Nutrizione Artificiale

50 %
50 %
Information about Nutrizione Artificiale
Health & Medicine

Published on March 22, 2009

Author: carlottafontaneto

Source: slideshare.net

a b c …N come NUTRIZIONE Dr.ssa Carlotta Fontaneto

INDICAZIONI a NA  presenza di malnutrizione  “rischio” di malnutrizione ricostruzione massa magra  presenza di ipercatabolismo contenimento perdita di azoto

BMI = Kg/m2 v.n. 18/25 malnutrizione • grave se < 16 • moderata se 16-17 • lieve se 17-18 obesità • I se 25-29 • II se 30-40 • III se >40

Bilancio dell’azoto g(N) introdotti/24ore – g(N) persi/24ore PERDITA DI AZOTO vn < 5g/die • Catabolismo lieve se 5-10 • Catabolismo moderato se 10-15 • Catabolismo grave se >15 1g di azoto = 6,25g di proteine = 30-32g di massa magra • Urea_ur = 80% azoto urinario • N_ur = urea + NH3, creatinina • N extraurinario (cute, feci…) = 3g/die ~

 PERDITA DI AZOTO a digiuno [Urea_ur(g/24h) + ∆Urea_pl* x 0,466**] + 3 *(Urea_pl 24aora - Urea_pl 1aora) x X %peso(Kg) X = 60% peso se maschio; 55%peso se femmina **componente azotata dell’Urea • L’urea è ubiquitaria e disciolta in grandi quantità di H2O 60% H2O corporea nell’uomo 55% “ “ nella donna

PERDITA DI AZOTO [Urea_ur(g/24h) x 0,466* + 3 • La quota trattenuta è in relazione all’utilizzazione dell’N somministrato • il limite della filtrazione renale determina > N ureico pl Un bilancio positivo di N non può >3g/die anche aumentando apporti esogeni di N ERGO Bilancio (i-p) 20 – 15 = +5  incremento azotemia non confonderlo con Iperazotemia che accompagna disidratazione in pz malnutrito

Parametri biochimici  ALBUMINA malnutrizione grave se < 2,5g/dL  TRANSFERRINA “ < 100 mg/dL  PREALBUMINA “ < 10 mg/dL  LINFOCITI “ < 800/mm3

TIMING induzione PRECOCE entro 24-48 ore dal ricovero in ICU comunque a pz stabilizzato ma non AGGRESSIVA

 La diarrea non è controindicazione assoluta a NE presenza di almeno 3 scariche liquide al giorno con un volume totale >400ml  sono controindicazioni assolute  fistole ad alta portata  occlusioni meccaniche  preferibile mantenere glicemia < 150mg/dl Insulina in pompa separata (0,5-5UI/h)

SINPE Milano_08

NA PERIOPERATORIA meglio NE se attuabile perché miglior outcome  PREop se pz malnutrito per 7-15gg in elezione  POSTop se previsto digiuno > 10gg per prevenire deficit nutrizionali  in elezione 25-30Kcal/Kg e 0.2-0.25 gN/Kg Braga et al. Clin Nutr 2002 Pacelli et al. Arch Surg 2001 Braga et al Crit Care Med 2001 SINPE Milano_08

 preferibile infusione postpilorica se presente esofagite da reflusso pregressa ab-ingestis se gastroparesi (sclerodermia, SLA, ustioni,…) se ostruzione gastrica NEPPO in int chir su tratto digestivo sup • il bolo può essere eseguito solo nello stomaco • mai >250ml per pasto • SNG velocità max 100ml/h (200ml se pz competente) in duodeno 150ml/h; digiuno 120ml/h; ileo 60ml/h non obbligatoria in disfagia pz vasculopatico cerebrale

1g lipidi = 9Kcal 1g carboidrati = 4Kcal GLUCIDI e LIPIDI a scopo calorico PROTEINE a scopo anabolico TOLLERANZA  glucosio 4-5 mg/Kg/die pz critico <4 mg/Kg/die  lipidi 2,5 g/Kg/die “ < 1 g/Kg/die ev

FABBISOGNI calorici/azotati INSUFF. BASALE ELEVATO STEP N Kcal/Kg/die Kcal/Kg/die Kcal/Kg/die g/Kg/die ORGANO NESSUNA 20 35 5 0.16- 0.35 RENALE 20 35 5 0.05- 0.15 EPATICA CARDIACA 10 25 2.5 0.16- 0.35 POLMONARE

ACQUA  adulto 30 ml/Kg/die (basale) ---> 50 (febbre, chir, fistole..)  >65aa 20-25ml/Kg/die ELETTROLITI mEq/die ENTERALE PARENTERALE SODIO 22 1-2/Kg POTASSIO 51 1-2/Kg CALCIO 60 20-25 MAGNESIO 35 8-20 FOSFORO 23 mmoli 20-40mmoli

 SNG in PVC x NE non > 24 ore perché favorisce lesioni da decubito  12-16Fr ok x decompressione addome pz critico  per NE meglio sonde in silicone o poliuretano ok Ø 8-12Fr SNG 90-110cm SNduo >110cm; SNDig >120cm French Ø esterno 3 Fr = 1mm

CARBOIDRATI amilasi salivari e pancreatiche idrolizzati a monosaccaridi da enzimi dell’orletto a spazzola 95% assorbiti nel piccolo intestino (> digiuno distale)

PROTEINE idrolisi ad opera di enzimi presenti in saliva, pancreas e orletto a spazzola di/tripeptidi assorbiti con specifici sistemi di trasporto (piccolo intestino prossimale) + AA liberi

