hammer fatriv

60 %
40 %
Information about hammer fatriv
News-Reports

Published on August 28, 2007

Author: WoodRock

Source: authorstream.com

Slide1:  La via inglese al vampiro:  La via inglese al vampiro La Hammer Film Production inizia la sua attività nei pressi di Windosor, Inghilterra nel 1935. È una azienda a conduzione familiare destinata a divenire il più importante centro del terrore europeo. Mummie, non morti, vampiri e lupi mannari: tutto il caleidoscopico mondo del terrore passa per la Hammer, e per il maniero-casa-set cinematografico di Oakley Court. Enrique Carreras e Will Hinds:  Enrique Carreras e Will Hinds L’amicizia fra i due nasce nel 1913, ma solo con il progetto cinematografico della Hammer i due diverranno colleghi e soci nel lavoro. Carreras è un emigrato spagnolo sempre a corto di denaro e spesso promotore di fallimentari iniziative commerciali. Hinds è invece un produttore di farse e vaudeville per teatri di seconda categoria, spesso protagonista degli stessi spettacoli che produce. Un inizio poco brillante:  Un inizio poco brillante La nuova società si specializza da subito in b-movie, e, almeno inizialmente, cerca di produrre pellicole di ogni genere, dalla fantascienza alle storie romantiche. Il mercato non premia però questa scelta, e la Hammer, dopo appena un anno, è già sull’orlo del fallimento. Le sorti della casa di produzione sono così in mano a quattro film importanti e ad un film minore. La svolta:  La svolta I quattro film principali saranno un flop, ma il quinto, The Quatermas Xperiment, avrà un grande successo, tanto da risollevare le finanze della Hammer. È una storia a cavallo fra l’horror e la fantascienza, con chiari riferimenti all’universo di H.P. Lovecraft. Carreras e Hinds capiscono la lezione: le riprese dei film in costume vengono bloccate e si punta su horror semplici e a basso costo, in grado di dare, finanziariamente parlando, la massima resa con il minimo sforzo. La maledizione di Frankenstein (1957):  La maledizione di Frankenstein (1957) Ottenuti i diritti dalla Warner, la Hammer produce il suo primo film sul mostro di Mary Shelley. È un clamoroso ed incredibile successo, a conferma della capacità della casa di produzione inglese di affrontare e proporre film horror a basso budget. Frankenstein è anche il primo film ad introdurre elementi splatter nella narrazione, ed un erotismo meno velato e più marcato. Un nuovo protagonista:  Un nuovo protagonista A differenza delle pellicole precedenti, nel Frankenstein della Hammer il protagonista non è il mostro, ma il dottore che lo ha creato. Questo perchè si vuol dare l’idea che l’orrore, anche quando si ha a che fare con l’inumano, non sia solo qualcosa di altro rispetto a noi. Il male è tanto nella creatura spaventosa quanto in chi l’ha creata, perseguendo l’utopico obiettivo di sconfiggere la morte e le regole del nostro mondo. Peter Cushing: da Frankenstein a Van Helsing:  Peter Cushing (1913-1994) è, con Terence Fisher e Christopher Lee, uno dei nomi simbolo della Hammer. Il suo spietato e fanatico dottor Frankenstein, simbolo dell’uomo che oltrepassa i limiti della natura per affermare il dominio della scienza, rappresenta una eccezione nella sua carriera nell’horror. A lui sono attribuite infatti le parti positive, dell’eroe o del buono, mentre è Christopher Lee ad impersonare i mostri, i corrotti, i personaggi dal fascino diabolico. Peter Cushing: da Frankenstein a Van Helsing Altri mostri, altri orrori:  Altri mostri, altri orrori Il successo di Frankenstein induce la Hammer ad acquisire i diritti anche di altri mostri dell’immaginario collettivo. Hanno così inizio le serie su Dracula, la Mummia, il Fantasma dell’Opera e l’Uomo Lupo. La ricetta è semplice ed efficace: con un unico personaggio si producono diversi film in successione, sfruttando il marchio ormai consolidato della casa di produzione Il Market placement della Hammer:  Il Market placement della Hammer La decisione di restringere il campo ad un unico settore dell’industria cinematografica ha consentito alla Hammer di non fallire immediatamente. Schiacciata dalle grandi produzioni hollywoodiane e incapace di esportare nel resto d’Europa i suoi film in costume, sarebbe infatti risultato impensabile mantenere le diverse line produttive. Concentrando gli sforzi su un’unica tipologia