione di far parte di una comunità

Non si corre il rischio di avere un duplicato del LMS?

Come implementare nuove funzioni?

Internamente

Collegando servizi esterni (SOA)

Difficoltà tecniche

Per ora manca anche la consapevolezza tra gli utenti (67% preferirebbe implementazione interna)

Primi risultati (dati al 30/6) Utilizzo del sistema: 77% degli utenti registrati Utenti con un accesso anche in sola lettura Attività: Utenti attivi (produzione di post o commenti) : 30% degli attivi / 23% dei registrati 37% ha impostato almeno un campo del profilo Curiosità iniziale e rapido abbandono? 40% dei post proveniente da blog esterni LTEver come mirror della presenza digitale autonoma 47% dei post ottiene almeno un commento Si attivano conversazioni? Più di 851 tag univoci utilizzati Che tipo di folskonomy? 48% dei post è taggato Difficoltà di taggare i post da blog esterni Solo 7 comunità create dagli utenti Non percepito come sistema per la collaborazione? Solo 5 utenti con più di 10 feed RSS Inadatto come aggregatore RSS?

Utilizzo del sistema: 77% degli utenti registrati

Utenti con un accesso anche in sola lettura

Attività:

Utenti attivi (produzione di post o commenti) : 30% degli attivi / 23% dei registrati

37% ha impostato almeno un campo del profilo

Curiosità iniziale e rapido abbandono?

40% dei post proveniente da blog esterni

LTEver come mirror della presenza digitale autonoma

47% dei post ottiene almeno un commento

Si attivano conversazioni?

Più di 851 tag univoci utilizzati

Che tipo di folskonomy?

48% dei post è taggato

Difficoltà di taggare i post da blog esterni

Solo 7 comunità create dagli utenti

Non percepito come sistema per la collaborazione?

Solo 5 utenti con più di 10 feed RSS

Inadatto come aggregatore RSS?

Un grafico riepilogativo

Grazie! Contatti: Antonio Fini LTE - Laboratorio di Tecnologie dell’Educazione Università di Firenze www.scform.unifi.it/lte [email_address] www.lte-unifi.net/elgg/anto Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Contatti:

Antonio Fini

LTE - Laboratorio di Tecnologie dell’Educazione

Università di Firenze

www.scform.unifi.it/lte

[email_address]

www.lte-unifi.net/elgg/anto

Il blog

Il cruscotto

I file

Le risorse RSS

Il profilo

Il network

Add a comment

Related presentations

Related pages

Progetto MALENA - PSR Sicilia 2007/13 - YouTube

Video di presentazione del ... all'alimentazione animale che ai fini energetici ... Rurale Regione Sicilia 2007/2013 ...
Read more

Presentazione di PowerPoint - GAL Antico Frignano e ...

Presentazione della proposta preliminare ... • Promuovere la filiera forestale anche ai fini energetici garantendo ... programmazione 2007-2013, ...
Read more

Gianfranco Fini discorso al comizio AN 13 ottobre 2007 ...

Gianfranco Fini discorso al comizio AN 13 ottobre 2007 ... Gianfranco Fini discorso al comizio CDL ... VIDEO PRESENTAZIONE DI ALLEANZA ...
Read more

INCARICO PER LA SOTTOSCRIZIONE DIGITALE E PRESENTAZIONE ...

INCARICO PER LA SOTTOSCRIZIONE DIGITALE E PRESENTAZIONE ... ( art. 9 D.L. 7/2007 convertito con L. 2 aprile 2007 n. ... ai fini dell’avvio ...
Read more

TELEMATICA DELLA COMUNICAZIONE UNICA ALL’UFFICIO DEL ...

( art. 9 D.L. 7/2007 convertito con L ... ai fini dell ’avvio, mo ... INCARICO PER LA SOTTOSCRIZIONE DIGITALE E PRESENTAZIONE TELEMATICA DELLA ...
Read more

I.C.I. - RAVVEDIMENTO OPEROSO IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

... 2,5% dal 01/01/2004 al 31/12/2007; 3% dall'1/1/2008 ... presentazione della dichiarazione" e specificando le parti della somma complessivamente versata
Read more

Calendario dichiarazioni/scadenze fiscali 2008 (agg. 06/2008)

31/01/2008 Scadenza relativa alla sola presentazione telematica essendo scaduta il 31.12. 2007 la presentazione cartacea. EREDI ... ai fini IVA, le fatture ...
Read more

PO FSE VALLE D’AOSTA 2007-2013 Asse A –ADATTABILITA ...

PO FSE VALLE D’AOSTA 2007-2013 Asse ... -la prenotazione non costituisce presentazione ... -l’ordine cronologico di presentazione ai fini dell ...
Read more