LIPIDI 90% Trigliceridi MCT (8-12 C) LCT (14-24 C) 10% colesterolo, fosfolipidi e steroidi vegetali  MCT sono sufficientemente idrosolubili x assorbimento passivo nei microvilli senza micelle  LCT lipasi pancreas  mono e digliceridi sali biliari: micellazione superficie intestino integra x assorbimento

essenziali polinsaturi ω3 in olio di soia, girasole, = ALA alfa-linolenico lino, pesce EPA eicosapentaenoico DHA docosaeesaenoico ω6 = GLA gamma-linolenico in olio di borragine linoleico arachidonico ω9 olio d’oliva neutro da un punto di vista = oleico immunologico Vit E, tocoferoli

NUTRIPLUS DIASON 0.75 kcal/ml OXEPA DIASON

JEVITY JFOS 1,05 Kcal/ml Jplus 1,2 Kcal/ml ideale x NE di lunga durata  contenente fibre solubili e non e 40% FOS frutto-oligo-saccaridi effetto prebiotico • miglior trofismo intestinale • < rischio di traslocazione batterica • ottimizzazione tempo di transito intestinale

OXEPA 1,5kcal/ml  Normoproteico  < glucidi (< CO2 prodotta) e > lipidi MCT EPA ac. eicosapentaenoico GLA ac. gamma linolenico 2 lipidi antinfiammatori • competono con l’ac. arachidonico x lipossigenasi e ciclossigenasi • modificano composizione lipidica delle membrane • < sintesi mediatori pro-infiammatori ideale in pz polmonari (ALI/ARDS) e settici

 già dal 4°gg di Oxepa miglior PaO2/FiO2  ridotti tempi di VAM  più brevi ricoveri in ICU  ridotta del 19% mortalità a 28gg Pontes-Arruda Crit Care Med 2006

 max velocità 1,7ml/Kg/h NUTRIPLUS lipid  max dose 35ml/Kg/die Bilancio Azotato 16 14 12  favorisce il risparmio proteico 10 g/24 h 8 6 4 2 0 MCT/LCT LCT Variazione dei fosfolipidi plasmatici 25  mantiene composizione fisiologica 20 delle membrane fosfolipidiche MCT/ 15 LCT % e dei globuli rossi LCT 10 5 0 G. Martin-Peña et al. JPEN 2002 J.Garnacho-Montero et al. Applied Nutrition Investigation 2002

Capacità battericida dei neutrofili 82 80 78 % batteri eliminati 76 74 72 70 68 66 64 62 60 MCT/LCT LCT  < accumulo lipidico nel reticolo endoteliale  mantenuta capacità battericida dell’ospite Dan L. Waitzberg et al. Nutrition 1997

CERNEVIT 1fl/die A-D-E-C-B1-2-6-12 - PP – ac. pantotenico VIT. K 1fl/settimana FERLIXIT 1fl/gg pari

SOMETHING ELSE?

Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale- Condividi allo stesso modo 2.5 Italia. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/ Tu sei libero di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest'opera di modificare quest'opera alle seguenti condizioni: Attribuzione. Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza e in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l'opera. Non commerciale. Non puoi usare quest'opera per fini commerciali. Condividi allo stesso modo. Se alteri o trasformi quest'opera, o se la usi per crearne un'altra, puoi distribuire l'opera risultante solo con una licenza identica o equivalente a questa. .

Add a comment

Related presentations

Related pages

Nutrizione artificiale - Wikipedia

Nutrizione enterale: se si prevede un percorso di nutrizione artificiale superiore ai 30 giorni, questa via è sempre quella da preferire quando possibile ...
Read more

Nutrizione Artificiale: Ayrton

Nutrizione artificiale. La nutrizione artificiale, di relativamente recente introduzione nella pratica clinica, è destinata a quei pazienti i cui ...
Read more

Nutrizione artificiale dell'adulto in rianimazione ...

Englischsprachige Bücher: Nutrizione artificiale dell'adulto in rianimazione bei Amazon: Schnelle Lieferung Kostenloser Versand für Bücher
Read more

Nutrizione artificiale - YouTube

La nutrizione artificiale in ospedale o a domicilio. La sua organizzazione e la gestione dei presidi ad essa finalizzati
Read more

Nutrizione artificiale - YouTube

La nutrizione artificiale viene usata quando il paziente non riesce ad assumere una quantità sufficiente di calorie per via naturale. Le nuove ...
Read more

Künstliche Ernährung | Ernährung und Demenz

Die PEG-Sonde Bis zum 19. Jahrhundert waren die Möglichkeiten, bei Menschen welche nicht mehr in der Lage waren genügend Nahrung zu sich zu nehmen, einen
Read more

SINPE - Società Italiana di Nutrizione Artificiale e ...

Sinpe utilizza i cookies per migliorare la per offrire ai propri utenti la migliore esperienza di navigazione possibile. Procedendo con la navigazione sul ...
Read more

Nutrizione Artificiale - Alimentazione & Benessere Dott ...

Le diete per la nutrizione enterale. Una miscela nutritiva da somministrare per via enterale deve rispondere innanzitutto al requisito della completezza ...
Read more

La nutrizione enterale - L'abc dell'operatore socio sanitario

La nutrizione artificiale. La Nutrizione Artificiale (NA) è una procedura terapeutica mediante la quale è possibile soddisfare i fabbisogni nutrizionali ...
Read more