Gazzetta del mezzogiorno - I Bluealma col rock sinfonico nel solco leggendario dei Queen

50 %
50 %
Information about Gazzetta del mezzogiorno - I Bluealma col rock sinfonico nel solco...
Entertainment

Published on March 8, 2014

Author: bluealma

Source: slideshare.net

Description

I Bluealma sono la band della settimana presente nella rubrica "Salento in Musica" del quotidiano "La Gazzetta del Mezzogiorno" con un' interessante intervista alla band salentina.

LECCE CITTÀ I VII Sabato 8 marzo 2014 SALENTO IN MUSICA LARGO AI GIOVANI Presto il primo «Ep» con gli inediti ai quali il gruppo lavora da tempo nelle Officine musicali di Salve In vista anche un intenso tour estivo che attraverserà l’Italia, da Sud a Nord e farà tappa anche all’estero L’iniziativa Creatori di note si raccontano di FLAVIA SERRAVEZZA Ecco una rubrica settimanale dedicata alle band emergenti, ai cantautori e alla nuova musica che “gira” nel Salento. Le prove, i concerti, i locali e i viaggi, ma anche i progetti e i sogni, grandi e piccoli, per il futuro. Una vetrina per musicisti e gruppi locali, con interviste e approfondimenti, curiosità e biografie in pillole, per dare spazio alle novità e a chi spicca in creatività e originalità, tecnica e capacità interpretativa, nei vari generi musicali. Se volete proporvi, potete contattarci all’indirizzo: redazione.lecce@gazzettamezzogiorno P rendono spunto dalle sonorità classiche cameristiche per dare alla luce un rock sinfonico potente, che fa di pianoforte e belle melodie l’arma vincente. Loro sono i Bluealma, una giovane band nata nel Sud Salento e “battezzata” sul palco di Max Gazzè. Cinque ragazzi - Matteo Branca, voce, di Alessano; Giovanni Marzo, pianoforte, e Stefano Pisa, basso, entrambi di Morciano di Leuca; Manuel Carra, batteria, di Borgagne; Gaetano Zilli, chitarra, di Lecce – che oggi si promuovono soprattutto grazie ai social network, dove hanno già pubblicato due inediti, “Effimera follia” e “L’Alchimista”, destinati a diventare i loro cavalli di battaglia. A breve, daranno alla luce il primo ep, al quale lavorano da tempo nella sala prove di Officine musicali, a Salve. Ragazzi, come nasce il vostro progetto? «Dalla voglia di proporre la nostra musica. A un certo punto, ci siamo resi conto che essere una cover band può limitare l’espressività artistica del musicista». Perché “Bluealma”? «La parola “alma”, dal latino, significa anima, mentre “blue” indica il “colore” della nostra musica, che appare nobile, ricercata e al tempo stesso legata al colore semplice e naturale del nostro mare e del nostro cielo». Come nascono le vostre canzoni? «Nascono dalla musica e dal pianoforte del compositore, Giovanni Marzo, insieme ad una bozza metrica del testo. Su questa interviene Stefano Pisa, che scrive il testo definitivo. Il brano trova poi la sua massima espressione con l’apporto del resto del gruppo». Influenze musicali? «Sono in primis le sonorità classiche cameristiche presenti nelle composizioni di Giovanni (Chopin, Ravel, Rachmaninov) che muovendosi all’interno della corrente “third stream” (esempio della connessione tra generi musicali) vengono plasmate in arrangiamenti rock sinfonici, trovando così la naturale congiunzione con l’influenza musicale dei Queen». Che tipo di spettacolo portate sul palco? «Nei live promuoviamo i nostri brani inediti affiancando la scelta di omaggiare, con interessanti riarrangiamenti che rispecchiano il nostro sound, i grandi interpreti IL GRUPPO Da sinistra, Gaetano Zilli, chiatarra; Giovanni Marzo, pianoforte; Matteo Branca, voce; Stefano Pisa, basso; Manuel Carra, batteria I Bluealma col rock sinfonico nel solco leggendario dei Queen La band, composta da cinque ragazzi, è stata «battezzata» sul palco di Max Gazzè del rock italiano d’autore, da Battisti alla Pfm, fino a Battiato». Una serata indimenticabile? «Di sicuro l’apertura del concerto di Max Gazzè, ma anche un’esibizione in provincia di Bari, a Modugno, dove abbiamo sentito veramente l’entusiasmo ed il coinvolgimento del pubblico». Progetti in cantiere? «A breve inizierà il nuovo tour 2014 con probabili tappe anche all’estero ed uscirà presto anche l’ Ep contenente i nostri inediti. Il sound sarà sempre quello del rock ricercato dalla musica ai testi, che affrontano tematiche di introspezione individuale e sociale. Nel frattempo i brani continueranno ad essere promossi tramite video per la regia di Luca Melcarne». La critica peggiore? «La connessione e fusione tra due generi musicali apparentemente contrastanti». E il miglior complimento? «La ricercatezza, il gusto e l’originalità del sound, degli arrangiamenti e dei testi. Inoltre il timbro e la particolarità della voce energica e coinvolgente del nostro cantante Matteo Branca». Difficoltà nel proporre la vostra musica? «Difficoltà d’inserimento in un contesto musicale dove prevalgono le cover band e dove la discografia è in crisi». Un verso della canzone che più vi rappresenta? «Ne citiamo tre: “la felicità non si predica ma si pratica”, dal brano Effimera Follia; “dietro all’eco dolce d’un gemito si nasconde un sorriso mai conosciuto”, da L’Alchimista; “Se tu fossi un perverso senso d’infinito io sarei la timidezza del significato”, da Ballata N°1». (2 continua) I CONCERTI Brani inediti affiancati da riarrangiamenti del rock italiano d’autore, da Battisti alla Pfm, a Battiato SUL WEB SUGGESTIVE IMMAGINI GIRATE SULLA SPIAGGIA DELLE «MALDIVE DEL SALENTO», CON LA REGIA DI LUCA MELCARNE Suoni mistici e surreali con «Effimera follia» Oltre quattordicimila visualizzazioni su Youtube registrate in appena due mesi SALVE Una «clip» del video con il protagonista Matteo Branca l Con il loro primo singolo, Effimera Follia, interamente autoprodotto, i Bluealma hanno già catturato l'attenzione del web. Il video del brano, on line da dicembre scorso su Youtube, ha superato le 14mila visualizzazioni. Autore della sceneggiatura è il bassista del gruppo, Stefano Pisa. La storia si svolge e si intreccia infatti in due ambientazioni diverse: la prima è la spiaggia ed il mare d’ottobre del Salento (“Le Maldive del Salento” di Vito Vergine) che ben si accosta alla musica classica e cameristica (da cui nasce la composizione di Giovanni Marzo) presente fin dalle prime note; la seconda è un fabbricato allo stato grezzo (“la casa del legno” dei fratelli Corciulo) che ben esalta le connotazioni rock del brano. «Il testo spiega il gruppo - si interroga su come gli uomini vivono il rapporto con Dio e con la religione e lancia un messaggio positivo (che può esser riassunto nei versi “ la felicità non si predica ma si pratica” e “accogli a braccia aperte la tua uto- pia”), che invita gli uomini ad accogliere ognuno la propria religiosità, abbracciandola e mettendola in pratica fra loro». Ecco quindi che in spiaggia il cantante Matteo Branca (protagonista del video) è liberato dalla sabbia sotto la quale era sepolto, grazie all’intervento di una figura celestiale. Nel fabbricato, il protagonista canta dimenandosi con catene che lo legano agli altri musicisti, ciascuno NUOVO BRANO E on line da febbraio c’è il «lyric video» dal titolo «L’alchimista» vestito come a rappresentare una religione diversa, fino a rompere le stesse catene per liberarsi ed “umanizzare” i musicisti (che riprendono così il loro consueto abbigliamento). Ottimo il lavoro del regista, Luca Melcarne, insieme al direttore della fotografia Fernando Melcarne, degli operatori Salvatore Ferilli e Antonio Cavallo, e del tecnico luci Nicola Galli. Dal mese scorso, è on line anche uno «lyric video» del secondo inedito del gruppo, “L’alchimista”, che su Youtube ha già registrato oltre 2500 visualizzazioni. [fla.serr.]

