Between smart education_vision

40 %
60 %
Information about Between smart education_vision
Education

Published on March 7, 2014

Author: smartcommunity

Source: slideshare.net

Description

Vision - Pilastri per l’evoluzione della scuola verso il digitale
Cambiano i contenuti a supporto della didattica
Between e la scuola: Progetto Scuola Expo Milano 2015
Between e la scuola: Il Piano Industriale Scuola Digitale

Smart Education Between Anno 2013

AS- IS della Scuola Digitale – I numeri* NUMERI INFRASTRUTTURA 600.000 Oltre 9.000 DOCENTI SERVER** 7,3 MLN STUDENTI 368.600 (54%) 14.800 AULE CONNESSE ISTITUTI PRINCIPALI 11.100 (75%) 32.600 ISTITUTI PRINCIPALI CONNESSI PLESSI 5 MLD €/ANNO SPESA FAMIGLIE** TECNOLOGIE E SERVIZI 1 ogni 11 studenti PC/TABLET 1 ogni 5 classi LIM 90% delle scuole SITO WEB 23.500 (72%) 46% delle scuole PLESSI CONNESSI COMUNICAZIONE SCUOLA-FAMIGLIA *Dati Scuolainchiaro (2012) / Rapporto E-GOV Italia (2012) ** Fonte AGID 2

Scuola digitale: le sfide AGENDA DIGITALE EUROPEA E ITALIANA AZIONI RICHIESTE PER L’AUMENTO DELLE COMPETENZE DIGITALI Pilastro VI - «Enhancing digital literacy, skills and inclusion» • Dare priorità ai finanziamenti da parte del fondo sociale europeo di iniziative che privilegino l’acquisizione di competenze digitali • Sviluppare un quadro di riferimento per il riconoscimento degli skill ICT • Dare priorità – nell’ambito dell’iniziativa europea New skills for jobs – alle competenze relative all’alfabetizzazione digitale • Definire indicatori europei in tema di competenze digitali • Favorire e sostenere metodologie di formazione a distanza La Cabina di regia dell’Agenda digitale italiana ha individuato sei assi strategici, uno dei quali è denominato «Alfabetizzazione informatica – Competenze digitali» • Estendere le azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale (banda larga per la didattica nelle scuole; cloud per la didattica; contenuti digitali e libri di testo/adozioni; formazione degli insegnanti in ambiente di blended elearning; LIM – e-book) • Sensibilizzare all’uso critico e consapevole dei contenuti e dell’infrastruttura di rete • Sostenere attraverso campagne di comunicazione istituzionale l’utilizzo delle tecnologie e la promozione delle conoscenze 3

La strategia del MIUR per portare la scuola nell'era digitale ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO FACOLTATIVA «Il pacchetto ‘L’Istruzione Riparte’ rende facoltativa l’adozione dei libri di testo, il collegio docenti può anche decidere di non adottare affatto libri di testo e scegliere altri strumenti … non è un momento in cui possiamo permetterci di distrarci sul tema del digitale». SOFTWARE APERTI E INTEROPERABILI «I software utilizzati per i libri digitali dovranno essere aperti e interoperabili, fruibili con la stessa qualità, cioè, su tutti i supporti elettronici - dai computer ai tablet - in commercio per lasciare libertà di scelta alle famiglie e ai docenti nell’acquisto» BASTA CON LE LAVAGNE DIGITALI DI STATO «… credo che dobbiamo cambiare rotta rispetto all’idea della Lim di Stato … è finita l’epoca in cui si acquistano piattaforme di Stato ... È più sensato, dal punto di vista strategico ed economico, dotare le scuole di un fondo per comprarsi la lavagna interattiva del modello e della marca che ritengono più adatta, eventualmente» AZIONI DI PROCUREMENT AVANZATO «Si mettono in campo azioni di procurement avanzato che coinvolgano anche i privati, grandi o piccoli che siano, interessati ad investire nella scuola. L’ecosistema dell’innovazione scolastica che ho in mente non fa solo innovazione di prodotto ma anche di fund raising» Fonte: http://www.corrierecomunicazioni.it/pa-digitale/23892_carrozza-la-scuola-digitale-non-sara-di-stato.htm 4

Principi generali per il passaggio della dcuola al digitale GESTIONE RISORSE SOFTWARE E HARDWARE • Modelli di distribuzione del software • Virtualizzazione delle risorse SICUREZZA E PRIVACY • Trattamento dei dati • Diritto di accesso ai dati • Temi in classe, voti, scrutini, tabelloni ed esami di stato, • Circolari e comunicazioni scolastiche INTEROPERABILITA’ Garantire l’interoperabilità di contenuti, applicazioni e device, tramite la definizione di standard da parte di case editrici, produttori di software e applicativi specifici, assicurando una gestione indipendente dalla provenienza e dall’applicativo ACCESSIBILITA’ Garantire la massima accessibilità alle informazioni e piena fruibilità dei servizi offerti on-line dalla Pubblica Amministrazione 5

