contratto energia (versione breve)

50 %
50 %
Information about contratto energia (versione breve)
Education

Published on December 22, 2008

Author: MarioAgostinelli

Source: slideshare.net

L’energia è una sostanza connaturata all’esistenza. L’energia libera serve all’uomo per vivere e per alimentare le sue “protesi artificiali”. L’energia è sviluppo, crescita, consumo e “motore” del mercato. L’energia è inglobata nell’intero ciclo del prodotto. COS’E’ comunemente L’ENERGIA?

L’energia è una sostanza connaturata all’esistenza.

L’energia libera serve all’uomo per vivere e per alimentare le sue “protesi artificiali”.

L’energia è sviluppo, crescita, consumo e “motore” del mercato.

L’energia è inglobata nell’intero ciclo del prodotto.

L’energia è una risorsa finita e degradabile. L’energia è equilibrio per la biosfera. L’energia è diritto alla vita e, quindi, un bene comune. Il FSM ha riconosciuto che il passaggio dalle fonti fossili alle rinnovabili e la riduzione dei consumi sono indispensabili per lottare per la pace, contro il cambiamento climatico e la povertà. COS’E’ davvero L’ENERGIA?

L’energia è una risorsa finita e degradabile.

L’energia è equilibrio per la biosfera.

L’energia è diritto alla vita e, quindi, un bene comune.

Il pianeta di notte

Infrastrutture energetiche 1

Riserve di energia solare (annuali) > 2130 TWh entro il 2020 Africa > 450 TWh Asia – Oceania > 270 TWh Latin America > 270 TWh Middle East > 200 TWh India: > 180 TWh Australia – Japan - NZ > 130 TWh Europe > 90 TWh North America > 180 TWh China > 220 TWh East Europe – Ex URSS > 130 TWh Based on data from B. Dessus & UNESCO ’s Summer School of rural electrification Yearly kWh by m² 1200 1700 1950 2450 850 600

Riserve di energia eolica (annuali) > 660 TWh entro 2020 Africa > 20 TWh Asia – Oceania > 45 TWh Latin America > 50 TWh China > 45 TWh Middle East > 3 TWh North America > 150 TWh India > 35 TWh Australia – Japan - NZ > 90 TWh East Europe – Ex URSS > 65 TWh Europe > 130 TWh Based on data from B. Dessus & UNESCO ’s Summer School of rural electrification kWh by kW installed 100 1700 2700 4000

Potenziale di biomasse > 6700 TWh entro 2020 Africa > 1200 TWh Asia – Oceania > 1000 TWh Latin America > 1400 TWh China > 660 TWh North America > 680 TWh India > 680 TWh Australia – Japan - NZ > 120 TWh East Europe – Ex URSS > 430 TWh Europe > 550 TWh Calculations based on data from B. Dessus & UNESCO ’s Summer School on Solar Electricity Middle East > 70 TWh

Lo Scenario Energetico Globale Consumo primario: 120.000 TWh/anno

Consumo primario: 120.000 TWh/anno

RISORSE ENERGETICHE TERRA EJ=Exa Joule=10 18 J 1 Tep= 4,8x10 10 J

Per Quanto Tempo? Petrolio e gas hanno una capacità accertata di 18 volte il fabbisogno mondiale corrente, il carbone di 50, l’uranio di 1.5 (poco meno di 5 includendo anche le risorse speculative).

Petrolio e gas hanno una capacità accertata di 18 volte il fabbisogno mondiale corrente, il carbone di 50, l’uranio di 1.5 (poco meno di 5 includendo anche le risorse speculative).

Per Quanto Tempo? Includendo anche tutte le risorse speculative di tutte le tipologie di fonti energetiche si arriva a 25 milioni di TWh, pari a 200 volte i consumi del 2003. Ma con un tasso di crescita del 2% nella domanda (meno di quello dal 1990 ad oggi), e una quota di rinnovabili sotto il 20%, tutte le riserve convenzionali sarebbero esaurite prima del 2100 .

Includendo anche tutte le risorse speculative di tutte le tipologie di fonti energetiche si arriva a 25 milioni di TWh, pari a 200 volte i consumi del 2003.

