advertisement

Apprendimento collaborativo e apprendimento esperienziale in Second Life

100 %
0 %
advertisement
Information about Apprendimento collaborativo e apprendimento esperienziale in Second Life

Published on June 10, 2008

Author: communicationvillage

Source: slideshare.net

Description

Apprendimento collaborativo (collaborative learning) e apprendimento esperienziale (experiential learning) in Second Life
advertisement

Apprendimento esperienziale (SL-experiential learning) e apprendimento collaborativo (SL-collaborative learning) in Second Life Arianna Bernardini (Vaniglia Oh in Second Life)

Aspetti teorici e di ricerca riguardanti i metodi di apprendimento collaborativo e apprendimento esperienziale in Second Life Attività di sperimentazione didattica in Second Life passate, presenti e future 10 giugno 2008 Introduzione

Aspetti teorici e di ricerca riguardanti i metodi di apprendimento collaborativo e apprendimento esperienziale in Second Life

Attività di sperimentazione didattica in Second Life passate, presenti e future

Elementi principali per l’erogazione e la fruizione dei corsi Obiettivo di formazione Soggetto erogatore (docente/tutor/formatore/ricercatore/ecc.) Destinatario del piano di formazione (discente/apprendente) Metodo didattico Contenuti del corso Oggetti di conoscenza, abilità o comportamento Variabili operative, logistiche ed economiche 10 giugno 2008

Obiettivo di formazione

Soggetto erogatore (docente/tutor/formatore/ricercatore/ecc.)

Destinatario del piano di formazione (discente/apprendente)

Metodo didattico

Contenuti del corso

Oggetti di conoscenza, abilità o comportamento

Variabili operative, logistiche ed economiche

Caratteristiche dei corsi in Second Life (1) Contesto di comunicazione estremamente efficace  Contesto di apprendimento estremamente efficace 10 giugno 2008

Caratteristiche dei corsi in Second Life (2) Socialità  Collettività  Collaboratività  Aggregazione  Community  Condivisione delle conoscenze  Interrelazionalità/Interazione  Istantaneità  Immersività  Coinvolgimento  Sensorialità  Apprendimento “cyberolistico”  Emotività  Simulazione mediata dal computer più prossima all’interazione faccia a faccia  Sviluppo dell’apprendimento individuale/collettivo/collaborativo 10 giugno 2008

Caratteristiche dei corsi in Second Life (3) Interattività (integrazione di strumenti interattivi)  Multimedialità (integrazione dei diversi media)  Comprensione (gen. maggiorata e migliorata) dei contenuti  Ottimizzazione dei processi di apprendimento 10 giugno 2008

Caratteristiche dei corsi in Second Life (4) Modularità  Riusabilità  Persistenza dell’ambiente 10 giugno 2008

Personalizzazione del percorsi di apprendimento individuale  Creazione di esperienze personalizzate di apprendimento  Creazione di contenuti sia da parte dei docenti che dei discenti  Approccio learner-centred  Risposta alle reali esigenze individuali 10 giugno 2008 Caratteristiche dei corsi in Second Life (5)

Tipologie differenti di modalità di interazione docente-discente ( one-to-one , one-to-many , few-to-many , few-to-one )  Evitamento dell’apprendimento self learning 10 giugno 2008 Caratteristiche dei corsi in Second Life (6)

Referenti concreti (es. sostantivi, aggettivi, verbi)  Forma/Sostanza del contenuto 10 giugno 2008 Caratteristiche dei corsi in Second Life (7)

Comunicazione non verbale (sistema paralinguistico, sistema cinesico, prossemica, aptica) 10 giugno 2008 Caratteristiche dei corsi in Second Life (8)

Simulazione di situazioni specifiche del mondo reale  Miglioramento delle capacità intellettuali/personali/comportamentali/manageriali/linguistiche/ecc.  Sviluppo dell’apprendimento individuale/collettivo/collaborativo 10 giugno 2008 Caratteristiche dei corsi in Second Life (9)

Economicità  Abbattimento delle barriere spazio-temporali (ovunque, 24/24 e 7/7)  Contemporaneità  Assenza di spostamenti di docenti e/o discenti  Ottimizzazione della logistica  Incremento del numero di discenti  Decremento dei costi della formazione 10 giugno 2008 Caratteristiche dei corsi in Second Life (10)

Sinergie tra Second Life e Web (specialmente Web 2.0 oriented . Es. portali in stile Web 2.0 e non, blog, videoblog, audioblog, audiovisivi online, documenti collaborativi e modificabili online, documenti non modificabili  Social networking  Social bookmarking  Tagging  Folksonomia) sia per fruire il materiale didattico ovunque, 24/24 e 7/7 sia per implementare le conoscenze  PLE (Personal Learning Environment, ambienti personali di apprendimento)  Formazione formale e informale forme meno gerarchiche di organizzazione dei processi educativi  Metodologie blended (‘miste’) 10 giugno 2008 Caratteristiche dei corsi in Second Life (11)

