eTwinning e le politiche nazionali per la scuola

50 %
50 %
Information about eTwinning e le politiche nazionali per la scuola

Published on November 21, 2016

Author: etwinning

Source: slideshare.net

1. eTwinning e le politiche nazionali per la scuola Alexandra Tosi Unità eTwinning Italia – INDIRE

2. eLearning LLP eTwinning goes Social! ERASMUS + eTwinning goes Live! PNSDIndicazioni per il Curricolo Formazone iniziale e Neoassunti CLIL Piano Formazione Docenti L.107 La Buona Scuola La crescita esponenziale 46.500! Decentralizzazione eventi regionali

3. La registrazione permette l’accesso a: (1 docente=1 regitrazione) Progetti di collaborazione a distanza Possibilità di condividere idee, sperimentazioni e buone pratiche tra pari (Gruppi di discussione, eventi eTwinning Live!, progetti…) Occasioni di sviluppo professionale docenti (seminari ed eventi di formazione in presenza e online, formazione non formale tra pari attraverso la partecipazione alle attività della community…)

4. Progetto eTwinning = collaborazione a distanza attraverso il web TRA CLASSI italiane e/o straniere (dal 2014 anche progetti nazionali) •Totale flessibilità: attività, temi e durata della collaborazione •Nessuna scadenza o vincoli burocratici per registrarsi e attivare un progetto •Disponibilità di un TwinSpace, spazio di lavoro web sicuro con molti strumenti TIC, a cui accedono alunni e docenti per lavorare insieme •Sistema di videoconferenza integrata •Assistenza, monitoraggio e certificazione qualità eTwinning per i progetti di collaborazione

5. Progetti: come vuoi, quando vuoi, SE lo vuoi! •Anne Gilleran, eTwinning senior pedagogical manager: eTwinning is a place where you're allowed to fail •Cominciare con qualcosa di semplice KISS keep it short and simple! •Adattare il progetto alle proprie competenze, tempi e interessi, oltre che a quelli degli studenti •Potete lasciarvi ispirare dai kit di progetto, dai progetti dei colleghi, oppure semplicemente aprire una finestra europea su un progetto che avreste comunque realizzato in classe! •Mantenere un atteggiamento di apertura verso il partner con il quale si intraprende un breve cammino comune per imparare l’uno dall’altro, condividere e crescere insieme •Parola d’ordine: flessibilità! •Collaborare con i colleghi nella propria scuola!

6. Gruppo eTwinning = collaborazione TRA DOCENTI italiani e/o stranieri •Totale flessibilità •Piattaforma virtuale per la collaborazione •Strumenti a disposizione: forum, chat, videoconferenza, archivio di file (foto, video ecc.) •Gruppo auto-gestito dai docenti partecipanti! •Può essere aperto (basta cliccare per entrare) o chiuso (su invito) •Featured Groups: – Gruppo Virgilio (accoglienza e supporto ai nuovi arrivati) – Creative Classroom – School Management group – dalla conf tematica Firenze 2016 – eSafety Entra anche in «eTwinning e la realtà»! eTwinning per le reti di docenti

7. Idee… • Condividere idee e pratiche su specifiche tematiche con colleghi al di fuori della propria scuola (ma anche all’interno!) • Condividere materiali e avviare discussioni all’interno di reti esistenti per potenziare la comunità e favorire la disseminazione (PNSD, reti locali, CLIL …) • Dare vita a nuove reti di scuole per sperimentare insieme • Reti di scuole Erasmus + per scambiarsi informazioni e trovare insieme soluzioni a problemi comuni, ma anche per disseminare i risultati • … a voi!

8. eTwinning: tanta formazione online gratuita, attestata e di qualità!

9. • Learning Events: brevi corsi online intensivi (1-2 settimane). Lavoro principalmente asincrono con alcuni momenti live. EU • Online Seminars: brevi attività formative online di 3-5 giorni. Lavoro principalmente sincrono, alcune attività asincrone. EU • Expert talks/lectures: brevi seminari online di approfondimento condotti da esperti e seguiti da domande EU e IT • Corso eTwinning novembre 2016 IT • Corso europeo: Ambasciatori, Moderatori, TTI EU • Risorse e materiali di autoapprendimento online • Tanti eventi Live! autogestiti o sponsorizzati Tutte le informazioni sul nostro sito: http ://etwinning.indire.it/formazione-e-supporto/formazione-online/ eTwinning per la formazione dei docenti

10. • Seminari regionali • Seminari nazionali • Seminari multilaterali e PDW, in Italia e all’estero Tutte le info nella sezione Formazione e Supporto sul nostro sito www.etwinning.it 2

11. Un progetto tira l’altro… la fine del primo progetto è solo l’inizio! Christmas Cards webinar Learning Event Nuovo progetto cross curriculare Gruppo: confronto su tematiche di interesse Coinvolgimento di più classi e colleghi Certificato di qualità eTwinning come nuovo modo di fare scuola eTwinning è uno strumento i contenuti li mettete voi in base alle vostre esigenze, competenze, interessi… facilita il confronto, la sperimentazione e introduce l’innovazione in maniera graduale e naturale Come vuoi, quando vuoi, SE lo vuoi!