Add a comment

Related presentations

Related pages

Bluealma | ReverbNation

Rock music, lyrics, and ... Bluealma veniamo dalla provincia di Lecce e possiamo definirci un gruppo che fa un rock “ricercato”, perchè per i nostri ...
Read more

Festival di Sanremo 2012 - Wikipedia

Il cambio di nome è motivato dalla stretta interazione di questa sezione della gara col ... del Festival vincendo nel ... Rock You dei Queen;
Read more

«Juliet» dei Bolero ora è on line Il singolo dei ...

L'edizione Corriere del Mezzogiorno con le ... la prima opera di rock sinfonico che ... la terra del drammaturgo che ha narrato la storia dei due ...
Read more

il Tacco di Bacco - Sabato 5 aprile 2014 in Puglia

Il giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno Giuseppe ... classici del rock ... rock sinfonico nel solco leggendario dei Queen, ...
Read more

Heavy metal - Wikipedia

Il sound che segnò la nascita dell'hard rock e dell'heavy metal venne definito nel 1970 con ... nel look dei Kiss degli anni ... storia del leggendario ...
Read more

Claudia Cardinale - Wikipedia, the free encyclopedia

Claudia Cardinale (born 15 April 1938 ... Nino Manfredi in Luigi Magni's Nell'anno del ... Katharine Hepburn and Humphrey Bogart in John Huston's The ...
Read more

Veglie News: Notizie-Sport-Musica-Cultura-Tradizioni e ...

Le foto dei ragazzi dell'ACG di Veglie alla ... Un weekend di rock, hiphop e musica popolare Nell'orchestra ... La Gazzetta del Mezzogiorno e Nuovo ...
Read more

Notizie di Castellaneta - Virgilio Castellaneta

Pizzeria o trattoria prima del cinema stasera? Fai ... Rock Symphony, ... Nel solco della tradizione bolognese.
Read more

Reggio - Gazzetta di Reggio

Accade nel parcheggio dell'Obi al Meridiana. ... con la Gazzetta di Reggio la guida tv più ricca e ... Due giorni nel paese dei Coppoloni con Capossela;
Read more