Ma con un tasso di crescita del 2% nella domanda (meno di quello dal 1990 ad oggi), e una quota di rinnovabili sotto il 20%, tutte le riserve convenzionali sarebbero esaurite prima del 2100 .

L’effetto serra

L’emergenza climatica Negli ultimi 150 anni la concentrazione di CO 2 in atmosfera: da 280 a 370 ppm. Ogni anno vengono rilasciati 25 Gton di CO2 = 6,5 Gton di C. La temperatura del globo si è innalzata di 0,6 °C nel ‘900. La crescita di CO 2 al 2020 è previsto del 50%.

Negli ultimi 150 anni la concentrazione di CO 2 in atmosfera: da 280 a 370 ppm.

Ogni anno vengono rilasciati 25 Gton di CO2 = 6,5 Gton di C.

La temperatura del globo si è innalzata di 0,6 °C nel ‘900.

La crescita di CO 2 al 2020 è previsto del 50%.

IMPATTI DI AUMENTO T

OBIETTIVI DI KYOTO

IL BUCO ENERGETICO L'uso globale di energia attuale è 13 TW, si prevede che per il 2050 arrivi a 30. il deficit previsto sarebbe 17 - 20 TW. Costruendo 1 centrale nucleare da 1000 Mw al giorno per 50 anni si otterrebbero 10 TW. Il vento offre in prospettiva 2-4 TW. L’energia solare 20 TW. La biomassa dà un massimo teorico di 7-10 TW.

L'uso globale di energia attuale è 13 TW, si prevede che per il 2050 arrivi a 30.

il deficit previsto sarebbe 17 - 20 TW.

Costruendo 1 centrale nucleare da 1000 Mw al giorno per 50 anni si otterrebbero 10 TW.

Il vento offre in prospettiva 2-4 TW.

L’energia solare 20 TW.

La biomassa dà un massimo teorico di 7-10 TW.

Un nuovo paradigma energetico La sola via percorribile alternativa alla guerra è una riconversione ecologica dell’economia e della produzione Attraverso il risparmio energetico per abbattere gli sprechi, accrescere l’efficienza dei sistemi, ridurre i consumi, contenere l’inquinamento e liberare risorse; Attraverso il ricorso alle energie rinnovabili in quanto soluzione necessaria per evitare l’esaurimento delle risorse disponibili ; Attraverso una equa distribuzione delle risorse per evitare i conflitti e combattere la povertà; Attraverso il rallentamento progressivo e articolato della crescita economica .

La sola via percorribile alternativa alla guerra è una riconversione ecologica dell’economia e della produzione

Attraverso il risparmio energetico per abbattere gli sprechi, accrescere l’efficienza dei sistemi, ridurre i consumi, contenere l’inquinamento e liberare risorse;

Attraverso il ricorso alle energie rinnovabili in quanto soluzione necessaria per evitare l’esaurimento delle risorse disponibili ;

Attraverso una equa distribuzione delle risorse per evitare i conflitti e combattere la povertà;

Attraverso il rallentamento progressivo e articolato della crescita economica .

UN NUOVO SISTEMA DI RELAZIONI RETI CORTE RETI CORTE RETI CORTE RETI CORTE = RINNOVABILI RETI LUNGHE = RISPARMIO E COLLETTIVO

NO AL NUCLEARE Il nucleare costa, non è sostenibile e presenta altissimi rischi ambientali. Le fonti di uranio sono limitate, i costi di produzione dell’energia nucleare sono alti e non sono in grado di beneficiare di un’economia di scala. L’uscita dal petrolio attraverso il rilancio del nucleare è assolutamente impraticabile.

Il nucleare costa, non è sostenibile e presenta altissimi rischi ambientali.

Le fonti di uranio sono limitate, i costi di produzione dell’energia nucleare sono alti e non sono in grado di beneficiare di un’economia di scala.

L’uscita dal petrolio attraverso il rilancio del nucleare è assolutamente impraticabile.