12. eTwinning è in linea con le principali politiche nazionali: •Le Indicazioni nazionali per il curricolo e lo sviluppo delle competenze chiave •Il CLIL •RAV e Piano di Miglioramento •L.107 La Buona Scuola: diritto/dovere formazione professionale degli insegnanti, valorizzazione del merito, enfasi su lingua straniera e competenze digitali, per alunni e docenti •Il Piano Nazionale Scuola Digitale: competenza digitale e formazione docenti •Piano per la Formazione dei Docenti: promuovere e sostenere la collaborazione, valorizzare l’innovazione e le buone pratiche, incentivare il lifelong learning, documentare in un portfolio, potenziare le lingue straniere e la competenza digitale, integrazione e inclusione •

13. eTwinning e il CLIL alcuni link utili con materiali realizzati da docenti e ambasciatori eTwinning: • www.itcgfermi.it/progetti/Etwinning/docs/eTwinning & CLIL_Marina Marino.pdf (Marina Marino, ambasciatrice eTw toscana) • https://prezi.com/3bnlujwlotex/etwinning-e-clil/ (Enrica Maragliano, ambasciatrice eTw in Liguria) • http://www.copernico.prato.it/uploads/1415etwinning_minucci.pdf?token=c3708914269c70eb340289233f835d33c6eebf2e|144318 (Paola Minucci, Liceo Copertinco di Prato) • KA1 E+ Project ISIS Galilei Gorizia «Integrating eTwinning in CLIL classes» https://sites.google.com/a/isitgo.it/integrating- etwinning-in-clil-classes/home

14. eTwinning e le competenze chiave: •2006 - Raccomandazione UE: il quadro delle competenze-chiave per l’apprendimento permanente  2007-2008 Competenze chiave priorità e focus nazionale eTwinning Italia, pubblicazione http://etwinning.indire.it/pubblicazioni/pubblicazioni-nazionali/ •Pubblicazione eTwinnung Europa Developing pupil competences through eTwinning http://files.eun.org/etwinning/book2014/EN_Etwinning_2014.pdf •2012 - Indicazioni Nazionali Taskforce ambasciatori per la costruzione di griglie di valutazione delle competenze con eTwinning (webinar)

15. Una didattica con eTwinning è… • Didattica per progetti • Interdisciplinarietà e collegamento a situazioni di vita reale • Uso di lingua veicolare in contesto vivo e motivante • Uso delle TIC come strumento di produzione e comunicazione • Lavoro di gruppo con distribuzione di ruoli, compiti e responsabilità • Lavoro per obiettivi e con scadenze, Peer learning • Presentazione nei confronti dei partner utilizzando vari strumenti, canali, registri… (ppt, video, photostory, fumetto, testo…) • Ricerca e rielaborazione di contenuti ed espressione creativa • Collaborazione in contesti multiculturali e multilinguistici • Uso critico e sicuro di internet come fonte di informazione e comunicazione • Condivisione tra pari, disseminazione all’interno della scuola e nella comunità locale • …

16. Profilo delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione Indicazioni nazionali per il curriculo per la scuola dell’infanzia e il primo ciclo d’istruzione Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a scuola, lo studio personale, le esperienze educative vissute in famiglia e nella comunità, è in grado di iniziare ad affrontare in autonomia e con responsabilità, le situazioni di vita tipiche della propria età, riflettendo ed esprimendo la propria personalità in tutte le sue dimensioni. Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti, utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società, orienta le proprie scelte in modo consapevole, rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità. Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri. Dimostra una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati e testi di una certa complessità, di esprimere le proprie idee, di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni. Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea. Utilizza la lingua inglese nell’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l’attendibilità delle analisi quantitative e statistiche proposte da altri.

17. Il possesso di un pensiero razionale gli consente di affrontare problemi e situazioni sulla base di elementi certi e di avere consapevolezza dei limiti delle affermazioni che riguardano questioni complesse che non si prestano a spiegazioni univoche. Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche. Ha buone competenze digitali, usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo. Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo. Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile. Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc. Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità e chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede. In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si impegna in campi espressivi, motori ed artistici che gli sono congeniali. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

18. Taskforce eTwinning sulle competenze chiave Dal 2015  Taskforce di ambasciatori eTwinning impegnata nell’elaborazione di alcune griglie di indicatori, una per ogni livello scolastico dalla scuola dell’infanzia al triennio, che possano essere utili per l’osservazione e la valutazione delle competenze chiave sviluppate dagli alunni con eTwinning, oltre che nella progettazione di attività didattiche volte al loro sviluppo. Per aiutare il docente con l’obbligo di certificazione delle competenze degli studenti. Work in progress, sperimentazione. Prossimi passi: validazione con esperti esterni, sperimentazione, pubblicazione report

