Discenti forti e apprendimenti deboli

50 %
50 %
Information about Discenti forti e apprendimenti deboli

Published on May 7, 2007

Author: adriano

Source: slideshare.net

Description

Utilizzare il web come ambiente di apprendimento richiede discenti forti. Non basta avere una buona competenza tecnica di base: senza una solida cultura generalista ne risultano apprendimenti frammentati e superficiali.

Discenti forti & apprendimenti deboli ? Adriano De Vita weblearning.it

Informazioni e conoscenza Confusione .... Produrre distribuire, condividere informazioni è facile, ma: Non nel accumulare enormi dosi informazioni. Queste ci sono di aiuto, ma la conoscenza consiste nel saperle utilizzare in modo finalizzato e contestuale

Confusione ....

Produrre distribuire, condividere informazioni è facile, ma:

L'esperienza di rete Qualunque cosa ci facciamo abituarsi all'uso della rete come pratica ubiqua e quotidiana modifica profondamente la nostra esperienza del mondo, in nostro modo di pensare e di entrare in relazione con gli altri.

Qualunque cosa ci facciamo abituarsi all'uso della rete come pratica ubiqua e quotidiana modifica profondamente la nostra esperienza del mondo, in nostro modo di pensare e di entrare in relazione con gli altri.

Fallacia tecnologica Pensare che un buon software possa sostituire un buon insegnante (o un buon genitore, o un amico). Pensare un buon sistema di tracking in una piattaforma di e-learning sia la cosa essenziale. Pensare che per insegnare sia non serva sapere come gli esseri umani imparano le cose. Indifferenza verso i contesti sociali dell'apprendimento. Pensare che la velocità delle innovazioni tecnologiche possa facilmente conciliarsi con la stabilità dei modelli culturali

Pensare che un buon software possa sostituire un buon insegnante (o un buon genitore, o un amico).

Pensare un buon sistema di tracking in una piattaforma di e-learning sia la cosa essenziale.

Pensare che per insegnare sia non serva sapere come gli esseri umani imparano le cose.

Indifferenza verso i contesti sociali dell'apprendimento.

Pensare che la velocità delle innovazioni tecnologiche possa facilmente conciliarsi con la stabilità dei modelli culturali

 

Esempi... In molte parti del mondo tenere un Blog significa rischiare la prigione o l'esilio Ci insegnano che copiare dagli altri è una brutta cosa, ma la condivisione della conoscenza si fonda su questo anche se lo chiamiamo mushup . Le riviste scientifiche potrebbero essere diffuse in rete senza alcuna perdita di qualità, ma molti si oppongono Il senso di quello che giusto o sbagliato sta mutando profondamente (Privacy, Copyright, Controllo sociale, Partecipazione alla vita pubblica, ecc.). I BarCamp ne sono un ottimo esempio.

In molte parti del mondo tenere un Blog significa rischiare la prigione o l'esilio

Ci insegnano che copiare dagli altri è una brutta cosa, ma la condivisione della conoscenza si fonda su questo anche se lo chiamiamo mushup .

Le riviste scientifiche potrebbero essere diffuse in rete senza alcuna perdita di qualità, ma molti si oppongono

Il senso di quello che giusto o sbagliato sta mutando profondamente (Privacy, Copyright, Controllo sociale, Partecipazione alla vita pubblica, ecc.). I BarCamp ne sono un ottimo esempio.

Nativi digitali Non sono solo i bambini molto abili con la tecnologia, ma... Perché genitori e insegnanti non sono in grado di capire il “mondo” nel quale vivono e meno che mai di proporsi come punto di riferimento.

Non sono solo i bambini molto abili con la tecnologia, ma...

Perché genitori e insegnanti non sono in grado di capire il “mondo” nel quale vivono e meno che mai di proporsi come punto di riferimento.

Nativi digitali 10.000 ore giocando con i videogames, 200.000 e-mail spedite 20.000 ore guardando la TV, 10.000 ore al telefonino, e meno di 5.000 ore leggendo Quando raggiungono i 21 anni di età, in media i NetGener avranno speso qualcosa come: Fonte: Bonamici et al.2005

10.000 ore giocando con i videogames,

200.000 e-mail spedite

20.000 ore guardando la TV,

10.000 ore al telefonino, e

meno di 5.000 ore leggendo

Quando raggiungono i 21 anni di età, in media i

NetGener avranno speso qualcosa come:

Ma i Nativi Digitali... Tendono a sviluppare una cultura “taglia e incolla” Un Power-Point-Pensiero Slogan invece di conoscenza Scarso o nullo Deep Learning Cultura mush-up ?