Vision - Pilastri per l’evoluzione della scuola verso il digitale INFRASTRUTTURA Adeguamento dell’infrastruttura digitale della scuola affinché sia in grado di rispondere alla crescente domanda di accesso di studenti e docenti AMMINISTRAZIONE Ottimizzazione dei processi di gestione delle segreterie attraverso la digitalizzazione del sistema di gestione amministrativa DIDATTICA Ripensamento del setting didattico coerentemente con le pratiche pedagogiche orientate all’attivismo e al learning by doing Connettività affidabile e ad alta disponibilità attraverso la connessione alla rete GARR Virtualizzazione delle risorse sulla base di un modello pay for use che matta a disposizione applicazioni e spazi di storage dedicati a studenti e docenti Disponibilità, gestione e conservazione dei documenti in modalità digitale da parte delle segreterie scolastiche Sistemi di interazione scuola-famiglie e servizi a supporto delle attività dei docenti Piattaforme di social learning per la fruizione autonoma o guidata dagli insegnanti dei contenuti digitali Contenuti digitali navigabili, interattivi e integrati con i materiali realizzati dagli insegnanti e con i contenuti reperibili sulla rete (video, e-book, app, …) 6

Cambiano i contenuti a supporto della didattica Le principali piattaforme per la Smart Education diffuse negli Stati Uniti e nel nord Europa contemplano anche il video all’interno delle proprie funzionalità 7

Between e la scuola: Progetto Scuola Expo Milano 2015 DICEMBRE 2013 DICEMBRE 2013 A.S. 2013-2014 A.S. 2014-2015 MAG – OTT 2015 DEFINIZIONE TARGET DEL PROGETTO LANCIO DEL PROGETTO NAZIONALE COINVOLGIMENTO DOCENTI COINVOLGIMENTO STUDENTI VISITA FISICA DELLE CLASSI Lancio di un concorso Si stimano 20 milioni di Ufficializzazione del Formazione dei docenti sul Lavoro delle classi sui rivolto agli studenti in gita visitatori potenziali di cui Protocollo d’intesa MIUR e tema di Expo e animazione contenuti resi disponibili da per la creazione del miglior circa 2 milioni studenti: 1,3 Expo 2015 durante la di una community intorno al Expo e partecipazione a un video-racconto, in modo milioni italiani e 700.000 premiazione dell’iniziativa Progetto Scuola, attraverso concorso educativo tale da valorizzare il stranieri. La più grande Pilota svoltasi a Monza la creazione di un rapporto promosso da Expo e dal percorso svolto da ciascuna community che Expo durante l’anno scolastico privilegiato con 1.000 Politecnico di Milano per le classe Milano 2015 sarà in grado 2012 – 2013 docenti formatori di Expo scuole italiane e straniere di ospitare. 8

Between e la scuola: Il Piano Industriale Scuola Digitale VISION E OBIETTIVI VALUE PROPOSITION Definizione degli obiettivi del Piano, individuazione delle Aziende portatrici di interesse e raccolta della loro vision per l’innovazione della scuola As-is della scuola italiana, analisi Open Data del MIUR, elaborazione dello Smart Index Between e sviluppo di un index verticale per la scuola SCENARI PER L’AGENDA DIGITALE Analisi dei bisogni e driver di rinnovamento, definizione dei pilastri per la scuola in termini di infrastruttura tecnologica, contenuti MODELLI ATTUATIVI GO-TO-MARKET AZIENDE Identificazione dei modelli più adatti per l’attuazione dei pilastri proposti e condivisione con le aziende portatrici di interesse Approfondimento degli ambiti più rilevanti per le aziende portatrici di interesse e supporto alla definizione di modelli di goto-market specifici 9

Add a comment

Related presentations

Related pages

Vision and Mission - What's the difference and why does it ...

The only real difference between these two statements is that the second is slightly more specific. ... a lot of very smart people's intention and focus.
Read more

Developing a Vision and a Mission - ascd.org

The SMART format—a widely used method for developing goals in schools and ... Figure 2.1 demonstrates the difference between traditional goals and ...
Read more

Vision Statement vs Mission Statement - Difference Between

Smart Phones. Processor; Operating System; Components; Applications; R1; Printer; ... What is the difference between Vision Statement and ...
Read more

Vision/Mission/Goals - Teachers on Target

Vision/Mission/Goals: Home: Classroom ... In the ideal school or classroom the relationship between students and teachers can be described as ...
Read more

HE learning and teaching: vision - jisc.ac.uk

A mixture of smart classroom tools and learning analytics gives ... Competition between universities for staff and students is much more fierce.
Read more

Mission and Vision Statements - Strategy Training From ...

Learn how to write powerful, inspiring mission statements and vision statements with this article and video.
Read more

Vision and Mission – Center for School Change

Sometimes people think defining a school’s vision and mission are relatively unimportant, and can be done quickly. Wrong!
Read more

Early Childhood Education and North Carolina’s Smart

1 Early Childhood Education and North Carolina’s Smart Start Initiative Submitted to the Institute for Emerging Issues, NC State University March 2010
Read more