advertisement

Il Sole 24 Ore - Veneto laboratorio di start up

50 %
50 %
advertisement
Information about Il Sole 24 Ore - Veneto laboratorio di start up

Published on February 27, 2014

Author: vegapark

Source: slideshare.net

advertisement

Il Sole 24 Ore Giovedì 27 Febbraio 2014 - N. 57 Veneto 49 TIPS Export. Missioni e iniziative mirate I protagonisti. Tra i numerosi centri di ricerca, parchi scientifici e tecnologici, incubatori di impresa e centri di formazione per le start up in regione, ci sono M31 a Padova, la Fornace di Asolo (Tv), Veneto Innovazione, il Parco Vega, Veneto Nanotech, FabLab a Venezia, Rebound a Padova Innovazione. Anche nei cinque anni di crisi sono nate idee vincenti - Chi punta sulla ricerca triplica i ricavi Veneto laboratorio di start up Banche e associazioni sostengono gli incubatori e i poli universitari Katy Mandurino C erto, la selva di grattacieli, a dimostrare potenza e ingegno,comenellegrandi capitali europee, a dire a mo’ di manifesto che il progresso e l’avanguardia abitano qui, non c’è. Persiste un paesaggio frammentato esenza enormicostruzioni, diffuso, un po’ disordinato. Non ci sono grandi città tecnologiche, dove si concentrano le valley a tema, non ci sono segni tangibili di grandezza. Le persone, le imprese, restano legate ai piccoli centri, quasi nascoste, in una sorta di tempo astratto e immutato. Eppure, il Veneto resta terra di innovazione, di idee vincenti, di brulicare di creatività, il piùdellevolte sottotraccia.Senza troppo clamore e nonostante la crisi, la regione non ha mai smesso di innovare, di sfornare startup, di intraprendere o potenziare progetti per i giovani, di aprirsi – cosa non facile qui – almondopiùemegliodelpassato. La crisi ha aguzzato l’ingegno e spinto a nuove partite Iva, a buttarsi in progetti sognati da tempo, a sperimentare nuove strade.Haspinto alla collaborazione trasoggetti, alle iniziative in rete. Non si è mai perso il coraggio di provare. Non tutto è andato bene, gli indicatori congiunturali regionali parlano di perdite di produttività consistenti (a parte l’ultimo trimestre 2013, che ha visto la produzione crescere dell’1,4% su base annua, gli otto trimestri precedenti hanno sempre registrato segni meno), ma chi ha puntato sull’innovazione è stato ripagato. Lo sanno le aziende "senior" che, investendo su contenuti tecnologici, si sono viste aumentare a due cifre il fatturato. Come la BenozziEngineeringdi PiombinoDese(Pd), 40addettieunmilione di ricavi nel 2002, arrivato ai 4 milioni nel 2013, un terzo reinvestito in ricerca. È leader neicomponenti dialta precisione per il settore aereonautico, auto e moto, robotico, energie A RONCADE (TV) Veneto Banca ha siglato un accordo con H-Farm per un finaziamento di 2,5 milioni a vantaggio di nuove imprese rinnovabili, farmaceutico, occhialeria e tessile, in una nicchia in cui fa il contoterzista di alta gamma per aziende leader del made in Italy, come Ferrari Corse, Brembo, Aprilia Racing operproduttoridiprotesimedicali, arredi, macchinari. Lo sanno anche le imprese "junior", quelle appena nate, che sopravvivono grazie ad idee insolite e vincenti: come la Oficina di Casale sul Sile (Tv), natanel2008perunirearchitettura, ingegneria e artigianato e creare ambienti chiavi in mano, che ha brevettato Ghe, un siste- madicubiinalluminioverniciato tenuti insieme dalle fascette verdidaelettricistachediventano librerie e pensili. LosalaRegione,cheattraverso il suo braccio finanziario Veneto Sviluppo ha costituito un fondo di rotazione per il finanziamento agevolato degli investimenti innovativi, mette a disposizione un sistema di garanzieepartecipaminoritariamenteetemporaneamentealcapitale di rischio. La forza di questo territorio, che pian piano sta cambiando pelle, sta nell’incentivare e agevolare il fiorire di laboratori di innovazione, incubatori di start up, centri di ricerca. Pubblici e privati. Dal Cuoa a Veneto Nanotech,dalVegaaVeneto Innovazione, dal metadistretto digitale M31 alla Fornace di Asolo, fino al più famoso H-Farm, che, perboccadelsuofondatoreRiccardo Donadon, ora vuole realizzare il sogno di un distretto dell’innovazione nella piana di Roncade, una zona economica specialechegodadiagevolazioni buorocratiche e favorisca la nascita di nuove imprese. E che ha appena siglato un accordo con Veneto Banca per un finanziamento di 2,5 milioni di euro (assistito dal fondo di garanzia per le Pmi) destinato alle start