Industria Terni Ovunque

50 %
50 %
Information about Industria Terni Ovunque
Business & Mgmt

Published on March 7, 2014

Author: fzaca

Source: slideshare.net

Description

Documento programmatico biennale "L'industria di Terni ovunque" della sezione territoriale di Terni di Confindustria Umbria, presentato dal presidente Stefano Neri.

PREMESSA “L’industria di Terni ovunque” perché: 1. L’industria ternana è intimamente connessa con l’identità della città. Le testimonianze, siano esse fisiche o immateriali, della storia industriale territoriale sono diffuse, riconoscibili, tangibili. Gli avvenimenti della città moderna coincidono con quelli del suo sviluppo industriale, permeando la stessa “storia minima” degli individui, delle famiglie, della società locale. 2. L’industria ternana è in ogni parte del mondo grazie ai prodotti avanzati diffusi nei cinque continenti dalle aziende che hanno segnato la storia produttiva territoriale. Il marchio “Terni” sui prodotti dell’acciaieria, delle fucine, delle fonderie, della fabbrica d’armi. Il “marchio Terni” su prodotti e impianti per la chimica di base e quella innovativa. Il “marchio Terni” sui manufatti per l’energia fossile e rinnovabile, sui materiali più avanzati, sui progetti più innovativi in campo impiantistico, ingegneristico, produttivo. Allo stesso tempo, l’industria di Terni è diffusa in tutto il globo per la presenza sul territorio di imprese multinazionali che controllano e gestiscono stabilimenti e unità produttive. 3. L’industria ternana deve darsi una dimensione internazionale, collegandosi alle tendenze più avanzate di trasformazione del sistema produttivo occidentale. In particolare, si sta assistendo alla concentrazione degli apparati della produzione in luoghi specifici in numerose città del mondo, come conseguenza non occasionale delle trasformazioni attraversate dall’economia e dalla tecnologia nel corso degli ultimi anni. Queste trasformazioni configurano, anche all’interno dei singoli agglomerati urbani, assetti territoriali sviluppati e vocati all’inclusione di nuove iniziative. Fattori comuni e unificanti di queste nuove realtà saranno la manifattura e i servizi avanzati, la flessibilità e la resilienza rispetto alle nuove sfide dell’innovazione, la capacità creativa e quella di esplorare nuove forme e nuove tecnologie attraverso lo spettro della scienza, della produzione, dell’ingegneria, del design, dei materiali, delle arti visive (makers), l’elevata richiesta di performatività sociale e il valore cruciale accordato ai consumi culturali. DIECI PROGETTI PER L’INDUSTRIA DI TERNI OVUNQUE • Cultura d'impresa Il territorio deve ripensare l’insieme dei valori e degli obiettivi che sono riconosciuti e perseguiti dall’industria e dalle imprese in generale. Se, infatti, permane una positiva sensibilità diffusa verso

l’attività produttiva e l’industria, dall’altro lato occorre un’azione di sistema per rivederne i presupposti, mobilitando le energie del territorio per il sostegno alla nascita di nuove attività d'impresa. Si tratta, dunque, di creare le condizioni per diffondere una nuova modalità di organizzare le azioni imprenditoriali e implementarle con successo, o sotto forma di creazione di nuove iniziative o sotto forma di generazione di nuovi business all'interno di imprese esistenti. L’obiettivo può essere sintetizzato con la frase “da città di stabilimenti a città di società industriali”. • Formazione imprenditoriale Accanto all’attività già svolta da Confindustria Terni sul versante dell'affiancamento dei percorsi tra impresa e mondo della formazione, l’obiettivo è quello di creare un “Centro di formazione per la job creation”, che abbracci un target vasto compreso nelle fasce di età da post-diploma a post-laurea. Obiettivo è quello di proporre modelli teorici di riferimento e strumenti pratici per poter capire e implementare azioni imprenditoriali di successo, fornire le capacità di identificare, valutare le opportunità tecnologiche con potenzialità di sfruttamento commerciale, introdurre accanto alle affermate capacità tecniche anche competenze manageriali, finanziarie e gestionali in grado di dispiegarsi in imprese globali. • Business and Trade Center Realizzare a Terni un centro di affari e commercio aperto agli scenari globali che fornisca servizi avanzati per la commercializzazione e l'esportazione di prodotti e servizi, il supporto nelle trattative commerciali, la contrattualistica e le pratiche import-export, l’assistenza per aziende straniere che scelgono di operare in Umbria, che presenti le migliori opportunità di investimento e le strategie di espansione imprenditoriale, che proponga servizi di formazione e aggiornamento, valorizzazione delle produzioni tipiche e presenti location e servizi per eventi aziendali. L’adesione al Business and Trade Center sarà aperta a un ampio raggio di operatori del mercato: aziende, associazioni per il commercio, agenzie governative, istituzioni accademiche, società immobiliari. • Internazionalizzazione Promuovere strategie di internazionalizzazione del business per le imprese locali anche attraverso convenzioni e relazioni con i principali centri di attrazione di investimenti e apertura dei mercati. Obiettivo dell’iniziativa dev’essere quello di cogliere le migliori opportunità di sviluppo internazionale, portando l’industria e i prodotti locali laddove è più alto il profilo di competitività e più alto il potenziale di crescita. Attraverso il programma sarà possibile promuovere l'integrazione internazionale sia attraverso una maggior proiezione di imprese e reti d'imprese domestiche all'estero, sia accrescendo la capacità di attrarre investimenti diretti esteri e investimenti all'interno di gruppi integrati con maggiore dimensione.