Società della conoscenza ( knowledge society )  Globalizzazione  Accelerazione  Nuove conoscenze  Cambiamento  Imprevedibilità  Dimensione olistica dell’apprendimento  Trasformazioni socio-economiche 10 giugno 2008 Caratteristiche dei corsi in Second Life (12)

LMS (Learning Management System, ‘sistemi di gestione dell’apprendimento’) Due scuole di pensiero: pro contro (Jay Cross, http://informl.com/2006/09/04/lms-we-hardly-knew-ye e http://www.jaycross.com ) e Christian Dalsgaard (“Social software: E-learning beyond learning management systems”, http://www.eurodl.org/ materials / contrib /2006/Christian_Dalsgaard.htm ) 10 giugno 2008 Caratteristiche dei corsi in Second Life (13)

LMS (Learning Management System, ‘sistemi di gestione dell’apprendimento’) Due scuole di pensiero:

pro

contro (Jay Cross, http://informl.com/2006/09/04/lms-we-hardly-knew-ye e http://www.jaycross.com ) e Christian Dalsgaard (“Social software: E-learning beyond learning management systems”, http://www.eurodl.org/ materials / contrib /2006/Christian_Dalsgaard.htm )

Docente Tutore-facilitatore Osservatore Team di lavoro 10 giugno 2008

Docente

Tutore-facilitatore

Osservatore

Modalità di apprendimento imperniata sulla valorizzazione della collaborazione di un gruppo di discenti. “ Acquisizione da parte degli individui di conoscenze, abilità e atteggiamenti che sono il risultato di un’interazione di gruppo o, detto più chiaramente, un apprendimento individuale come risultato di un processo di gruppo” (Kaye, 1992) Concetti chiave: interazione di (un processo di) gruppo collaborazione vs cooperazione attività di comunicazione Apprendimento collaborativo (collaborative learning) 10 giugno 2008

Modalità di apprendimento imperniata sulla valorizzazione della collaborazione di un gruppo di discenti.

“ Acquisizione da parte degli individui di conoscenze, abilità e atteggiamenti che sono il risultato di un’interazione di gruppo o, detto più chiaramente, un apprendimento individuale come risultato di un processo di gruppo” (Kaye, 1992)

Concetti chiave:

interazione di (un processo di) gruppo

collaborazione vs cooperazione

attività di comunicazione

Interazione costruttivista Collaborazione Interdipendenza positiva Coordinazione dell’impegno Attivismo Impegno nel mutuo aiuto Motivazione individuale e derivante dal gruppo Responsabilità verso il gruppo, gli obiettivi preposti e nel processo di costruzione della conoscenza Insegnamento e trasmissione di competenze e conoscenze tra pari oltre che da docente a gruppo di discenti Creazione, manipolazione e conseguente familiarità dello spazio condiviso Caratteristiche fondamentali dell’apprendimento collaborativo (1) 10 giugno 2008

Interazione costruttivista

Collaborazione

Interdipendenza positiva

Coordinazione dell’impegno

Attivismo

Impegno nel mutuo aiuto

Motivazione individuale e derivante dal gruppo

Responsabilità verso il gruppo, gli obiettivi preposti e nel processo di costruzione della conoscenza

Insegnamento e trasmissione di competenze e conoscenze tra pari oltre che da docente a gruppo di discenti

Creazione, manipolazione e conseguente familiarità dello spazio condiviso

Ambienti di apprendimento né solo formali né solo informali Eventuali contatti con individui esterni al gruppo di lavoro Accettazione di molteplici soluzioni ed eventualmente differenti rispetto a quelle previste Determinazione della durata del progetto collaborativo Verifica dei risultati parziali Verifica del risultato finale 10 giugno 2008 Caratteristiche fondamentali dell’apprendimento collaborativo (2)

Ambienti di apprendimento né solo formali né solo informali

Eventuali contatti con individui esterni al gruppo di lavoro

Accettazione di molteplici soluzioni ed eventualmente differenti rispetto a quelle previste

Determinazione della durata del progetto collaborativo

Verifica dei risultati parziali

Verifica del risultato finale

Chiarezza degli obiettivi stessi Esposizione precisa di compiti e mansioni da svolgere Chiarimento delle abilità da raggiungere Ruolo del team di lavoro (docente e tutore-formatore) Raggiungimento degli obiettivi = Costruzione della conoscenza 10 giugno 2008

Chiarezza degli obiettivi stessi

Esposizione precisa di compiti e mansioni da svolgere

Chiarimento delle abilità da raggiungere

Ruolo del team di lavoro (docente e tutore-formatore)