up innovative. «A livello nazionale il Venetoresta unaregione tralepiùdinamiche – dice Ruggero Frezza, presidente di M31, una sede aPadovaeunanellaSiliconVal- Grafica Veneta. Flessibilità e innovazione nel successo dell’azienda padovana Know how avanzato e formazione continua D a La ragazza del ghetto, di Sabino Acquaviva a Le quattro cose ultime, di Paul Hoffman. Due tra i tanti bestseller, che con migliaia di altri titoli partecipano a una produzione di circa 200 milioni di libri all’anno. Testi realizzati dalla GraficaVenetaSpadiTrebaseleghe (Padova), leader italiano e secondo produttore europeo di comparto. «Uno stabilimento di 100mila metri quadrati e 200 dipendenti – afferma il presidente e amministratore unico Fabio Franceschi – da cui escono 50 autotreni al giornopienidivolumi;testicheportano sigle di prestigiose case editrici: Mondadori, Longanesi, Feltrinelli, Rcs e altre». Perché Grafica Veneta offre servizi evoluti per l’editoria moderna; e realizza in totaleautonomiailcicloproduttivocompleto,dallastampasinoalla legatoria e al confezionamento finale. Il know-how è avanzato; ma,secondo Franceschi,latecnologia nonbasta: «Il parco macchine, fra i più evoluti, è costantemente aggiornato. E i prodotti sonobiodegradabilierealizzati"car- bon-free": già da giugno 2012 Grafica Veneta ha deciso di alimentarsi con un impianto fotovoltaico (costato 50 milioni di euro) che ricopre l’intero stabilimento: ha un’estensione pari a 20 campi da calcio. Con tre megawatt di energia solare, svolgiamo l’intero ciclo produttivo. Ma la tecnolo- RICAVI IN CRESCITA Nel 2013 il fatturato è salito del 4-5% arrivando a quota 160 milioni con un margine operativo lordo del 28% gia non è la chiave del successo, senonèaccompagnatadaunacostante evoluzione della cultura aziendale». Perché il sistema organizzativo dell’azienda è oggetto di un continuo sviluppo. «La nostra attività – continua il presidente – è simile a quella di un team di Formula Uno: si tratta di guadagnare secondi. Noi realizziamo e consegniamo libri in 24 ore: la concorrenza ha provato a imitarci, ma non c’è riuscita. E quando in azienda si decide di accorciareitempiperquestaoquellaproduzione,siridisegnalamappa del lavoro, si modifica l’organizzazione e si apprendono nuove nozioni». Grafica Veneta ha registrato nel 2013 una crescita del 4-5% dei ricaviarrivandoaquota160milioni con un margine operativo lordo del 28%. La quota export supera il 70% della produzione. «Fra i Paesi più importanti, per noi – chiarisce Franceschi – la Russia, la Francia, la Germania e il Regno Unito. Gli Stati Uniti, poi, sonoun mercato molto interessante, cui siaccedesenzaeccessivecomplicazioni. Il problema, con Paesi oltre-oceano, è che i trasporti (per lopiùinnave)incidonosulla marginalità. Quello italiano, invece, è un mercato in difficoltà». Ma ciò che paga, anche in tempo di crisi, è la qualità del prodotto. «È un punto di forza – termina il presidente –: oggi il mercato non chiede più ingenti quantità; invece, è sempre più orientato verso un prodotto innovativo ed esteticamente apprezzabile. Ogni giorno bisogna inventarsi qualcosa. E poi, laqualità la fai con il personale più competente. Servono operatori di grande esperienza, che sonolanostraforza;esidevepuntare sulla formazione continua». M. de’ F. © RIPRODUZIONE RISERVATA L’industria veneta (confronto con l’Italia) Produzione industriale. Variazione % anno su anno O -0,2 -0,5 PRODUZIONE INDUSTRIALE VENETO -1,6 -2,9 -3,4 -3,6 -3,6 -4,2 -5,1 -3,9 3 -4,9 -6,5 ley, in California, sette imprese incubate che impiegano 130 dipendenti e fatturano globalmente 20 milioni di euro – ma il potenziale è sfruttato solo in parte, per colpa di una cultura che stimola poco a fare impresa. Dà fiducia il fatto che l’artigianato stia diventando 2.0». E su questo gli esempi sono innumerevoli. A Venezia quattro giovani professionisti, hanno dato vita a FabLab (si veda pezzoinpag.47).APadovaConfindustria, assieme a Forema, Ban Veneto e Camera di commercio, promuove Rebound, la competition start up che premia la miglior idea d’impresa under 35 negli ambiti industrial, life science, social innovation, agrifood e cleantech, smart cities. Il premio è stato consegnato due giorni fa a Luca Borgio, per un progetto di protesi polivalenti per la rigenerazione tissutale.ATrevisoLabinn2.0,iniziativa promossa da Banca dellaMarca, Confartigianato, ArtigianatoTrevigiano,Cofitre,Veneto Garanzie