19. By Silvia Minardi e il gruppo della Taskforce Ambasciatori eTwinning

20. [...] Non vanno dimenticati inoltre nella narrazione del nostro “movimento digitale” quei singoli docenti e intere scuole (tra le quali, numerose provenienti dall’esperienza di Classi 2.0 e Scuole 2.0) che hanno partecipato in questi anni ai progetti su metodologie innovative per la didattica e la trasformazione degli spazi di apprendimento proposte da European Schoolnet. I progetti E-twinning (https://www.etwinning. net/it/pub/index.htm), Creative Classroom Lab (http://creative.eun.org/), Living Schools Lab (http://lsl.eun.org/), Itec (http://itec.eun.org/), Sennet (http://sennet.eun.org/) e Scientix (http://www.scientix.eu) sono state palestre di innovazione sui temi più avanzati del digitale a scuola (su temi quali spazi, scenari didattici, inclusione, collaborazione, cultura scientifica) i cui modelli e la loro messa a sistema sono utili per una diffusione più ampia delle pratiche. (PNSD, pag. 21)

21. LE COMPETENZE DIGITALI E L’EDUCAZIONE AI MEDIA DEGLI SUDENTI Il possesso delle competenze digitali è inquadrato come condizione essenziale per l’esercizio attivo della cittadinanza (digitale). Link utili per la definizione in corso del framework comune. La definizione delle competenze verrà fatta a partire da esperienze di mappatura come: •Mozilla Foundation https://learning.mozilla.org/en-US/web-literacy/ •Media Smarts per il Governo Canadese http://mediasmarts.ca/sites/mediasmarts/files/publication-report/full/mapping-digital-literacy.pdf •DIGICOMP (A framework for developing and understanding digital

22. • Coinvolgimento attivo degli studenti nei progetti eTwinning: sviluppo competenze, in particolare digitali, linguistiche e trasversali. • Ispirazione: • Campagna eTwinning weeks sulla cittadinanza digitale https://www.etwinning.net/en/pub/highlights/etwinning-weeks-kick-off-under.htm • Pubblicazioni europee: «Sviluppare le competenze degli alunni per mezzo di eTwinning» – novembre 2014 e «Growing Digital Citiezens» https://www.etwinning.net/it/pub/publications.htm • Lavoro della Taskforce ambasciatori sulle competenze sviluppate con eTwinning – risultati pubblicati nel 2017 sul nostro sito www.etwinning.it Come può aiutare eTwinning?

23. 4.1 Autonomia organizzativa e didattica 4.2 Didattica per competenze, innovazione metodologica e competenze di base 4.3 Competenze digitali e nuovi ambienti per l’apprendimento 4.4 Competenze di lingua straniera 4.5 Inclusione e disabilità 4.6 Coesione sociale e prevenzione del disagio giovanile globale 4.7 Integrazione, competenze di cittadinanza e cittadinanza globale 4.8 Scuola e Lavoro 4.9 Valutazione e miglioramento. Il coinvolgimento di tutta la comunità scolastica PIANO PER LA FORMAZIONE DOCENTI PRIORITA’ 2016-2019

24. Come può aiutare eTwinning?  Moltissime opportunità con eTwinning di formazione per l’innovazione didattica e organizzativa -> apprendimento continuo formale e informale  Possibilità di usare Gruppi e TwinSpace per fare rete all’interno di una scuola o in una rete territoriale o di ambito  Possibilità di usare gli ambienti virtuali e usufruire dei servizi di assistenza gratuita di eTwinning (supporto tecnico e pedagogico)  eTwinning anche nella formazione iniziale Pilot

25. eTwinnin g?Per gli studenti • Sviluppo competenze chiave • Sviluppo competenze linguistiche e comunicative • Sviluppo competenze TIC, uso corretto e mirato delle TIC a fini didattici • Spinta motivazionale all’apprendimento, responsabilizzazione, partecipazione Per i docenti • Sviluppo professionale: competenze TIC e linguistiche ma anche aggiornamento professionale e crescita professionale attraverso lo scambio con i colleghi europei e la formazione • Spinta motivazionale all’insegnamento e all’aggiornamento • Sperimentazione dell’innovazione Per la scuola •Visibilità/Competitività/Innovazione sostenibile «dal basso» •Un modo diverso di fare scuola, Integrando le TIC e l’uso della lingua straniera nella normale prassi della scuola adeguamento alle politiche nazionali •Superare i propri confini e inserirsi in una rete europea

26. Contattateci! Seguite eTwinning Italia sui social network Unità nazionale eTwinning Italia Richiesta di informazioni etwinning@indire.itetwinning@indire.it Assistenza tecnica etwinning.helpdesk@indire.itetwinning.helpdesk@indire.it Portale eTwinning www.etwinning.netwww.etwinning.net Sito italiano (news, seminari, supporto e approfondimenti) www.etwinning.it Grazie per spunti e slide su PNSD e competenze agli ambasciatori: Arduini, Calò, Lonigro, Maffei, Minardi, Nica, Pezzi

27. Alexandra Tosi a.tosi@indire.it

Add a comment