Contratto mondiale sull’energia L’energia è un bene comune Conservare le risorse energetiche e Ridurre i consumi Tecnologie per lo sfruttamento locale Autoproduzione da fonti rinnovabili Controllo pubblico della produzione e distribuzione Nuovi vettori energetici a basso impatto e trasporto collettivo

L’energia è un bene comune La riceviamo in prestito dalla natura. È indispensabile alla vita. L’accesso, non la proprietà è un diritto. È anche un patrimonio sociale. È un bene territoriale e comunitario. È qualitativamente determinante per gli ecosistemi e per il potere rigenerativo della natura (il genere femminile!). E’ intrinseca all’abitare e alla mobilità.

La riceviamo in prestito dalla natura.

È indispensabile alla vita.

L’accesso, non la proprietà è un diritto.

È anche un patrimonio sociale.

È un bene territoriale e comunitario.

È qualitativamente determinante per gli ecosistemi e per il potere rigenerativo della natura (il genere femminile!).

E’ intrinseca all’abitare e alla mobilità.

Fonti rinnovabili: Eolica Ottima curva di apprendimento nel breve periodo Per Wind Force 12 si può arrivare a coprire il 12% del fabbisogno energetico mondiale nel 2020 generando 2 milioni di posti di lavoro. L’Italia è ferma a 900 MW contro i 15 GW della Germania. Il costo dell’energia eolica si aggira intorno ai 4-8 €c /kWh e scenderà a 3 entro il 2010.

Per Wind Force 12 si può arrivare a coprire il 12% del fabbisogno energetico mondiale nel 2020 generando 2 milioni di posti di lavoro.

L’Italia è ferma a 900 MW contro i 15 GW della Germania.

Il costo dell’energia eolica si aggira intorno ai 4-8 €c /kWh e scenderà a 3 entro il 2010.

LE TECNOLOGIE SOLARI

Esempio di convenienza: il Fotovoltaico Agostinelli, G.; Acciarri M.; Ferrazza, F. Le scienze, maggio 2005

Fonti rinnovabili e alternative: biomasse, geotermia e cogenerazione 1 Geotermia : l’Italia conta da sola per oltre il 90% della produzione geotermica in Europa con costi contenuti. Biomasse : ambientalmente valide solo per impianti di piccola taglia, contribuiranno in maniera complementare al soddisfacimento della crescita della nuova domanda di energia.

Geotermia : l’Italia conta da sola per oltre il 90% della produzione geotermica in Europa con costi contenuti.

Biomasse : ambientalmente valide solo per impianti di piccola taglia, contribuiranno in maniera complementare al soddisfacimento della crescita della nuova domanda di energia.

Fonti rinnovabili e alternative: biomasse, geotermia e cogenerazione 2 La cogenerazione (elettricità più calore) è un processo che permette di aumentare sensibilmente l’efficienza (si passerebbe dal 30-35% di un impianto convenzionale all’80% di un impianto di cogenerazione) nello sfruttamento delle fonti energetiche (si sfrutta il calore disperso nella produzione di energia elettrica). Utile nel passaggio verso le rinnovabili.

La cogenerazione (elettricità più calore) è un processo che permette di aumentare sensibilmente l’efficienza (si passerebbe dal 30-35% di un impianto convenzionale all’80% di un impianto di cogenerazione) nello sfruttamento delle fonti energetiche (si sfrutta il calore disperso nella produzione di energia elettrica).

Utile nel passaggio verso le rinnovabili.

Una mobilità sostenibile Il concetto di mobilità come fabbisogno costituisce il punto di riferimento sia per l’innovazione di prodotto sia per la riorganizzazione della circolazione di persone e merci. Gli interventi riguardano : riorganizzazione e limitazione del traffico, veicoli innovativi, combustibili alternativi, riprogettazione dell’ambiente relazionale e comunicativo sotto il profilo della raggiungibilità (muscoli e mente, non solo macchine). Per il traffico indispensabile è necessaria una politica di transizione per raggiungere il traguardo rappresentato da veicoli dotati di propulsori elettrici con celle a combustibile alimentate a idrogeno ottenuto da fonti energetiche rinnovabili. ( Adozione di soluzioni intermedie industrialmente fattibili ; creazione di nicchie di mercato incentivato dall’ intervento pubblico , per attivare una rete di produzione e distribuzione di combustibili alternativi; sviluppo, prototipizzazione e sperimentazione di nuove soluzioni attraverso la ricerca avanzata) .