e Rotary Club, mette a disposizione somme di denaro ma anche consulenze e progettazione nell’avvio dell’impresa. © RIPRODUZIONE RISERVATA -7,3 I trim. -6,9 PRODUZIONE INDUSTRIALE ITALIA R A II trim. III trim. 2012 IV trim. I trim. II trim. III trim. 2013 Fonte: Unioncamere Veneto - Istat «E ntro pochi giorno per rafforzare il ruolo di leaapriremo un ufficio der a livello mondiale come ad Alessandria produttore per le private lad’Egitto, primo passo della bele di incrementare anche la nuova strategia che vedrà Pa- presenza delle confezioni a sta Zara attivare presidi nei marchio Pasta Zara. Dopo avere investito oltre punti più importanti per il proprio mercato», annuncia 65milioni nell’ultimo quadriFurio Bragagnolo, presiden- ennio, a dicembre 2013 l’aste dell’azienda trevigiana che è primo esportatore italiano di pasta oggi presente I PROSSIMI PASSI in 106 Paesi, in Nord Africa e A giorni si inaugura l’ufficio in Medio Oriente, seguiran- di Alessandria d’Egitto; no operazioni analoghe in Brasile, con l’obiettivo di au- dopo l’ampliamento della mentare le quote in Centro e sede storica una nuova linea Sud America, mentre per il e più spazio per Muggia prossimo anno si sta già cercando una location adatta per controllare i mercati semblea straordinaria della Spa ha approvato un aumendell’Asia centrale. La crescita procede a passo to di capitale di 4 milioni di spedito: la produzione negli euro: la cifra è stata interaultimi 12 anni è triplicata, pas- mente sottoscritta da Simest, sandoda110milatonnellateal- la finanziaria di sviluppo del le 280mila del 2013, e si punta Gruppo Cassa depositi e prea raggiungere quota 400mila stiti, entrata nella compagine entro il 2018: è questo infatti societaria nel dicembre 2012. l’orizzonte considerato nel Così Simest ha portato a 8 i piano industriale, cui è legato milioni complessivamente l’aumento di capitale deciso investiti (che corrispondono U na volta erano i Bric, ovvero Brasile, Russia, India e Cina. Ma nella globalizzazione, sempre più veloce, le cose sono già cambiate. OraèilmomentodeiMint,acronimo che rappresenta le quattroeconomieinprocintodiconquistare il mondo: Messico, Indonesia, Nigeria e Turchia. Le stime dicono che nel 2050 il Messico sarà l’ottava economia del mondo, l’Indonesia la nona, laNigerialatredicesima,laTurchia la quattordicesima (all’Italia è destinato il diciassettesimo posto). Se è vero che uno dei fattori determinanti della tenuta dell’economia veneta in questi ultimicinqueannièstatoilbuon andamento dell’export, è anche vero che i mercati tradizionali non bastano più e quelli emergenti non sono sufficientemente competitivi. Oltre a Europa, Stati Uniti, Brasile, India, Cina, bisognaindagarel’Africa,ilVietnam, la Thailandia; entrare con maggior vigore nei Paesi arabi; rivedere la propria presenza in RussiaeneiPaesidell’Est;aggredire con maggior incisività Canada e Giappone. Lo dicono le missioni e le iniziative organizzatedaenti,associazionidicategoria, istituti bancari. Come l’esposizione Idf Oman, fiera rivolta ad aziende specializzateinfinitured’interni, arredamenti, luxury life style,ristrutturazione,chesièsvolta i primi di febbraio in Oman. LasocietàMédenitExpo,partecipata da Fiera Verona, che ha organizzato il padiglione Italia, haappenaaccompagnatoaMuscat30aziende,assiemeaVenetoBanca,unicoistitutodicredito italiano presente alla fiera. O comeilnuovoapprocciodiTreviso Glocal nei confronti della Russia, che apprezza sempre più la qualità e lo stile dell’italianliving.Ilpercorso"Esportare per Crescere. Piccole medio imprese da locali a internazionali", sostenuto dalla Camera di Commercio di Treviso, ha portatoaMosca treaziendetrevigiane dell’arredo-casa (Morandin Regali di Treviso, Fale- gnameria Campo di Cappella Maggiore,FurlanMobilidiColleUmberto).