• Finanza Costituire una SGR (Società di gestione del risparmio) che consenta alle realtà istituzionali (Fondazioni, Istituti di credito e Pubblica Amministrazione) di esercitare la responsabilità e il ruolo di sostenere lo sviluppo dell’impresa sul territorio. L’iniziativa di finanza sana e innovativa è finalizzata a canalizzare parte delle risorse raccolte a sostegno dell'economia locale. Potrà istituire Fondi Comuni che investano, tanto per iniziare, in mini bond destinati a finanziare direttamente le imprese del territorio. Fondazioni e Banche potrebbero detenere piccole quote di “garanzia”, mentre il rimanente sarà sottoscritto dagli investitori privati e istituzionali. Obiettivo è quello di consentire l’accesso al credito attraverso strumenti non tradizionali anche per le Imprese di piccole e medie dimensioni, così come avviene per le società quotate, e di offrire strumenti che, a parità di rischio, conseguano rendimenti migliori per gli investitori. La criticità relativa alla bassa presenza di investitori sul territorio può essere bypassata anche attraverso il ricorso a nuovi strumenti di attrazione degli investimenti, come il crowdfunding (equity e reward based). • UP: la Città delle startup e dei processi di crescita dimensionale delle piccole imprese Favorire la nascita di nuove attività imprenditoriali da idee nuove, promuovendo la nascita di un ecosistema favorevole alla convergenza tra startuppers tecnologici e investitori di capitale di rischio. L’obiettivo è quello di dotare il territorio di una strategia di crescita, per far nascere nuove imprese e per aiutare l’innovazione nelle piccole imprese. Si dovrà partire proprio da una vera formazione all’imprenditorialità e dalla valorizzazione della cultura d’impresa, per far emergere campioni e aziende leader a livello internazionale, selezionandole e accelerandone la crescita. Terni dovrà divenire luogo ideale e di riferimento per un’area geografica vasta, nel quale concentrare nuove comunità di protagonisti molto dinamici nell’innovazione, nella ricerca, nell’industria, nel mercato dei capitali, nella visione internazionale. Ciò consentirà di comprimere i tempi di ricerca e sviluppo, animare le aree industriali, rafforzare un approccio sperimentale, ridurre il time to market, accelerare la competitività delle nuove imprese. Analogamente, il programma si propone di favorire la nascita di strumenti per la crescita dimensionale delle piccole imprese e per il rafforzamento della loro proiezione sui mercati, anche attraverso lo sviluppo di nuove modalità organizzative secondo reti invece che per unità rigide compartimentate e attraverso i “Contratti di rete”; strumenti che consentono alle imprese di mettere in comune delle attività e delle risorse, allo scopo di migliorarne il funzionamento. • Verticalizzazioni La produzione industriale del territorio è stata, in massima parte, caratterizzata da due macro-aree: 1) Prima trasformazione di materiale grezzo in semilavorati (siderurgia, chimica, materiali da costruzione, energia); 2) Servizi di supporto all’industria. Esistono delle eccellenze nell’industria di