di prodotti, la Hammer si è assicurata un grande successo fino agli anni 70, il periodo del definitivo declino. Slide11:  I FILM SUI VAMPIRI La Hammer e il Vampiro:  La Hammer e il Vampiro Nel 1958 la Hammer Films produsse Dracula il vampiro, un nuovo adattamento dell'opera di Stoker con un marcato carattere gotico. Christopher Lee interpreta il Conte Dracula, Peter Cushing Van Helsing. La pellicola viene considerata ancora oggi come una delle migliori trasposizioni cinematografiche del romanzo. Il successo del film generò una lunga serie di pellicole, molte delle quali con Christopher Lee nel ruolo del vampiro. Dracula:  Nonostante la trama si prenda diverse libertà dalla storia originale, le atmosfere cupe e tetre, e la carismatica interpretazione di Christopher Lee, rendono la pellicola memorabile. Il film fu distribuito negli Stati Uniti con il titolo di Horror of Dracula per evitare confusione con la pellicola di Bela Lugosi. Dracula Dracula il vampiro (1958):  Il film è il remake di Dracula di Tod Browning (USA 1931). La morte misteriosa di Jonathan Harker, vittima di un vampiro chiamato Dracula, induce l’amico Van Helsing ad iniziare le indagini sul tragico caso. Nel corso delle sue ricerche lo scienziato viene a sapere che anche Lucy, la fidanzata di Harker, è stata attaccata dal mostro ed è divenuta un vampiro. Dracula il vampiro (1958) Il fratello di Lucy, Arthur Holmwood, e sua moglie Mina si uniscono così a Van Helsing nella speranza di poter contribuire all’uccisione del mostro. Dracula il vampiro (1958):  Le indagini permettono di accertare che i vampiri non possono sostenere la vista di una croce, la luce del giorno, e possono essere uccisi con un chiodo piantato nel petto. Lucy è sconfitta dalla vista della croce. Mina viene rapita dal vampiro e sta per esserne la vittima, quando il tempestivo intervento di Van Helsing la trae in salvo. Dracula riesce a fuggire e viene inseguito da Van Helsing che, dopo una lotta estenuante, raggiunge una finestra, lasciando entrare la luce del giorno: Dracula si tramuta così in cenere. Dracula il vampiro (1958) Christopher Frank Carandini Lee :  Christopher Frank Carandini Lee Alto un metro e novantacinque centimetri, scarno, una voce profonda e uno sguardo inquietante, Christopher Lee è quasi l'incarnazione del conte Dracula. Christopher Lee :  Di origini italiane, nato a Londra il 27 maggio 1922, raggiunge il successo solo nel 1957 con La maschera di Frankestein e l’anno dopo ottiene il ruolo di protagonista in Dracula il vampiro di Terence Fisher. Nel corso del tempo ha impersonato il principe delle tenebre per ben sette volte, in diversi film fra cui Dracula il principe delle tenebre (1965) e Il marchio di Dracula (1970). Nel 1959 lavora con Terence Fisher anche per i film La Mummia e per La furia dei Baskerville. Christopher Lee I Vampiri della Hammer:  I Vampiri della Hammer Dracula il vampiro (Dracula, 1958) con Christopher Lee Le spose di Dracula (The Brides of Dracula, 1960) con David Peel nel ruolo del discepolo di Dracula, il Barone Meinster I Vampiri della Hammer:  I Vampiri della Hammer Dracula, principe delle tenebre (Dracula: Prince of Darkness, 1966 ) con Christopher Lee Le amanti di Dracula (Dracula Has Risen from the Grave, 1968) con Christopher Lee I Vampiri della Hammer:  I Vampiri della Hammer Una messa per Dracula (Taste the Blood of Dracula, 1969) con Christopher Lee Il marchio di Dracula (Scars of Dracula, 1970 con Christopher Lee) 1972: Dracula colpisce ancora! (Dracula A.D. 1972, 1972) con Christopher Lee) I Vampiri della Hammer:  I Vampiri della Hammer I diabolici amori di Nosferatu (El gran amor del conde Drácula, 1972) con Paul Naschy (Jacinto Molina) I satanici riti di Dracula (The Satanic Rites of Dracula, 1973 ) con Christopher Lee) La leggenda dei 7 vampiri d’oro (The Legend of the 7 Golden Vampires, 1974) con John Forbes-Robertson

Add a comment

Related presentations

Related pages

Richmond dispatch., September 16, 1893, Image 1

The Library of Congress > Chronicling America > Richmond dispatch. > September 16, 1893 > Image 1. ... fatriv mad?? up th.?1 ... a atadge. hammer ant ...
Read more

Full text of "Manual of the Elementary Course of Study for ...

Search the history of over 505 billion pages on the Internet. search Search the Wayback Machine
Read more