«Sitrattadiun’iniziativa articolata, che si sviluppa lungo un intero anno – spiega la responsabile Rossella Bianchi– eprevede momenti di formazione,diricercadimercato, di visite all’estero, di consulenza personalizzata». A convincere che si debba puntare sul "nuovo" export, valgono poi gli esempi delle singole aziende, quelle più grandi e strutturate. Come la Arneg di Campo San Martino (Pd), l’elettrodomesticobiancochenonco- PRESENZA STRUTTURATA Per le aziende venete più progetti di sistema e supporti in rete, modellati sulle richieste degli specifici comparti produttivi nosce crisi, 511 milioni di ricavi 2013, risultato migliore della sua storia grazie alla presenza nei mercati internazionali: Australia, India, Corea e Russia soprattutto. L’azienda che produce banchi frigoriferi industriali impiega nel mondo 2.500 persone edesportail70%delsuoprodotto. Usa, Indonesia, Malesia e Vietnam sono le mete principali deigrandiimpiantiperlalogistica marina e portuale dei laterizi prodotti a Limena (Pd) da Bedeschi, che nel 2013 ha fatturato all’estero il 97% del totale, pari a 90 milioni di euro. Nuovimercatima anchenuovi metodi, dunque. Uno fra tutti: fare sistema. Va in questa direzionel’iniziativadelletreconfindustriediPadova,VicenzaeTreviso – tre province che da sole producono il 65,8% delle esportazioni regionali (33,6 miliardi di euro) – che ha dato vita ad un progetto ambizioso: aiutare nei processidiinternazionalizzazione 3mila Pmi solitamente posizionate sul mercato domestico. Lo sportello FarExport fornirà know how e strumenti. K. M. © RIPRODUZIONE RISERVATA Così all’estero Mercati dove la crescita export è stata più consistente I-III trim. 2013 +105,0% +45,7% +29,7% +27,7% +20,0% +15,4% Vietnam Argentina Arabia Suadita Emirati Arabi U. VENETO FOCUS COORDINAMENTO: Katy Mandurino REDAZIONE: Barbara Ganz, Marco de’ Francesco Hong Kong Repubblica Ceca Fonte: Monitor dei distretti di Intesa Sanpaolo chiuso in redazione mercoledì 26 febbraio Pasta Zara. Apre uffici all’estero e investe sui siti italiani Nuovi presidi in Africa, Medio Oriente e Brasile Dai Bric ai Mint, le imprese puntano sui nuovi mercati L’internazionalizzazione all’11,76% delle quote societarie), mentre la partecipazione di Friulia, la finanziaria della Regione Friuli Venezia Giulia, passa dall’11,95 all’11,25 per cento e il resto delle quotesocietarie fa capo alla famiglia Bragagnolo, da sempre al timone di Pasta Zara. Al fronte dell’export si affianca l’investimento sui tre stabilimentiproduttivi diRiese Pio X (Treviso), Muggia (Trieste) e Rovato (Brescia). Dopo l’ampliamento che ha riguardato il centro produttivostoricodelTrevigiano,culminato nella costruzione di un magazzino autoportante capacedistoccare26milapallets,il2014saràl’annodiMuggia, dove è previsto l’avvio deilavoridi ampliamenti dellezonediproduzioneconl’installazione di una nuova linea – complessivamente diventeranno sei – e, soprattutto,lacostruzionediunmagazzino ancora più imponente di quello di Riese, capace di stoccarecirca 66mila pallets. Il fatturato 2013 della "multinazionaletascabile" dell’alimentare veneto è stato di 240 milioni, +12% rispetto al 2012. L’obiettivo è di raggiungere i 400 milioni di fatturato, sempre entro il 2018. B. Ga. © RIPRODUZIONE RISERVATA Veneto Promozione ha all’attivo 21 eventi I l primo bilancio di Veneto promozione, la società mista Regione - Unioncamere creata per sviluppare l’internazionalizzazione,èpositivo:adirlo è la rilevazione sulla "customer satisfaction" voluta per misurare il grado di soddisfazione, tarata su dieci mesi di attività (gennaio-ottobre 2013), quando sono stati organizzati 21 eventi di contatto diretto con i mercati esteri. Il 96% dei partecipanti a fiere, il 95% di chi ha seguito una missione e il 99% di chi ha frequentatounworkshopsidichiarasoddisfatto,mentrelavocerelativaall’assistenzaricevutaprima, durante e dopo queste iniziative (dalla selezione degli operatoriesteriincontratialserviziodi interpretariato) il giudizio positivo raggiunge il 100 per cento. Fraleaziendechehanno usufruitodiquesteiniziativalaIdrobase, Srl di Borgoricco (Padova)elaLores,SncdiVittorioVeneto (Treviso). «Grazie ai contattiallacciatiinoccasionedelle missioni–hadettoBrunoFerra- rese della Idrobase, cui azienda di tecnologie per l’ambiente è decisamenteorientataaimercati esteri – il nostro fatturato è cresciuto e circa il 10per cento è frutto di questi nuovi business cheabbiamosaputocreare».Secondo i dati della regione, la realtàproduttivavenetacontacir- LA TESTIMONIANZA «I contatti allacciati durante le missioni all’estero hanno fatto crescere il fatturato», dice Bruno Ferrarese della Idrobase di Padova ca 240mila imprese manifatturiere (il 98% sono piccole e medie) di cui 29mila operano anche con l’estero, ma circa 13mila sono esportatrici abituali, cioè realizzano con l’export almeno il 30% del fatturato. «Numeri che potrebbero aumentare fino araddoppiare»,secondol’assessore regionale all’Internazionalizzazione Marino Finozzi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Add a comment