Imparare a imparare Mettere i discenti in condizioni di risolvere problemi sempre più complessi Mettere i discenti in condizioni di valutare quali decisioni prendere per attuare le migliori performance Conseguire una buona capacità di autoanalisi e autovalutazione da parte dei discenti Vantaggi dell’apprendimento collaborativo 10 giugno 2008

Imparare a imparare

Mettere i discenti in condizioni di risolvere problemi sempre più complessi

Mettere i discenti in condizioni di valutare quali decisioni prendere per attuare le migliori performance

Conseguire una buona capacità di autoanalisi e autovalutazione da parte dei discenti

Modalità di apprendimento induttivo in cui i discenti sono altamente coinvolti nella costruzione del processo di formazione e apprendimento Modello ciclico dell'apprendimento esperienziale di Kolb (1984) Apprendimento esperienziale (experiential learning) 10 giugno 2008 Esperienza concreta Osservazione e riflessione Concetti astratti e generalizzazioni Sperimentazione attiva

10 giugno 2008 Caratteristiche fondamentali dell’apprendimento esperienziale Ruolo altamente attivo del discente Abitudine ad apprendere dall’esperienza Velocità e costanza di apprendimento Potenziamento del problem solving Capacità di collaborazione Trasformazioni delle percezioni della realtà (valori, atteggiamenti, comportamenti  nuova forma mentis)

Ruolo altamente attivo del discente

Abitudine ad apprendere dall’esperienza

Velocità e costanza di apprendimento

Potenziamento del problem solving

Capacità di collaborazione

Trasformazioni delle percezioni della realtà (valori, atteggiamenti, comportamenti  nuova forma mentis)

Strumenti di comunicazione sincrona chat vocale chat testuale notecard (testo, link a immagini, landmark) messaggi di aggiornamento al gruppo con notices e proposals di Groups lavagna interattiva (testo e immagini) slideviewer schermo per la proiezione di audiovisivi in streaming HUD (Heads-Up Display) come dispositivo di LMS (Learning Management System) differenziati per docenti e discenti strumenti aggiuntivi in condivisione (es. “alzata di mano” elettronica) (luogo) sede in-world per discussioni e tavole rotonde in tempo reale Attività di comunicazione in Second Life (1) 10 giugno 2008

Strumenti di comunicazione sincrona

chat vocale

chat testuale

notecard (testo, link a immagini, landmark)

messaggi di aggiornamento al gruppo con notices e proposals di Groups

lavagna interattiva (testo e immagini)

slideviewer

schermo per la proiezione di audiovisivi in streaming

HUD (Heads-Up Display) come dispositivo di LMS (Learning Management System) differenziati per docenti e discenti

strumenti aggiuntivi in condivisione (es. “alzata di mano” elettronica)

(luogo) sede in-world per discussioni e tavole rotonde in tempo reale

10 giugno 2008 Attività di comunicazione in Second Life (2) Strumenti di comunicazione asincrona chat testuale sottoforma di IM a gruppo di lavoro/docente/tutor via chat testuale notecard (testo, link a immagini, landmark) messaggi di aggiornamento al gruppo con notices e proposals di Groups raccoglitore di messaggi testuali, digitabili via chat testuale in Second Life, e consultabili via e-mail o via Web slideviewer schermo per la proiezione di audiovisivi in streaming

Strumenti di comunicazione asincrona

chat testuale sottoforma di IM a gruppo di lavoro/docente/tutor via chat testuale

notecard (testo, link a immagini, landmark)

messaggi di aggiornamento al gruppo con notices e proposals di Groups

raccoglitore di messaggi testuali, digitabili via chat testuale in Second Life, e consultabili via e-mail o via Web

slideviewer

schermo per la proiezione di audiovisivi in streaming

10 giugno 2008 Attività di comunicazione in Second Life (3) Strumenti di comunicazione asincrona esterni a Second Life (metodo misto, ‘ blended ’) social networking: portali Web 2.0 pro community (es. MySpace) portali basati su pubblicazione e condivisione di contenuti (es. videoclip su YouTube, presentazioni su Slideshare) portali di social bookmarking (es. Del.icio.us, Google Bookmarks, Netvouz) documenti collaborativi (es. Google Docs) blog/audiovideoblog (es. WordPress) forum mailing list newsletter