Il concetto di mobilità come fabbisogno costituisce il punto di riferimento sia per l’innovazione di prodotto sia per la riorganizzazione della circolazione di persone e merci.

Gli interventi riguardano : riorganizzazione e limitazione del traffico, veicoli innovativi, combustibili alternativi, riprogettazione dell’ambiente relazionale e comunicativo sotto il profilo della raggiungibilità (muscoli e mente, non solo macchine).

Per il traffico indispensabile è necessaria una politica di transizione per raggiungere il traguardo rappresentato da veicoli dotati di propulsori elettrici con celle a combustibile alimentate a idrogeno ottenuto da fonti energetiche rinnovabili. ( Adozione di soluzioni intermedie industrialmente fattibili ; creazione di nicchie di mercato incentivato dall’ intervento pubblico , per attivare una rete di produzione e distribuzione di combustibili alternativi; sviluppo, prototipizzazione e sperimentazione di nuove soluzioni attraverso la ricerca avanzata) .

Idrogeno: una soluzione? Si continuerà a bruciare fossili per lungo tempo. La CO 2 rimane in atmosfera e cresce in concentrazione. Cresce la temperatura del pianeta. Idrogeno da rinnovabili non prima di 20 anni. Occorre “medicare l’infezione” e ridurre subito le emissioni con cambiamenti socio-economici (le proposte del contratto). Intanto sviluppare una medicina, come “l’economia dell’idrogeno” da fonti rinnovabili.

Si continuerà a bruciare fossili per lungo tempo.

La CO 2 rimane in atmosfera e cresce in concentrazione.

Cresce la temperatura del pianeta.

Idrogeno da rinnovabili non prima di 20 anni.

Occorre “medicare l’infezione” e ridurre subito le emissioni con cambiamenti socio-economici (le proposte del contratto).

Intanto sviluppare una medicina, come “l’economia dell’idrogeno” da fonti rinnovabili.

Maggiore efficienza energetica e uso di fertilizzanti organici (agricoltura biologica) Fonti energetiche rinnovabili e filiera corta (riduzione della distanza dalla produzione al consumo). Produzione di biomasse ad uso energetico. Ovviamente i consumi alimentari delle popolazioni più ricche devono diventare compatibili con il mantenimento dei processi naturali (es. dieta mediterranea con riduzione dei consumi di carne). Evoluzione del sistema agricolo

Maggiore efficienza energetica e uso di fertilizzanti organici (agricoltura biologica)

Fonti energetiche rinnovabili e filiera corta (riduzione della distanza dalla produzione al consumo).

Produzione di biomasse ad uso energetico.

Ovviamente i consumi alimentari delle popolazioni più ricche devono diventare compatibili con il mantenimento dei processi naturali (es. dieta mediterranea con riduzione dei consumi di carne).

I biocombustibili In forma liquida (etanolo, biodiesel) e in forma gassosa (idrogeno e biogas) possono rappresentare una valida soluzione per contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2, anche se usati in miscele con i combustibili fossili. L’ipotesi di una sostituzione totale dei combustibili fossili da parte dei biocombustibili presenta diverse riserve , prima fra tutte la priorità alimentare dei raccolti per combattere la fame nel mondo . L’eccessivo sfruttamento delle terre potrebbe rompere gli equilibri dell’ecosistema e infine degradare l’ambiente perfino più di quanto non facciano le fonti fossili.

In forma liquida (etanolo, biodiesel) e in forma gassosa (idrogeno e biogas) possono rappresentare una valida soluzione per contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2, anche se usati in miscele con i combustibili fossili.

L’ipotesi di una sostituzione totale dei combustibili fossili da parte dei biocombustibili presenta diverse riserve , prima fra tutte la priorità alimentare dei raccolti per combattere la fame nel mondo . L’eccessivo sfruttamento delle terre potrebbe rompere gli equilibri dell’ecosistema e infine degradare l’ambiente perfino più di quanto non facciano le fonti fossili.

6) CONCLUSIONI

Riprendiamoci l’Energia La questione energetica è una questione di democrazia. Il superamento dei fossili passa dal rilancio del governo dei beni comuni e dalla responsabilizzazione politica dei cittadini. L’energia rinnovabile può essere prodotta su scala locale in impianti di piccola e media taglia e distribuita alla rete locale, con un governo diretto delle comunità, pubblico e partecipato.