Related pages

Veneto laboratorio di start up - Il Sole 24 ORE

Acquista Banche Dati online Tutta l'informazione de Il Sole 24 ORE arricchita da altre testate autorevoli. Con "Banche Dati online" è ...
Read more

La Regione Veneto entra in H-Farm, per sostenere start-up ...

... per sostenere start-up e business digitale. di Barbara ... del "modello veneto" delle start-up, ... - © Copyright Il Sole 24 Ore ...
Read more

Fare Startup in Italia con nuovi incentivi e nuove idee ...

Da una start up italiana nasce la prima app di «mobile giving ... Il Sole 24 Ore. Quotidiano politico economico e finanziario ¤ Fondato nel 1865. segui su:
Read more

ItalyEurope24 - Il Sole 24 Ore

Il Sole 24 Ore Digital Edition; Subscribe; Login. ... Government approves banking reform to speed up bad loans disposal and transform cooperative banks.
Read more

Startup - Ultime notizie su Startup - Argomenti del Sole ...

... Argomenti del Sole 24 Ore. domenica24; casa24; moda24; ... Più start-up con il Sole ... Sì al rimpasto di governo: il Consiglio dei ministri di oggi ...
Read more

Il cielo sopra San Marco | Startup che puntano dritte all ...

... il Veneto è sul quarto gradino con 307 startup innovative sulle 4.079 totali). ... Start Cube dell’università di Padova e Loft ... Il Sole 24 ORE;
Read more

Nel laboratorio di Kering Eyewear a Padova si punta su ...

Nel laboratorio di Kering ... La definisce «un raro caso di start up in ... @HM premia la start up finlandese che converte il cotone di scarto - Moda 24 ...
Read more

Ultime notizie su Massimo Zuccarelli - Argomenti del Sole ...

Moda Nel laboratorio di Kering Eyewear a Padova si punta su ricerca e flessibilità 22/12/2015 12:25. PadovaLa definisce «un raro caso di start up in un ...
Read more

E-LEARNING 24 - Shopping 24: Shop online de il Sole 24 ORE

Il Sistema di E-Learning24 del Sole 24 ORE consente diversi livelli di frequenza sulla base ... 06 LABORATORIO: ... 24 Start Up dell’azienda digitale
Read more

RECANATI. UNO STUDIO DE "IL SOLE 24 ORE" PER IL FUTURO ...

recanati. uno studio de "il sole 24 ore" per ... usarci fiera di padova " sep " il sole 24 ore start up ... al laboratorio 41 la mostra ...
Read more