Tendono a sviluppare una cultura “taglia e incolla”

Un Power-Point-Pensiero

Slogan invece di conoscenza

Scarso o nullo Deep Learning

Cultura mush-up ?

Velocità. Le trasformazioni tecniche suono sempre più veloci Quelle sociali molto più lente Anche la capacità di governare i cambiamenti ne risente in modo pesante:

Le trasformazioni tecniche suono sempre più veloci

Quelle sociali molto più lente

Anche la capacità di governare i cambiamenti ne risente in modo pesante:

Nativi analogici La classe dirigente è composta quasi interamente da nativi analogici. In parlamento ci sono 630 deputati e 315 senatori, dei quali forse una decina ha una vera familiarità con il web. Le decisioni importanti vengono quindi prese da persone che mancano della cultura e delle competenze necessarie per sapere quello che stanno facendo. Le polemiche per i € 48.000.000 impegnati per realizzare il portale www.italia.it ne sono un esempio. 10 e + anni di sperimentazioni per l'e-learning nella formazione professionale, ma non si pratica ancora.

La classe dirigente è composta quasi interamente da nativi analogici.

In parlamento ci sono 630 deputati e 315 senatori, dei quali forse una decina ha una vera familiarità con il web.

Le decisioni importanti vengono quindi prese da persone che mancano della cultura e delle competenze necessarie per sapere quello che stanno facendo. Le polemiche per i € 48.000.000 impegnati per realizzare il portale www.italia.it ne sono un esempio.

10 e + anni di sperimentazioni per l'e-learning nella formazione professionale, ma non si pratica ancora.

Perdere tempo per giocare Se le aziende pensano che i dipendenti perdano tempo giocando con il web.... Nel 99% dei casi la produttività di misura in ore di lavoro, non in valore aggiunto prodotto. Nei bilanci il valore della conoscenza non è calcolato. Il personale compare alla voce “costi”. Nessun contratto di lavoro prevede la figura del “Knowledge Worker”. La maggior parte dei lavori non “richiede” la rete. Troppi imprenditori ancora si vantano di non capirci nulla.

Se le aziende pensano che i dipendenti perdano tempo giocando con il web....

Nel 99% dei casi la produttività di misura in ore di lavoro, non in valore aggiunto prodotto.

Nei bilanci il valore della conoscenza non è calcolato.

Il personale compare alla voce “costi”.

Nessun contratto di lavoro prevede la figura del “Knowledge Worker”.

La maggior parte dei lavori non “richiede” la rete.

Troppi imprenditori ancora si vantano di non capirci nulla.

Discenti forti attivi, esplorativi, consapevoli, critici, sociali e responsabili nei confronti dei propri processi di apprendimento. Gli sviluppi recenti dell'e-learning privilegiano 'utilizzo di metodologie che incoraggiano gli allievi ad essere: Essere discenti forti è la madre di tutte le competenze nelle società in continuo mutamento.

attivi, esplorativi,

consapevoli,

critici, sociali

e responsabili nei confronti dei propri processi di apprendimento.

Gli sviluppi recenti dell'e-learning privilegiano 'utilizzo

di metodologie che incoraggiano gli allievi ad essere:

Le caratteristiche dei Discenti Forti le attività di pianificazione : decidere cosa fare e quando farlo e, se necessario, modificare i piani finché si sta facendo; l’attenzione orientata: decidere in precedenza relativamente agli aspetti più generali del compito; l’attenzione selettiva : decidere su quali punti concentrare l’attenzione; l’auto-monitoraggio : controllare l’andamento della propria performance quando si è impegnati in un compito; l’auto-valutazione: stimare la propria performance in relazione a criteri di valutazione esterni o propri; l’auto-rinforzo : sapersi gratificare in vista del raggiungimento dell’obiettivo.

le attività di pianificazione : decidere cosa fare e quando farlo e, se necessario, modificare i piani finché si sta facendo;

l’attenzione orientata: decidere in precedenza relativamente agli aspetti più generali del compito;

l’attenzione selettiva : decidere su quali punti concentrare l’attenzione;

l’auto-monitoraggio : controllare l’andamento della propria performance quando si è impegnati in un compito;

l’auto-valutazione: stimare la propria performance in relazione a criteri di valutazione esterni o propri;

l’auto-rinforzo : sapersi gratificare in vista del raggiungimento dell’obiettivo.