Strumenti di comunicazione asincrona esterni a Second Life (metodo misto, ‘ blended ’)

social networking: portali Web 2.0 pro community (es. MySpace)

portali basati su pubblicazione e condivisione di contenuti (es. videoclip su YouTube, presentazioni su Slideshare)

portali di social bookmarking (es. Del.icio.us, Google Bookmarks, Netvouz)

documenti collaborativi (es. Google Docs)

blog/audiovideoblog (es. WordPress)

forum

mailing list

newsletter

Due esperimenti didattici unendo caratteristiche salienti dell’apprendimento collaborativo e dell’apprendimento esperienziale Prima fase  lezioni individuali Es. Movimento nello spazio ( http:// it.youtube.com / watch ?v=bDY5lMIJMnE ) Es. Visita alla Cappella Sistina virtuale ( http://it.youtube.com/watch?v=Q-ucnSRtOlc ) Seconda fase  lezioni di gruppo (USA) Es. Visita guidata alla Basilica di S. Francesco di Assisi con vera guida turistica ( http://www.secondlearning.it/ visita-guidata-in-assisi ) Sperimentazione didattica nella sim INDIRE (corso di italiano L2 per stranieri) 10 giugno 2008

Due esperimenti didattici unendo caratteristiche salienti dell’apprendimento collaborativo e dell’apprendimento esperienziale

Prima fase  lezioni individuali

Es. Movimento nello spazio ( http:// it.youtube.com / watch ?v=bDY5lMIJMnE )

Es. Visita alla Cappella Sistina virtuale ( http://it.youtube.com/watch?v=Q-ucnSRtOlc )

Seconda fase  lezioni di gruppo (USA) Es. Visita guidata alla Basilica di S. Francesco di Assisi con vera guida turistica

( http://www.secondlearning.it/ visita-guidata-in-assisi )

Corsi erogati ad aziende dei settori formazione, tecnologia e risorse umane/recruitment in Second Life Due sperimentazioni, differenziate per target e somministrazione delle conoscenze, per il consolidamento delle metodologie didattiche per l’insegnamento della lingua italiana come lingua seconda ad apprendenti stranieri in Second Life Sviluppo di progetti per l’insegnamento della lingua inglese, russa e ungherese ad apprendenti italofoni Sviluppo di un progetto per l’insegnamento del latino ad apprendenti italiani e stranieri Ulteriori dettagli saranno disponibili dall’autunno 2008 10 giugno 2008 Sperimentazione didattica di Communication Village in Second Life

Corsi erogati ad aziende dei settori formazione, tecnologia e risorse umane/recruitment in Second Life

Due sperimentazioni, differenziate per target e somministrazione delle conoscenze, per il consolidamento delle metodologie didattiche per l’insegnamento della lingua italiana come lingua seconda ad apprendenti stranieri in Second Life

Sviluppo di progetti per l’insegnamento della lingua inglese, russa e ungherese ad apprendenti italofoni

Sviluppo di un progetto per l’insegnamento del latino ad apprendenti italiani e stranieri

Ulteriori dettagli saranno disponibili dall’autunno 2008

Communication Village ( www.communicationvillage.com ) Agora SL Project ( www.communicationvillage.com/eventi-news/20080327-agora-sl-project.html ) Blog di Communication Village ( http://communicationvillageblog.wordpress.com ) Arianna Bernardini [email_address] Riferimenti e contatti 10 giugno 2008

Add a comment

Related pages

Apprendimento collaborativo e apprendimento esperienziale ...

Aspetti teorici e di ricerca riguardanti i metodi di apprendimento collaborativo e apprendimento esperienziale in Second Life Elementi principali per l ...
Read more

apprendimento collaborativo – Communication Village :: Blog

... i metodi di apprendimento collaborativo e apprendimento esperienziale in Second Life. ... apprendimento esperienziale e collaborativo in Second Life.
Read more

esperienziale – Communication Village :: Blog

Modello ciclico dell’apprendimento esperienziale di Kolb. ... Strumenti di comunicazione per l’apprendimento esperienziale e collaborativo in Second Life.
Read more

Didattica, apprendimento e formazione in Second Life ...

Aspetti teorici e di ricerca sui metodi di apprendimento collaborativo e apprendimento esperienziale per adulti in Second Life. home ...
Read more

Arianna Bernardini - Academia.edu

Aspetti teorici e di ricerca riguardanti i metodi di apprendimento collaborativo e apprendimento esperienziale in Second Life Elementi principali per l ...
Read more

Vaniglia Ho: Apprendimento esperienziale e collaborativo ...

... Apprendimento esperienziale e collaborativo ... APPRENDIMENTO PER ESPERIENZE di Bruno ... dagli LMS a Second Life ...
Read more

Agora SL Project - Evento - Martedì 10 giugno 2008, ore ...

Martedì 10 giugno 2008, ore 21.30 Apprendimento esperienziale (SL-experiential learning) e apprendimento collaborativo (SL-collaborative ...
Read more

Didattica, apprendimento e formazione in Second Life: una ...

Corsi di formazione e aggiornamento in Second Life attraverso l apprendimento esperienziale e collaborativo ... esperienziale per adulti in Second Life.
Read more

Insegnare con Second Life

Second Life: Un approccio ... Apprendimento collaborativo; Apprendimento Esperienziale; craere avatar su SL; e-learning; Istruzionismo VS Costruzionismo; J ...
Read more