trasformazione e delle expertise avanzate nella trasformazione dei semilavorati, ma sono piuttosto rari i casi di “industrie di prodotto” rivolte al mercato diffuso. L’esistenza sul territorio di “giacimenti” di semilavorati di dimensione europea può consentire lo sviluppo di nuove imprese in grado di intercettare la domanda di nuovi prodotti di qualità, verticalizzando materiali speciali e intercettando nicchie competitive. • Welcome: la Città attrattiva per le multinazionali e la Città che genera imprese globali L’obiettivo del progetto è duplice: rafforzare i fattori attrattivi per le multinazionali estere che intendono insediarsi sul territorio, aumentando i servizi materiali e immateriali e qualificandone le modalità di erogazione, e incrementare le opportunità per le aziende locali di aprirsi, esse stesse, ai mercati internazionali attraverso il trasferimento di competenze e di esperienze dalle industrie insediate. La creazione di queste sinergie può rappresentare un’opportunità di reciproca crescita e garantire l’affermazione di un’azione interattiva tra i vari attori industriali in grado di gemmare progetti di ricerca e sviluppo comuni, ad esempio nel settore della chimica innovativa o dei materiali. • ISRIM e Polo chimico Confindustria Terni intende contribuire alla risoluzione della crisi dell’ISRIM (Istituto di ricerca e formazione sui materiali speciali per tecnologie avanzate) promuovendo un cluster di imprese che ne scongiuri la scomparsa e ne consenta un immediato riavvio delle attività, in un contesto competitivo e di piena sostenibilità del business e delle prospettive di rilancio. Analogamente, Confindustria Terni intende stimolare il territorio ad esplorare l’opportunità di collaborazioni e partnership pubblicoprivato per la risoluzione delle criticità del polo chimico di Terni. • Investimenti Nel biennio 2014-15 sono previsti nel territorio investimenti per complessivi 150-200 milioni di euro, in nuovi impianti e nuove produzioni. Si tratta di una mole di investimenti molto rilevante che conferma le potenzialità attrattive del territorio e il contributo del sistema industriale all’economia territoriale. *I progetti elencati rappresentano una serie di punti qualificanti dell’attività biennale della Sezione Territoriale di Terni. Le tematiche di più ampio respiro connesse con la dotazione infrastrutturale del territorio, la definizione di nuovi modelli di sviluppo, le relazioni istituzionali, le attività di comunicazione, rientrano nel programma di Confindustria Umbria.

Add a comment

Related presentations

Related pages

Industria Terni Ovunque - Business - docslide.it

Documento programmatico biennale "L'industria di Terni ovunque" della sezione territoriale di Terni di Confindustria Umbria, presentato dal presidente ...
Read more

Greenled Industry partecipa al workshop “L’ industria di ...

Greenled Industry partecipa al workshop “L’ industria di Terni ovunque” come start up innovativa. Si è svolto venerdì 7 marzo al Circolo “Il ...
Read more

martina | GreenLed

Greenled Industry partecipa al workshop “L’ industria di Terni ovunque” come start up innovativa. Si è svolto venerdì 7 marzo al Circolo “Il ...
Read more

Visualizzazione notizia - Notiziario Confindustria

L’INDUSTRIA DI TERNI OVUNQUE. LETTERA AI CANDIDATI A SINDACO AL COMUNE DI TERNI. 08/05/2014. In vista delle prossime elezioni amministrative del 25 ...
Read more

Quickr , utilizzarlo "ovunque"! - Technology - DOCSLIDE.IT

Industria Terni Ovunque Documento programmatico biennale "L'industria di Terni ovunque" della sezione territoriale di Terni di Confindustria Umbria ...
Read more

Innovazione, finanza e ricerca: idee che diventano realtà ...

“Terni e il suo territorio devono essere connotati dalla ... Questo è il significato del titolo del nostro incontro L’industria di Terni ovunque”.
Read more

Terni, Confindustria ritrova l'orgoglio: "Riaffermare il ...

Terni Riaffermare il ruolo centrale dell'industria, trasformando Terni «da città di stabilimenti a città di società industriali», attraverso idee e ...
Read more

Confindustria, 10 punti per rilanciare Terni su sviluppo ...

“Terni e il suo territorio devono essere connotati dalla crescita animata dall’industria: un’industria creativa, veloce, accogliente e capace di ...
Read more