advertisement

1.Introduzione al corso

70 %
30 %
advertisement
Information about 1.Introduzione al corso
Education

Published on March 4, 2014

Author: rpolillo

Source: slideshare.net

Description

Slide dalle lezioni del corso di Interazione Uomo Macchina di R.Polillo, per il corso di laurea triennale in Informatica, Università di Milano Bicocca.

Prima lezione, del 4 marzo 2014
advertisement

1 INTRODUZIONE AL CORSO Corso di Interazione Uomo Macchina AA 2013-2014 Roberto Polillo Corso di laurea in Informatica Università di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione R.Polillo - Marzo 2014 14 301 e2 on izi Ed

Il corso 4 Chi siamo Roberto Polillo Piero Schiavo Campo Orario delle lezioni Martedì 10,30-12,30 Aula U6-10 Mercoledì 14,30-16,30 Aula U6-10 Giovedì 14,30-16,30 Aula U6-10 R.Polillo - Marzo 2014

Obiettivi del corso 5   Fornire una introduzione (pratica e teorica) alle problematiche del design dell'interazione uomomacchina, per la progettazione di sistemi interattivi facili da usare (“usabili”) Terminologia: Design = progettazione Progettare = “ideare qualcosa e studiare il modo di attuarla” Sistema interattivo = qualsiasi sistema che interagisce con utenti umani R.Polillo - Marzo 2014

Organizzazione del corso 6 Impostazione laboratoriale: Lezioni con discussioni in aula Verranno raccolte le firme di presenza, e il voto finale ne terrà conto Realizzazione di un prototipo si sistema interattivo Gruppi di 3 studenti Diverse fasi di lavoro, con revisioni individuali Prerequisiti: Conoscenza di un toolkit per realizzare app mobili (Android o iOS) R.Polillo - Marzo 2014

L’esame 7    Scritto: domande a risposta chiusa e aperta sugli argomenti trattati nel libro di testo Orale: discussione del progetto di gruppo Criteri di Valutazione: Progetto: 66% Scritto: 17% Presenza: 17%  5 Appelli: giugno, luglio, settembre, gennaio, febbraio R.Polillo - Marzo 2014

Materiale didattico 8   Libro di testo - Indispensabile per superare l’esame scritto - In libreria o scaricabile da www.rpolillo.it Slides usate a lezione - Su www.rpolillo.it R.Polillo - Marzo 2014

Il progetto 9 Realizzazione del prototipo di un semplice sistema interattivo per smartphone (iOS o Android) concordato con il docente (diverso per ogni gruppo): Fase 1: Requisiti, video scenario e "paper prototype" Revisione 1 Fase 2/3: Prototipo preliminare a media fedeltà (toolkit) Revisione 2/3 Fase 3: Prototipo finale, test usabilità (report+video) Esame NB: Le revisioni vengono fatte solo durante il corso e durante le sessioni di esame R.Polillo - Marzo 2014

Impegno 10 CORSO = 8 crediti * 25 ore di lavoro ⇒ 200 ore di lavoro Esempio:     Presenza alle lezioni Studio individuale Scritto e revisioni Progetto 40 h 65 h 20 h 75 h (a testa!) -------- Totale 200 h R.Polillo - Marzo 2014

11 La settimana prossima definiamo i progetti: dovete costituire i gruppi e definire le vostre proposte R.Polillo - Marzo 2014

Human-Computer Interaction: che vuol dire? 12 “HCI è una disciplina che si occupa della progettazione, valutazione e realizzazione di sistemi interattivi basati su computer destinati all’uso umano e dello studio dei principali fenomeni che li circondano” Da: ACM SIGCHI Curricula for Human Computer Interaction, 1992 http://www.acm.org/sigchi/cdg/ R.Polillo - Marzo 2014

13 La varietà dei sistemi interattivi R.Polillo - Marzo 2014

Temi dell’HCI 14      Criteri, metodi e strumenti per la progettazione dell'interazione fra uomo e sistemi interattivi Criteri, metodi e strumenti per la valutazione della facilità d'uso (che significa?) dei sistemi interattivi Progettazione di nuove tecniche di interazione Sviluppo di modelli descrittivi e predittivi dell’interazione … R.Polillo - Marzo 2014

Sistemi e interfacce d’uso 15 mondo esterno utente interazione uomo-sistema sistema interattivo Interfaccia d’uso R.Polillo - Marzo 2014

I dispositivi per l’interazione 16 R.Polillo - Marzo 2014

Origini dell’HCI 17 Nasce negli anni '80 - diffusione di massa dei personal computer (1981: IBM PC, 1984: Apple Macintosh) - ACM CHI (conferenza annuale) dal 1983 Ha le sue origini in due aree disciplinari molto diverse: - l’ergonomia (ergon: lavoro; nomos: legge) - la scienza dei computer R.Polillo - Marzo 2014

Ergonomia: esempio 18 R.Polillo - Marzo 2014

Interdisciplinarietà dell’HCI 19 Scienze dell’uomo Scienza dei computer • paradigmi di interazione • device di interazione • ui programming • modelli di dialogo • computer graphics e tecniche di visualizzazione • intelligenza artificiale • …. HCI Scienza della progettazione • psicologia • scienze cognitive • psicologia sociale • linguistica • scienze della comunicazione •… • interaction design • industrial design • information architecture • tecniche di valutazione • ergonomia • project management •…. R.Polillo - Marzo 2014