E allora (1) ? Lavorare CON gli insegnanti, i formatori, gli imprenditori, i politici... Ascoltarli, ascoltarli, ascoltarli, ASCOLTARLI !!!! Niente retorica , messianesimo tecnologico, atteggiamenti supponenti, “ci penso io che tu non capisci” ... Capire come funzionano gli ambienti di lavoro (le retribuzioni, i processi di inclusione ed esclusione, le valutazioni, le abitudini consolidate...) Considerare che non tutti i cambiamenti sono necessariamente positivi , specialmente quelli molto veloci come le esplosioni, i tumori, le alluvioni...

Lavorare CON gli insegnanti, i formatori, gli imprenditori, i politici...

Ascoltarli, ascoltarli, ascoltarli, ASCOLTARLI !!!!

Niente retorica , messianesimo tecnologico, atteggiamenti supponenti, “ci penso io che tu non capisci” ...

Capire come funzionano gli ambienti di lavoro (le retribuzioni, i processi di inclusione ed esclusione, le valutazioni, le abitudini consolidate...)

Considerare che non tutti i cambiamenti sono necessariamente positivi , specialmente quelli molto veloci come le esplosioni, i tumori, le alluvioni...

E allora (2) ? Capire a fondo i processi di apprendimento nel loro contesto sociale perché per un adulto che lavora confrontarsi con innovazioni profonde significa: ammettere una sua ignoranza rischiare di non essere all'altezza percepire una minaccia al suo posto di lavoro e alla stima di sé Introdurre molto gradualmente le novità , sostenendo in tutti modi le persone sul piano sociale, emotivo e psicologico, prendendo il tempo che serve. Proponendo novità sensate per loro

Capire a fondo i processi di apprendimento nel loro contesto sociale perché per un adulto che lavora confrontarsi con innovazioni profonde significa:

ammettere una sua ignoranza

rischiare di non essere all'altezza

percepire una minaccia al suo posto di lavoro

e alla stima di sé

Introdurre molto gradualmente le novità , sostenendo in tutti modi le persone sul piano sociale, emotivo e psicologico, prendendo il tempo che serve.

Proponendo novità sensate per loro

E allora (3) ? Formare Discenti forti che abbiano anche una Cultura Forte

Formare Discenti forti

che abbiano anche una

Cultura Forte

E allora (4) ? Approfittare di tutte le occasioni che ci si presentano per farlo, anche modeste, senza aspettare che si creino le condizioni ideali.

Approfittare di tutte le occasioni che ci si presentano per farlo, anche modeste, senza aspettare che si creino le condizioni ideali.

E allora (fine) ? E fare tanti BARCAMP come questoooo !

Adriano De Vita weblearning.it Queste diapositive su: http://www.slideshare.net/adriano/discenti-forti-e-apprendimenti-deboli/

Adriano De Vita

weblearning.it

Queste diapositive su:

http://www.slideshare.net/adriano/discenti-forti-e-apprendimenti-deboli/

Add a comment

Related pages

Discenti forti e apprendimenti deboli - Technology

Download Discenti forti e apprendimenti deboli. Transcript. 1. Discenti forti & apprendimenti deboli ? Adriano De Vita weblearning.it. 2.
Read more

GeoBlog - blogspot.com

Discenti forti e apprendimenti deboli From ... di apprendimento richiede discenti forti. ... generalista ne risultano apprendimenti frammentati e ...
Read more

Oggetti deboli dalla citta’ - Education

Discenti forti e apprendimenti deboli Utilizzare il web come ambiente di apprendimento richiede discenti forti.
Read more

BarCamp / venetocampexpo

Adriano De Vita: Discenti forti e apprendimenti deboli? (Vedi le slides) Filippo Ronco oppure Daniele: Vinix - Wine & Food Social Network (video commentato)
Read more

Valutazione degli apprendimenti scolastici (ottobre 2015 ...

Statistiche sugli apprendimenti: ... punti forti e punti deboli (D. van Damme). Premiare i migliori insegnanti migliora la scuola? (G.. Ragazzini).
Read more

Valutazione riflessiva e apprendimento - Portale della ...

che della qualità degli apprendimenti, ha posto la valutazione al centro delle azioni di miglioramento della ... “ sui punti forti e sui punti deboli ...
Read more

Valutare le competenze. Certificare le competenze

attenzione a quelle ricollegabili con gli apprendimenti scolastici senza escludere collegamenti con ... forti e punti deboli e sa organizzarsi per
Read more