La questione energetica è una questione di democrazia.

Il superamento dei fossili passa dal rilancio del governo dei beni comuni e dalla responsabilizzazione politica dei cittadini.

L’energia rinnovabile può essere prodotta su scala locale in impianti di piccola e media taglia e distribuita alla rete locale, con un governo diretto delle comunità, pubblico e partecipato.

GLI OBIETTIVI E LA BELLEZZA DEI NUMERI 1 Tep /pro capite consumo energia. 1,5 Ton/anno pro capite emissione CO2. Inversione overshoot day a 31/12 al 2030. impronta ecologica a 1,8 ha/cap al 2030 100 g CO2/Km max da auto al 2010.

1 Tep /pro capite consumo energia.

1,5 Ton/anno pro capite emissione CO2.

Inversione overshoot day a 31/12 al 2030.

impronta ecologica a 1,8 ha/cap al 2030

100 g CO2/Km max da auto al 2010.

PROPOSTA GESTIONE DOCUMENTO Creazione di un movimento per la proposizione su rete europea e internazionale della presente piattaforma, finalizzata ad estendere, consolidare, collegare e articolare sul territorio la proposta di un nuovo paradigma energetico.

Creazione di un movimento per la proposizione su rete europea e internazionale della presente piattaforma, finalizzata ad estendere, consolidare, collegare e articolare sul territorio la proposta di un nuovo paradigma energetico.

AZIONI E CAMPAGNE Collegamento alle campagne dell’intero movimento (es. contro precariato per lavoro). Unificazione con le lotte per i beni comuni (es. contratto mondiale per l’acqua). Radicamento nelle autonomie locali per la costruzione di un modello energetico distribuito (es. Rete Nuovi Municipi). Coinvolgimento della comunità scientifica. Impegno educativo per consegnare alle nuove generazioni una cultura dell’energia come fonte di vita riproducibile.

Collegamento alle campagne dell’intero movimento (es. contro precariato per lavoro).

Unificazione con le lotte per i beni comuni

(es. contratto mondiale per l’acqua).

Radicamento nelle autonomie locali per la costruzione di un modello energetico distribuito (es. Rete Nuovi Municipi).

Coinvolgimento della comunità scientifica.

Impegno educativo per consegnare alle nuove generazioni una cultura dell’energia come fonte di vita riproducibile.

Add a comment

Related presentations

Related pages

contratto energia (versione breve) - Education

contratto energia, una narrazione 1. 1 Energia Rinnovabilità Democrazia UNA “NARRAZIONE” PER IL CONTRATTO MONDIALE ENERGIA Aprile 2007 2. 2 EMPEDOCLE ...
Read more

Bolletta - Wikipedia

Una bolletta è una fatturazione postale o elettronica di un contratto di ... acqua, energia , gas, telefono ... breve, diversa dall ...
Read more

Vita breve per i decreti sull'efficienza energetica degli ...

Ambiente ed Energia Energia Vita breve per i decreti sull'efficienza energetica ... Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO ...
Read more

Tele Energia Film Documentario - Versione breve - YouTube

Tele Energia Film Documentario - Versione breve Danfoss Heating. ... Energia e Informazione. Grillo fantastico giá nel 1995 - Duration: 1:11:43.
Read more

Truffe Enel Energia : come difendersi - Denunce in Rete

Benvenuto nel magico mondo del mercato libero dell'energia. Esiste anche un'altra versione ... un contratto di energia ... BREVE HO FATTO LA ...
Read more

Breve Guida - A2A Ciclo Idrico

Breve Guida al. Negli ultimi anni è ... delle fonti primarie di energia (petrolio, gas metano, carbone). ... (GSE) un contratto di scambio sul posto.
Read more

Il tuo contratto luce | Enel Servizio Elettrico

Le informazioni per attivare un nuovo contratto luce o modificarne uno esistente, ... Ti serve più energia? ... Versione accessibile Contatti
Read more

Total - Comprometidos con una mejor energía - versión breve

Total - Comprometidos con una mejor energía - versión breve Total. ... Descubra la edición breve de nuestro nuevo spot corporativo.
Read more