Accelerazione della complessità 20 45 anni 45 anni R.Polillo - Marzo 2014

L'evoluzione della tecnologia 21 NUOVI NUOVI BISOGNI BISOGNI PROGETTAZIONE PROGETTAZIONE NUOVI SERVIZI / NUOVI SERVIZI / PRODOTTI PRODOTTI R.Polillo - Marzo 2014 USO USO

L'evoluzione della tecnologia 22 NUOVI NUOVI BISOGNI BISOGNI PROGETTAZIONE PROGETTAZIONE NUOVI SERVIZI / NUOVI SERVIZI / PRODOTTI PRODOTTI R.Polillo - Marzo 2014 USO USO

L'evoluzione della tecnologia 23 INNOVATORI, INNOVATORI, VENTURE CAPITAL VENTURE CAPITAL NUOVI NUOVI BISOGNI BISOGNI PROGETTAZIONE PROGETTAZIONE NUOVI SERVIZI / NUOVI SERVIZI / PRODOTTI PRODOTTI R.Polillo - Marzo 2014 USO USO

L'evoluzione della tecnologia 24 INNOVATORI, INNOVATORI, VENTURE CAPITAL VENTURE CAPITAL NUOVI NUOVI BISOGNI BISOGNI PROGETTAZIONE PROGETTAZIONE NUOVI SERVIZI / NUOVI SERVIZI / PRODOTTI PRODOTTI R.Polillo - Marzo 2014 USO USO

L'evoluzione della tecnologia 25 INNOVATORI, INNOVATORI, VENTURE CAPITAL VENTURE CAPITAL NUOVI NUOVI BISOGNI BISOGNI PROGETTAZIONE PROGETTAZIONE INTERNET , TELEFONIA MOBILE, GPS, … NUOVI SERVIZI / NUOVI SERVIZI / PRODOTTI PRODOTTI R.Polillo - Marzo 2014 USO USO

L'evoluzione della tecnologia 26 INNOVATORI, INNOVATORI, VENTURE CAPITAL VENTURE CAPITAL INTERNET , TELEFONIA MOBILE, GPS, … CAMBIANO I COMPORTAMENTI NUOVI NUOVI BISOGNI BISOGNI PROGETTAZIONE PROGETTAZIONE NUOVI SERVIZI / NUOVI SERVIZI / PRODOTTI PRODOTTI R.Polillo - Marzo 2014 USO USO

Perchè è necessario semplificare l’uso 29    Pervasività della tecnologia nel mondo di oggi Necessità di semplificarne l’utilizzo e di renderla accessibile a tutti (chi non la sa o non la può usare viene “tagliato fuori” - digital divide) Necessità di comprendere ruoli e possibilità della tecnologia per migliorare la qualità della vita R.Polillo - Marzo 2014

30 R.Polillo - Marzo 2014

Le dimensioni della complessità 31 Complessità d’uso Complessità funzionale Complessità strutturale R.Polillo - Marzo 2014

32 L’interfaccia utente come “filtro semplificatore” Complessità d’uso utente Complessità - funzionale - strutturale Sistema interattivo Filtro R.Polillo - Marzo 2014

Per contattarmi 33  polillo@disco.unimib.it  Il sito del corso www.rpolillo.it (con forum per date esami e revisioni)  Nel periodo in cui tengo corsi ricevo Prima o dopo la lezione, davanti all'aula (previo appuntamento) R.Polillo - Marzo 2014

Add a comment

Related presentations

Related pages

HTML5 Base - 1.1 - Introduzione al corso - YouTube

Introduzione al corso base sul linguaggio HTML. Si tratta di un corso di livello base sul linguaggio HTML, usato per descrivere i contenuti ...
Read more

1) Introduzione al corso - YouTube

1) Introduzione al corso Intercomunione delle Famiglie. Subscribe Subscribed Unsubscribe 40 40. ... Corso Fidanzati (H4) - Sacramento del ...
Read more

1. Introduzione al Corso - docs.qgis.org

Se non specificato diversamente, tutti i contenuti sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 licence (CC BY-SA)
Read more

Lezione 1. introduzione al corso by Francesco Pirone (page ...

Corso di «Sociologia II» 2015-2016 | Issuu is a digital publishing platform that makes it simple to publish magazines, catalogs, newspapers, books, and ...
Read more

#1- Introduzione al corso di autoformazione - Discussione1 ...

Commonware 2012 Da Marx all'operaismo: storia, concetti, problemi #1: Introduzione al corso di autoformazione - Discussione1 (24 gennaio 2012).
Read more

1. Introduzione al corso (1h) - CNCwebschool.com

19 CNC – Corso di programmazione in 50 ore 1. Introduzione al corso (1h) (teoria: 1h) 1.1 L’obiettivo L’obiettivo specifico di questo corso è quello ...
Read more

1. Introduzione al corso - ResearchGate

Publication » 1. Introduzione al corso. ... Data provided are for informational purposes only. Although carefully collected, accuracy cannot be guaranteed.
Read more

Metodi Quantitativi per Economia, Finanza e Management ...

Metodi Quantitativi per Economia, Finanza e Management Lezione n°1 Introduzione al corso: obiettivi e modalità di esame Business Intelligence, le fonti.
Read more