Alessandro Mattioli - Il piano comunicazione

100 %
0 %
Information about Alessandro Mattioli - Il piano comunicazione

Published on November 28, 2016

Author: barbierieassociati

Source: slideshare.net

1. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 Il Piano di ComunicazioneIl Piano di Comunicazione Alessandro MattioliAlessandro Mattioli Barbieri & Associati Dottori CommercialistiBarbieri & Associati Dottori Commercialisti Consulente per l’Immagine e la Comunicazione degli StudiConsulente per l’Immagine e la Comunicazione degli Studi ProfessionaliProfessionali

2. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 Costruire un Piano Comunicazione è una scelta strategica e una risposta alla necessità di controllo.

3. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 Cosa può fare un Piano? (1) - Mostrare ai clienti (vecchi e nuovi) cosa possiamo fare per loro - Migliorare le relazioni bidirezionali con e per i clienti - Caratterizzare la struttura ed estendere l’autorevolezza del Professionista a tutto lo Studio

4. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 Cosa può fare un Piano? (2) - Contribuire alla costruzione dell’immagine percepita - Portare chiarezza e facilitare la convergenza tra comunicazione interna ed esterna - Aiutare il coordinamento tra tutti i soggetti, le strategie e le azioni che la struttura mette in campo per il raggiungimento dei propri obiettivi

5. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 Come progettarlo? 1. Analisi dell’ambiente 2. Selezione degli obiettivi 3. Elaborazione della politica di comunicazione 4. Individuazione dei destinatari 5. Definizione della strategia 6. Scelta dei messaggi 7. Pianificazione delle azioni 8. Gestione delle risorse 9. Valutazione dei risultati

6. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 1. Analisi dell’ambiente L’attenzione al contesto, la partecipazione, l’aggiornamento professionale sono aspetti fondamentali per conoscere il «campo da gioco» della comunicazione professionale

7. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 2. Selezione degli obiettivi SMART: Specifici – Misurabili – Accessibili – Realistici – Temporizzabili E’ importante scegliere obiettivi mirati e non generici, chiari e non aperti ad interpretazioni, condivisi, circoscritti e misurabili. Gli obiettivi di comunicazione possono riguardare: l’immagine (auspicata/percepita), il miglioramento del servizio, il far percepire i bisogni, il vendere, il fidelizzare, il modificare un comportamento, il sensibilizzare, l’informare, etc…

8. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 3. Elaborazione della politica E’ importante ricercare e non perdere mai di vista la coerenza tra il Piano di Comunicazione e la Vision dello Studio

9. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 4. Individuazione dei destinatari A chi vogliamo rivolgerci? Qual è il nostro «destinatario tipo»? A lui, in particolare, cosa abbiamo da dire? Più i destinatari sono segmentati con attenzione, più ciascun messaggio sarà efficace (e più grande sarà lo sforzo redazionale).

10. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 5. Definizione della strategia Una buona strategia prende in esame obiettivi, pubblici e risultati attesi e li elenca secondo un ordine di priorità. Quali sono gli obiettivi principali e quali, invece, sono i secondari? Quale pubblico è cruciale raggiungere? A quale risultato vogliamo mirare con assoluta determinazione?

11. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 6. Selezione dei messaggi Una volta stabiliti: -Contesto -Obiettivi -Destinatari -Priorità strategiche siamo pronti per passare ai contenuti.

12. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 7. Pianificazione delle azioni Ogni azione deve essere pianificata in base all’obiettivo specifico da raggiungere. E’ importante che le specifiche azioni di comunicazione siano in armonia con il Piano nel suo complesso.

13. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 8. Gestione delle risorse …un piano di comunicazione presenta tutte le caratteristiche di un progetto complesso che per le molte risorse coinvolte, i tempi lunghi, e la difficoltà tecnica richiede un’attenzione specifica per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti, nel rispetto dei tempi e dei costi pianificati.

14. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 9. Valutazione dei risultati Quanti e quali obiettivi prefissati sono stati raggiunti? Gli investimenti hanno prodotto i risultati sperati? Quali sono i risultati concreti?

15. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 …ricordando sempre che… La Comunicazione è un processo che, per sua stessa natura, «sfugge di mano» al creatore per vivere di vita propria. Quando immaginiamo un Piano Comunicazione, dobbiamo procedere con un approccio SWOT, e ricordarci che il nostro pubblico-tipo non sarà l’unico ad accorgersi di noi. Mentre parliamo al destinatario giusto, necessariamente lo stiamo facendo anche a quello sbagliato.

16. TOUR ORGANIZZAZIONE ACEF 2016 Il Piano di ComunicazioneIl Piano di Comunicazione Alessandro MattioliAlessandro Mattioli Barbieri & Associati Dottori CommercialistiBarbieri & Associati Dottori Commercialisti Consulente per l’Immagine e la Comunicazione degli StudiConsulente per l’Immagine e la Comunicazione degli Studi ProfessionaliProfessionali

Add a comment